Questo blog nasce per sensibilizzare tutti sul diritto al gioco dei bambini con disabilità e per far conoscere i "parchi giochi inclusivi". Di cosa si tratta? Di parchi dove tutti i bambini possono giocare insieme. Parchi privi di barriere architettoniche, parchi dove sono installati giochi il più possibile accessibili e fruibili da parte di tutti i bambini. Bambini che possono correre, bambini che usano la carrozzina, bambini ipovedenti, bambini con disabilità motoria lieve e bambini che amano saltare come grilli. In questi parchi ci sono strutture gioco, (castelli, navi, torri...), con rampe al posto delle scale, i pannelli sensoriali sono posizionati ad altezza tale che possano essere utilizzati anche da chi sta seduto così come le sabbiere o le piste per biglie e/o automobiline. Parchi con tunnel giganti il cui accesso è possibile anche alle carrozzine, giostre girevoli che possono essere utilizzate da tutti. Questi sono i giochi che piacciono a noi. Per quanto riguarda l'altalena per carrozzine abbiamo scritto alcune riflessioni, (potete leggerle: qui e qui). Non siamo contrarie all'installazione di questo gioco nei parchi, (nei parchi gioco insieme ad altre strutture pensate per tutti i bambini), mentre abbiamo grossi dubbi sulla sua reale utilità quando viene installata in un prato, in un luogo isolato da qualsiasi altro gioco. Questa altalena ultimamente è diventata “simbolo” di una città sensibile ai bisogni dei bambini e ragazzi con disabilità. E le persone con disabilità motoria lieve? E gli ipovedenti o ciechi? Scegliere un gioco che può essere utilizzato solo da alcuni bambini con disabilità, ed escludere tutti gli altri, non è una scelta felice. Ci piacerebbe che i privati, le associazioni e le amministrazioni comunali puntassero più in alto ovvero scegliessero giochi per tutti, giochi che permettono ai bambini di socializzare e giocare insieme. Se volete vedere le immagini dell'area giochi inclusiva di Rimini le trovate qui: Tutti a bordo!

31 agosto 2014

Catania: giochi per bambini disabili nelle aree pubbliche cittadine?

E’ la proposta di Marco Di Blasi, consigliere della II Circoscrizione di Catania.
“Nei giorni scorsi – dichiara Di Blasi – ho presentato una mozione, condivisa dai consiglieri Campisi, Patella, Ruffino e Cardello, per impegnare l’amministrazione comunale a predisporre un piano per dotare di giochi per bambini disabili in tutte le aree pubbliche della II Circoscrizione”.
Per leggere la notizia clicca qui: http://catania.blogsicilia.it/catania-diritto-al-gioco

Claudia Protti & Raffaella Bedetti

Mazara: ampliamento parco giochi lungomare San Vito?

La III Commissione consiliare Lavori Pubblici del comune di Mazara, ha chiesto all'Amministrazione presieduta dal sindaco Nicola Cristaldi l'ampliamento del parco giochi sito nel lungomare San Vito ed eventuali modifiche per l'adattamento in favore di diversamente abili.
Per leggere la notizia clicca qui: http://www.tele8tv.com/news

Claudia Protti & Raffaella Bedetti

27 agosto 2014

Altalene per tutti a Bresso

BRESSO - “Questa è un’altalena per bimbi che non possono camminare e sono in sedia a rotelle” ha spiegato il sindaco Vecchiarelli a un bambino che incuriosito chiedeva alla mamma cosa fosse quel nuovo gioco un po’ strano comparso da qualche giorno nei giardini.
La speciale altalena pensata per bambini disabili è stata installata nel parco Rivolta e sarà collaudata nei prossimi giorni, per poi essere disponibile alla fruizione. Una seconda sarà collocata a breve anche nel parco del Cimitero, tra via Vittorio Veneto e via Mattei.

Per leggere la notizia clicca qui: http://www.nordmilano24.it/2014/08/26/altalene-per-tutti-bresso-per-i-bimbi-disabili/

Segnaliamo però che anche questa altalena, come diverse altre installate in varie città italiane, è poco accessibile in quanto si trova su terra che non è pianeggiante e che in caso di pioggia può rendere difficile l'accesso al gioco da parte delle carrozzine. Sarebbe stato meglio prevedere un fondo di cemento, pavimentazione antitrauma, piastrelle, o qualsiasi altro materiale pianeggiante, senza ostacoli e utilizzabile anche dopo la pioggia che potrebbe rendere fangoso il terreno che si può vedere nell'immagine sopra.

Claudia Protti & Raffaella Bedetti

Borghetto: un parco giochi per tutti

A Borghetto un parco giochi per i disabili
Sarà esaudito il sogno di quella mamma che voleva un parco giochi per la figlia disabile. Il Comitato Tuteliamo Borghetto si è messo in moto. "Abbiamo avviato una sottoscrizione e presto Borghetto avrà un parco giochi dove anche i bambini meno fortunati potranno divertirsi", afferma il segretario del Comitato Tuteliamo Borghetto Andrea Bronda

Per leggere la notizia clicca qui: http://www.rsvn.it/a-borghetto-un-parco-giochi-per-i-disabili

Dalla pagina facebook: Comitato Cittadino "Tuteliamo BORGHETTO": "Ciao a tutti come Comitato abbiamo lanciato una raccolta fondi per acquistare un gioco per disabili da mettere in un parco giochi di Borghetto quindi vi chiediamo un aiuto.Vi prego di contattarci....è importante.Grazie di Cuore"

Claudia Protti & Raffaella Bedetti

21 agosto 2014

Tavoli e panchine per tutti

Il Gabbiano - società cooperativa di Trento - ha realizzato questo gruppo di panche per parchi. E' stata progettata in modo che TUTTI possano accedere al tavolo. E' installata presso il parco giochi di Lavarone (TN)
Lavarone (Tn) parco giochi Palù. E' stata installata un'altalena per disabili e un tavolo con panche "freedom" che consente alle persone con difficoltà e in carrozzina di stare al tavolo insieme a chi può usare la panca posizionata vicino al tavolo.
Grazie a Daniela Beccari‎ per la segnalazione e per la foto.

Claudia Protti & Raffaella Bedetti

19 agosto 2014

Altalene a San Donato Val di Comino

«San Donato Val di Comino – spiega il Presidente dell’Associazione Time Out – è uno dei primi centri in Italia ad installare questo tipo di giostre. L’altalena è la prima del suo genere in Italia a prevedere l’accesso a quattro bambini di cui due disabili. Questa tipologia di giostre, oltre ai bambini con difficoltà motorie, è utile anche ai genitori perché permette di portare i propri figli in un parco giochi senza difficoltà e interagire con gli altri genitori...».
Per leggere la notizia clicca qui: http://visitvaldicomino.it/uno-dei-primi-parco-giochi-accessibili-per-bambini-disabili-e-in-val-di-comino/

Claudia Protti & Raffaella Bedetti

Pietrasanta: altalene disabili

Pietrasanta, (Lucca): saranno posizionate nel parco giochi dell'ex Pretura le altalene per i bambini disabili. "Abbiamo deciso di posizionare 2 o 3 altalene, che hanno un'importante valenza educativa e sociale, nella zona dell'ex Pretura. Verificheremo successivamente, dice Lazzerini, se dotare anche altri parchi cittadini di un piccolo gioco che può rendere meno problematico l'approccio negli spazi pubblici dei bambini disabili
Per leggere la notizia clicca qui: http://www.viviversilia.it/altalene-per-bambini-disabili-nei-parchi-di-pietrasanta

Claudia Protti & Raffaella Bedetti

14 agosto 2014

Progetto parco giochi inclusivo a Montesilvano

Montesilvano, (Pescara). Un parco giochi che sia completamente accessibile ai bambini disabili e che possa, allo stesso tempo, favorire l’integrazione tra diversamente abili e normodotati. E’ l’idea lanciata dall’associazione Vita di Quartiere, che ha protocollato una richiesta in Comune, indirizzata al sindaco Francesco Maragno e al direttore dell’Azienda Speciale Eros Donatelli. «La risposta del Comune è stata positiva, il sindaco ha mostrato un grande interesse verso questo progetto», ha spiegato Antonio Prosperi, coordinatore del settore diversamente abili dell’associazione presieduta da Pasquale Barilone

Per leggere la notizia clicca qui: http://ilcentro.gelocal.it/pescara/cronaca/2014/08/13/news

Claudia Protti & Raffaella Bedetti

10 agosto 2014

Altalene per disabili irraggiungibili

Di fine maggio la notizia che il Comune di Aprilia, (Latina), aveva deciso di acquistare cinque altalene per carrozzine da installare nelle aree verde e parchi pubblici cittadini. La prima altalena, installata in luglio presso il Parco in Movimento, (ex area Manaresi), come si può notare nell'immagine B è posizionata su manto erboso.
Immagine A (la foto dell'altalena ha il solo scopo di mostrare il gioco)
La seconda altalena, installata poco dopo, si trova presso il Parco di Via Francia ed è posizionata su terreno coperto da ghiaia. Noi ci auguriamo vivamente che il Comune di Aprilia provveda al più presto a rendere accessibili le altalene per carrozzine. Serve a poco comprare cinque altalene per disabili motori e posizionarle su terreni poco adatti al transito di carrozzine.
Immagine B (altalena su manto erboso)
D'altra parte, considerato che noi le notizie le apprendiamo tramite i quotidiani, si può anche sperare che il Comune abbia deciso di installare le altalene e successivamente creare percorsi di accesso al gioco? Decisione strana perchè è sicuramente più logico partire dall'accessibilità ad un luogo e successivamente attrezzarla con installazioni per chi si muove in carrozzina.
Purtroppo questa non è la prima altalena per carrozzine che vediamo, in foto, installata su terreno non adatto alle quattro ruote. Alcune altalene vengono installate su una base di materiale antitrauma o cemento pianeggiante ma non vengono realizzati vialetti di accesso, ad esempio a Ponte San Nicolò, (Padova). Altre sono completamente prive di vialetti di accesso al gioco come quella posizionata a Pomigliano, (Napoli).
Immagine C (altalena su terreno coperto di ghiaia)
Le carrozzine per disabili non percorrono con facilità terreni dissestati, manti erbosi o coperti di ghiaia. Nel caso della ghiaia, ma anche di terreno con buche e dossi, un genitore è costretto ad aiutare il bimbo, con fatica e difficoltà, a raggiungere il gioco e questo non è giusto perché i bambini, tutti i bambini, per quanto possibile vogliono e devono poter "fare da soli". Se chiedono il nostro aiuto è giusto darlo ma spesso i bambini al parco vogliono giocare in autonomia con i loro coetanei.
Perché i bambini normodotati possono correre in autonomia verso l'altalena e i bambini in carrozzina invece non possono spingere la propria carrozzina da soli per raggiungere l'altalena? Quando viene installata un'altalena bisogna tenere conto degli utenti del gioco ovvero bambini che usano una carrozzina! Non prevedere un vialetto di accesso, pianeggiante, abbastanza largo e privo di ostacoli, è paragonabile a installare uno scivolo per bambini normodotati il cui accesso è consentito solamente attraverso gradini a pioli distanti 40 centimetri uno dall'altro.
Speriamo di non dover più leggere notizie del genere.

Per leggere la notizia riguardo l'altalena inaccessibile installata in via Francia, (immagine C), clicca qui: http://www.sferamagazine.it/aprilia

Sul medesimo argomento, se vuoi, leggi anche:
Ancora sulle altalene per carrozzine 19/06/2016
L'altalena della discordia 28/07/2014
Le famose altalene per disabili 13/03/2015


Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi con giochi accessibili per tutti i bambini
N.B.: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perchè crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato

9 agosto 2014

Casarano: inaugurata altalena per carrozzine

Dalla pagina facebook CASARANO OGGI:
INAUGURAZIONE DEL PRIMO PARCO GIOCHI PER DISABILI.
GARA DI SOLIDARIETA' PER DONARE UN SORRISO AI BAMBINI MENO FORTUNATI.

Casarano, 09 agosto 2014 - Questa sera (ore 20,30) sarà inaugurata la prima altalena per bambini disabili della città. Si trova all'interno del parco pubblico di piazza Petracca (zona Ieca), in pieno centro cittadino, ed è il risultato di una gara di solidarietà lanciata quasi per gioco nel maggio scorso su facebook. La serata sarà allietata dal coro dell’associazione musicale “Caesaranum” di Paola Toma e dalla scuola di danza “Koinè”. Anche se non in modo preciso, la realizzazione del mini parco per disabili si può definire il primo esempio a Casarano di crowdfunding. Infatti, questo progetto è stato possibile solo grazie al mini-finanziamento di tanti cittadini che, consci delle difficoltà finanziarie del Comune, hanno voluto sopperire in questo modo alla carenza delle casse comunali. Palazzo dei Domenicani, tuttavia, ha dato il suo sostegno concedendo lo spazio pubblico per l'altalena. Il comitato “Un sorriso in più”, che ha realizzato il progetto, non si fermerà qui e non nasconde il desiderio di realizzare un vero e proprio parco giochi per i bambini meno fortunati.

Claudia Protti & Raffaella Bedetti

Sondaggio per progetto universitario

Abbiamo ricevuto una richiesta da parte di una studentessa di design che sta lavorando ad un progetto riguardante un parco multisensoriale dedicato a tutti i bambini. Eleonora fa un appello ai genitori: chiede di rispondere ad alcune domande. Se qualcuno volesse darle una mano qui sotto ci sono le domande e l'indirizzo email a cui inviare le risposte. Grazie a tutti.

Questionario per progetto universitario di design:
PARCO MULTISENSORIALE PER TUTTI

1) Cosa vorreste in più dai parchi situati vicino casa vostra?

2) Quali sono i maggiori problemi, riscontrati nei parchi pubblici?

3) Secondo voi, vi è una scarsa argomentazione riguardo i parchi pubblici ed i disabili?

4) Qual è la maggiore difficoltà che ha un bambino disabile?

5) Qual è la più grande difficoltà che il genitore di un bambino disabile?

Grazie per l'attenzione.
Potete rispondere qua sotto tramite un commento oppure all'indirizzo e-mail: gatti.eleonora@alice.it

Claudia Protti & Raffaella Bedetti

Sant'Angelo Le Fratte, (Potenza): giochi per tutti i bambini

"Cinquecento metri quadrati pavimentati con piastrelle antitrauma in un polmone di verde pubblico alla periferia del paese. Otto torrette con altrettanti tipologie di giochi. A questi vi possono accedere anche i diversamente abili."


Quotidiano del Sud 08/08/2014
Complimenti alla città Sant'Angelo Le Fratte, (Potenza) per aver deciso di inserire giochi PER TUTTI I BAMBINI nel nuovo parco giochi intitolato a Cataldo Michele Ostuni. BRAVI!

Claudia Protti & Raffaella Bedetti

8 agosto 2014

Lanciano: parco con giochi adatti anche ai disabili

LANCIANO, (Chieti). Nuove sedute in legno, un parco giochi per bambini adatto anche ai disabili e una lunga fioriera illuminata. Corso Trento e Trieste può cominciare gradualmente a cambiare volto prima dell’avvio dei lavori...
Alcune traverse del Corso, oggi inutilizzate, saranno allestite come parchi gioco per bimbi o luoghi per sedere e chiacchierare.

Per leggere la notizia clicca qui: http://ilcentro.gelocal.it/chieti/cronaca/

Claudia Protti & Raffaella Bedetti

3 agosto 2014

Predazzo – altalena per carrozzine

Predazzo (Trento) – E’ stata allestita in questi giorni ed è disponibile da sabato 2 agosto 2014, una innovativa altalena per diversamente abili presso il parco giochi di Loze in prossimità del campo sportivo.
L’altalena permette l’accesso dei diversamente abili ed è riservata esclusivamente alle persone in sedia a rotelle.
La struttura è l’unica presente nelle valli di Fiemme e Fassa  ed è tra le pochissime in Italia.
Per leggere la notizia clicca qui: http://www.predazzoblog.it/predazzo

Claudia Protti & Raffaella Bedetti

Santarcangelo: una città per tutti

Una città a misura di bambini, questo era il sogno di Fernando Vannini. L'idea era quella di creare dei percorsi in sicurezza e senza barriere architettoniche che collegassero i principali parcheggi al centro ed in particolare ai servizi più richiesti. Un'opportunità per i disabili ma anche per tante mamme che portano a spasso i bimbi col passeggino o anziani che per difficoltà motorie si spostano in carrozzina e che spesso hanno difficoltà ad accedere ai marciapiedi. In tutto questo ben si collocherebbe il parco giochi inclusivo dotato di giochi anche per bambini diversamente abili.

Claudia Protti & Raffaella Bedetti

1 agosto 2014

Santarcangelo: giochi anche per disabili al Parco Campo della Fiera

Il Campo della Fiera diventerà il primo parco giochi accessibile anche a disabili a Santarcangelo. Alice parma: "Oggi sono pochissimi in Italia i parchi accessibili a bambini con disabilità e forse anche Santarcangelo sarebbe rimasta senza se non si fossero fatte avanti due mamme, (Claudia Protti e Raffaella Bedetti), che hanno fatto un grande lavoro di sensibilizzazione su questo tema. Grazie anche a loro stiamo cercando le soluzioni per dotare il parco Campo della Fiera di giochi per bambini disabili fruibili anche da normodotati."
L'assessore Sacchetti assicura che l'are giochi sarà uno dei primi lavori dell'amministrazione. Ci crediamo molto e realizzeremo a breve l'intervento.

Claudia Protti & Raffaella Bedetti

FAMILY LIFE dice di noi

Il tema dell’inclusione dei bambini diversamente abili è davvero molto importante e dovrebbe essere una delle priorità quando si progettano le aree gioco.
All’interno del  nostro programma radio Family Life abbiamo approfondito questa tematica con Claudia Protti, promotrice del blog Parchi per Tutti e della pagina Facebook Parchi accessibili per tutti i bambini

Per leggere l'articolo clicca qui: http://familylife.tgcom24.it/2014/07/31/parco-inclusivo/

Claudia Protti & Raffaella Bedetti