Questo blog nasce per sensibilizzare tutti sul diritto al gioco dei bambini con disabilità e per far conoscere i "parchi giochi inclusivi". Di cosa si tratta? Di parchi dove tutti i bambini possono giocare insieme. Parchi privi di barriere architettoniche, parchi dove sono installati giochi il più possibile accessibili e fruibili da parte di tutti i bambini. Bambini che possono correre, bambini che usano la carrozzina, bambini ipovedenti, bambini con disabilità motoria lieve e bambini che amano saltare come grilli. In questi parchi ci sono strutture gioco, (castelli, navi, torri...), con rampe al posto delle scale, i pannelli sensoriali sono posizionati ad altezza tale che possano essere utilizzati anche da chi sta seduto così come le sabbiere o le piste per biglie e/o automobiline. Parchi con tunnel giganti il cui accesso è possibile anche alle carrozzine, giostre girevoli che possono essere utilizzate da tutti. Questi sono i giochi che piacciono a noi. Per quanto riguarda l'altalena per carrozzine abbiamo scritto alcune riflessioni, (potete leggerle: qui e qui). Non siamo contrarie all'installazione di questo gioco nei parchi, (nei parchi gioco insieme ad altre strutture pensate per tutti i bambini), mentre abbiamo grossi dubbi sulla sua reale utilità quando viene installata in un prato, in un luogo isolato da qualsiasi altro gioco. Questa altalena ultimamente è diventata “simbolo” di una città sensibile ai bisogni dei bambini e ragazzi con disabilità. E le persone con disabilità motoria lieve? E gli ipovedenti o ciechi? Scegliere un gioco che può essere utilizzato solo da alcuni bambini con disabilità, ed escludere tutti gli altri, non è una scelta felice. Ci piacerebbe che i privati, le associazioni e le amministrazioni comunali puntassero più in alto ovvero scegliessero giochi per tutti, giochi che permettono ai bambini di socializzare e giocare insieme. Se volete vedere le immagini dell'area giochi inclusiva di Rimini le trovate qui: Tutti a bordo!

sabato 31 gennaio 2015

Teramo: parco con giochi anche per disabili

Teramo, riapre il parco giochi della Madonna delle Grazie
“Siamo felici che questo intervento, che ci consente di avere un parco giochi a norma e all’avanguardia”, ha commentato il sindaco di Teramo, Maurizio Brucchi, “piaccia soprattutto a coloro che ne potranno usufruire”. Restato chiuso per quasi quattro mesi, il parco giochi potrà contare anche su un impianto di videosorveglianza, con quattro telecamere, e di giochi specifici anche per bambini disabili.
“Sappiamo che questo è un piccolo intervento”, ha aggiunto il sindaco, “ma molto richiesto dalla cittadinanza che, insieme agli altri due parchi di via Diaz e alla rotonda di via Po che saranno completati a breve, consentiranno alla città di avere finalmente luoghi attrezzati dove far giocare i bambini”.
Per leggere la notizia completa clicca qui: http://www.cityrumors.it/notizie-teramo

Claudia Protti & Raffaella Bedetti

Borghetto Santo Spirito: altalena per carrozzine

Borghetto Santo Spirito, (Savona). Installata nel parco Parco Collodi di Via Palermo un’altalena per bambini diversamente abili, acquistata dal Comune grazie agli oneri di urbanizzazione destinati al superamento delle barriere architettoniche.
Per leggere la notizia clicca qui: http://www.ivg.it/2015/01/borghetto
Altre notizie sull'altalena del Parco Collodi e sulla raccolta fondi per installare un secondo gioco qui: http://www.ivg.it/2015/02/borghetto

Claudia Protti & Raffaella Bedetti

mercoledì 28 gennaio 2015

Parco giochi Dragoni a Forlì

Tempo fa avevamo pubblicato la notizia dell'inaugurazione del parco giochi Dragoni a Forlì: Giochi per bimbi con disabilità motorie e sensoriali al parco di via Dragoni. Complice una visita obbligata presso la sede di alcuni uffici statali a Forlì abbiamo colto l'occasione per dare un'occhiata al parco giochi. Qui di seguito parecchie immagini scattate nella mattinata di oggi, 28/01/2015. 
Immagine 1
Il parco ha due ingressi: quello sempre aperto, (secondo gli orari segnalati nell'immagine 3), si trova in via Fanti. L'altro ingresso, via Dragoni, ci hanno comunicato essere aperto solo quando lo è la piadineria.
Immagine 2
Il parco è molto ampio con una vasta zona di prato, all'interno c'erano diverse persone che passeggiavano e alcune facevano jogging. L'ingresso è accessibile anche alla carrozzine grazie a uno scivolo/rampa che si trova di fronte all'ingresso della scuola infanzia "Arcobaleno".
Immagine 3
All'ingresso è posizionato un pannello con la mappa del parco. Le varie zone del parco, sulla mappa, sono descritte anche in simboli Braille e su quasi tutta la zona dei giochi sono presenti percorsi Loges.
Immagine 4
Le recenti giornate di pioggia hanno reso le zone prive di pavimentazione antitrauma e/o di erba un pochino fangose e purtroppo, come in tanti parchi di ogni città, diversi giochi sono imbrattati da scritte con vernice spray o pennarelli.
Immagine 5
Nel parco sono presenti molti giochi: altalene classiche, a gabbia, a cestone, scivoli, torrette, un gazebo, pannelli tattili/sensoriali, giochi di arrampicata, bilico, giochi a molla e anche una pista per il pattinaggio e altri intrattenimenti segnalati nell'immagine 6.

Immagine 6
Alcuni giochi sono stati installati dei recente, quelli inclusivi, mentre altri sono più vecchi e lo si nota anche dallo stato di usura. I giochi recenti sono della ditta TLF, (alcuni link per visionare le specifiche dei giochi: Modulo Più pannello con timoneModulo Più Oplà banchino pannello ad angoloSpecchioDing-a-ling, ...).
Immagine 7
In questo parco giochi tutti i bambini possono giocare insieme. Il parco è accessibile anche ai bambini con disabilità motoria e alcuni dei giochi possono essere utilizzati da questi bambini come l'altalena a cestone, (per chi riesce a mantenersi seduto o steso su questo gioco), i pannelli tattili che sono posizionati ad altezza non troppo alta, il gazebo, la casetta e il banco con il timone e la vaschetta di metallo che può essere utilizzato, con la fantasia, come un banco di vendita gelati, come una cucina in cui preparare la pappa...
Immagine 8
Anche la casetta è accessibile a tutti grazie alle rampe che sono state scelte al posto dei più classici gradini. Alcune delle pareti della casetta sono composte da pannelli/gioco: il gioco del tris, (filetto), il gioco dei numeri e uno specchio.
Immagine 9
I percorsi Loges permettono di muoversi con più facilità ai non vedenti e i pannelli tattili possono essere utilizzati proprio da tutti. Speriamo che le Amministrazioni Comunali prendano sempre più in considerazione questi tipi di giochi: giochi inclusivi! Giochi che garantiscono il diritto a gioco proprio a tutti!
Immagine 10
In molti parchi di diverse città italiane viene installata l'altalena per carrozzine. Questo tipo di gioco purtroppo può essere utilizzato solo da bambini/ragazzi in carrozzina e solo da una persona per volta. Non è da preferire il gioco di gruppo e giochi che possono essere usati proprio da tutti i bambini?
Immagine 11
I giochi inclusivi sono tanti, belli e adatti a tutti. In questa pagina trovate l'elenco delle ditte che li vendono: chi vende giochi inclusivi oltre a link che rimandano a cataloghi generici e cataloghi di giochi per tutti. Tra le ditte che hanno scelto di vendere giochi adatti anche a bambini con disabilità ci sono FI.MA, Galopín, GiocAssime, Giochipark, GIOCHISPORT, GRADIM GIOCHI, GREEN ARREDA,  HAGS, HOLZHOF, Inclusive Play Solutions, KOMPAN, LAPPSET, LEGNOLANDIA, NON SOLO ARREDO, O.C Arredo Outdoor Aree Gioco e Fitness, POZZA, Proludic, TLF Think.
Immagine 12
Naturalmente sono gradite le segnalazioni di altre ditte che hanno scelto di inserire nei loro cataloghi i giochi inclusivi. Per quanto riguarda le zone ove sono ubicati i parchi per tutti potete consultare questa pagina giochi e parchi inclusivi in Italia e anche in questo caso vi chiediamo di segnalare eventuali aree inclusivi nelle città dove vivete.
Immagine 13
Continuate a seguirci, sia sul blog che sulla pagina facebook Parchi con giochi accessibili per tutti i bambini e invitate tutti i vostri amici a cliccare Mi Piace, vorremo diventare sempre più numerosi per far conoscere a più persone possibili i giochi inclusivi!
Immagine 14
Immagine 15
Immagine 16
Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi con giochi accessibili per tutti i bambini
N.B.: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perchè crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato

Parco dell'Albero d'Oro a Candelo, (Biella)

Alcune informazioni e immagini del Parco dell'Albero d'Oro a Candelo, (Biella). Inaugurato 9 maggio 2009. Si tratta di un'area gioco priva di barriere, dotata di giochi e attrezzature speciali, concepita per tutti i bambini, disabili e non, al fine di consentire loro di trascorrere momenti di svago all'aria aperta, tutti insieme.
"Il Parco dell'Albero d'Oro" è stato concepito, fin dalla nascita, con l'obiettivo principale di creare un luogo di integrazione tra persone disabili e non, un luogo in cui tutti i bambini sono uguali.
Il progetto, sviluppato dagli architetti Silvana Camarella e Alberto Panzanelli, ha visto il coinvolgimento di psicologi ed esperti che hanno individuato, in collaborazione con l'Associazione, i giochi e l'architettura più idonea. All'interno del parco vi è un percorso ad anello che consente l'accesso ai giochi senza alcuna barriera. Vi è un castello ed una speciale gondola nei quali si può accedere in carrozzina, le persone cieche sono aiutate da corrimano con specifici indicatori che consentono di capire in quale zona del parco ci si trova, vi è una zona finalizzata alle sensibilità olfattive, le altalene ed i giochi a molla sono accessibili anche ai bambini con difficoltà nello stare seduti perchè dotate di sedute avvolgenti.
Per altre informazioni clicca qui: http://www.tiaiutoio.org/parco_def.html

Claudia Protti & Raffaella Bedetti

martedì 27 gennaio 2015

Giochi per disabili a San Mauro Pascoli

Giochi per disabili nei parchi, il M5S di San Mauro ci riprova. Giochi nei parchi adatti anche ai bambini con handicap: dopo il no dell'amministrazione di San Mauro Pascoli, arriva la "bacchettata" del Garante per l'infanzia.
Per leggere la notizia clicca qui: http://www.cesenatoday.it/cronaca/giochi-per-disabili

Claudia Protti & Raffaella Bedetti

lunedì 26 gennaio 2015

Manca poco!

CE L'ABBIAMO QUASI FATTA! PRESTO QUI CI SARÀ UN GIOCO INCLUSIVO. UN GIOCO CHE TUTTI I BAMBINI POTRANNO USARE PER DIVERTIRSI INSIEME.
Santarcangelo di Romagna, (Rimini), Parco Campo della Fiera. Lavori in corso per l'installazione del gioco inclusivo! Finalmente si intravedono i primi risultati concreti del nostro lavoro. Aiutateci a far conoscere la nostra opera di sensibilizzazione, invitate i vostri amici a cliccare
su Parchi con giochi accessibili per tutti i bambini. Siamo arrivati a 6.462 followers in 10 mesi ma vogliamo diventare numerosissimi in modo da poter raggiungere tante, tante, tante persone e far sapere loro che esistono i giochi inclusivi! Giochi che permettono a tutti i bambini, indistintamente dalle loro abilità e capacità, di utilizzare i medesimi giochi e di divertirsi tutti insieme! Vogliamo vedere sempre più immagini di LAVORI IN CORSO nei parchi giochi di tante città italiane.

Potete seguire l'avanzamento dei lavori qui: stato avanzamento lavori

Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi con giochi accessibili per tutti i bambini
N.B.: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato

Altalena per carrozzine a Reggio Calabria

Presto a Reggio la prima altalena per carrozzine
Reggio Calabria - Nella nostra Città non esistono parchi o aree attrezzate con giochi accessibili anche a bambini con disabilità.Obiettivo di una serie di iniziative dell’Agedi, su impulso del gruppo dei volontari, è dunque quello di acquistare un’altalena attrezzata per le carrozzine. Tutti i cittadini possono contribuire.
Per leggere la notizia clicca qui: http://www.reggiotv.it/notizie/attualita/

Claudia Protti & Raffaella Bedetti

giovedì 22 gennaio 2015

Prgetto parco giochi a Fucecchio

21/01/2015. Fucecchio, (Firenze). Sarà intitolato a Mario Marianelli il parco giochi inclusivo che circonderà il Centro di aggregazione La Calamita che sorgerà in piazza Salvo D’Acquisto dietro la chiesa Santa Maria delle Vedute. La decisione è stata annunciata durante la cerimonia di lettura del testamento dell’imprenditore scomparso nell’aprile 2013 che si è svolta martedì nella sala consiliare del Comune di Santa Croce. L’imprenditore santacroce infatti, non avendo eredi diretti, affidando le sue volontà ad un testamento, aveva espresso il desiderio dell’utilizzo ai fini umanitari e di pubblica utilità del frutto del proprio lavoro. Ed è proprio per la realizzazione del parco giochi, cosiddetto inclusivo, ossia che prevede strutture ed attrezzature ludiche per mezzo delle quali potranno giocare insieme bambini abili e disabili, che verrà impiegata la consistente somma ricevuta da Marianelli
Leggi questo articolo su: http://www.gonews.it/2015/01/21/il-nuovo-parco-giochi

Claudia Protti & Raffaella Bedetti

Parco giochi lungomare Varaldo a Ventimiglia

Un parco giochi per bambini disabili e non, ma anche un’area verde per i più grandi. Un’opera pubblica che presto sorgerà sul lungomare Varaldo a Ventimiglia.
Il progetto è stato presentato in mattinata nella suggestiva cornice del Forte dell’Annunziata. Un’operazione da oltre 200 mila euro, che ha già ricevuto il via libera dall’Amministrazione Comunale, interamente finanziata dalla neo fondazione del Presidente Casartelli
Per leggere la notizie clicca qui: http://www.sanremonews.it/

Claudia Protti & Raffaella Bedetti

mercoledì 21 gennaio 2015

La Calamita Onlus

Riceviamo e pubblichiamo la presentazione di un'Associazione che si sta occupando di un progetto che comprende un parco giochi inclusivo che verrà realizzato a Fucecchio, (Firenze)
L’Associazione di volontariato “La Calamita onlus” nasce dall’impegno di un gruppo di persone attive nei vari servizi della Parrocchia di Santa Maria delle Vedute di Fucecchio, in provincia di Firenze, come catechisti, animatori e  volontari, che hanno percepito la necessità di avere, nella propria città, uno spazio di aggregazione, di scambio di idee e di socializzazione, che coinvolga persone di ogni nazionalità e di ogni fascia d’età. 
L’Associazione persegue lo scopo di solidarietà sociale e, per questo, intende svolgere attività di animazione e formazione giovanile, programmare eventi culturali e ricreativi per giovani ed adulti, organizzare attività ludiche, teatrali e musicali.
Il Centro di Aggregazione La Calamita sorgerà su un terreno di circa 1.500 mq che è stato acquistato nel mese di ottobre 2013.

La parte più considerevole del Centro sarà il Parco giochi, costruito nel giardino che circonderà la struttura, destinato ad avere giochi per bambini abili e disabili. I giochi non saranno posti solo all’esterno del Centro ma anche  all’interno. Il “parco giochi” sarà recintato e video sorvegliato. Il Parco giochi che circonderà il centro La calamita sarà un parco, unico in Toscana e tra i pochissimi in Italia, con attrezzature adatte sia a bambini abili che disabili. 
I dati relativi alla disabilità dei bambini e degli adolescenti, riportati dall’ISTAT, che si riferiscono all’ambiente scolastico, attestano infatti che dei circa 78.000 disabili (pari ad un 2,8% del totale) della scuola primaria e dei circa  61.000 (pari al 3,4% del totale) della scuola secondaria di primo grado, soltanto poco più del 50% prende parte ad attività extrascolastiche e solo il 16% partecipa ai campi scuola. Occorre considerare anche, come riporta l’ISTAT, che la spesa per la sanità pubblica in Italia risulta inferiore rispetto a quella di molti altri Paesi europei; da ciò derivano gli scarsi investimenti soprattutto nell’ambito di condizioni patologiche croniche che non richiedono degenze ospedaliere ma una maggior attenzione al benessere generale dell’individuo, soprattutto se si tratta di un bambino. Questa situazione, che si riflette anche sul nostro territorio, suggerisce la necessità di costruire un luogo adeguato ad accogliere le esigenze dei bambini e degli adolescenti disabili, affinché vivano le proprie esperienze e condividano gli stessi giochi con i bambini abili. 
Come sostenere il progetto
•  Diventare volontario dell’associazione
•  Organizzare piccoli eventi per la raccolta di fondi
•  Bomboniere Solidali
Ricordare un momento importante della vita, con un gesto solidale.
•  Donare il 5 per mille con la seguente modalità: 
1. compilare la scheda CUD, modello 730 o Unico 
2. firmare nel riquadro indicato come "Sostegno delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale" 
3. indicare nel riquadro il codice fiscale dell’associazione 91039690481
La destinazione del 5 per mille non modifica l'ammontare dell'imposta. Le scelte della destinazione del 5 per mille e dell'8 per mille sono tra loro indipendenti. 
•  Campagna “Adotta una zolla”
Con questa campagna si stanno raccogliendo i fondi per l’acquisto del terreno su cui sarà edificato il centro di aggregazione e il parco giochi. 
La donazione richiesta per ogni zolla è di 50,00 euro. Al donatore sarà consegnato un piccolo tassello di prato artificiale. Il tassello sarà poi inserito in un grande plastico esposto all’interno della Chiesa di Santa Maria delle Vedute di Fucecchio. 
Una volta riempito il plastico di zolle, la raccolta fondi per l’acquisto del terreno sarà finalmente terminata. I nomi di tutti i donatori saranno poi inseriti su di una bacheca posta all’ingresso del nuovo centro di aggregazione. 
•  Campagna “Una giostra per tutti”
L’altra campagna attiva è la raccolta fondi per l’acquisto delle giostre. Le giostre, tutte in alluminio e appositamente realizzate per far giocare insieme bambini abili e disabili, saranno poste intorno al Centro di aggregazione. Sono state scelte cinque giostre di piccole dimensioni e una di più grandi che coprirà un’area di 180 mq. Il costo medio di una giostra di piccole dimensioni è 3.500 euro, il costo della giostra più grande, il “castello” è di 30.000,00 euro. Ai donatori si chiede di aderire alla campagna donando una giostra di piccole dimensioni o una somma non inferiore ai 3.000 euro a copertura delle spese per l’acquisto della giostra “il castello”.
Per tenervi informati sulle nostre attività visitate il nostro sito web: www.lacalamitaonlus.org e la pagina facebook La Calamita Onlus

Claudia Protti & Raffaella Bedetti

lunedì 19 gennaio 2015

Campobello di Licata inaugurata altalena per disabili

"Campobello di Licata, 18/01/2015 – Inaugurazione di un parco giochi dedicato alle persone diversamente abili. L’attenzione dell’amministrazione comunale verso i disabili è stata evidenziata dall’inaugurazione di un parco giochi dedicato alle persone diversamente abili. In tutta la Sicilia ce ne sono poche: quella di Campobello, che il sindaco Gianni Picone ha inaugurato è la terza.
L’istallazione di una delle prime giostre per “amici diversamente abili e comunque sempre più speciali”. La seconda o terza in tutta Sicilia, frutto di volontà e determinazione..."
Per leggere la notizia clicca qui: http://www.canicattinotizie.net/politica/

Forse agli amici diversamente abili piacerebbe poter giocare insieme agli altri bambini, non essere relegati su un'altalena da soli senza possibilità di interagire con altre persone. Per questo motivo esistono i giochi inclusivi. Installiamo giochi inclusivi! Giochi dove tutti, bambini con disabilità e bambini normodotati possono giocare insieme ed utilizzare insieme lo stesso identico gioco!

Claudia Protti & Raffaella Bedetti

Verbania: interpellanza per giochi inclusivi

Riqualificazione aree giochi
Il gruppo di Forza Italia ha presentato un'interpellanza in consiglio comunale per chiedere all'Amministrazione un intervento sistematico finalizzato a prevedere, attraverso una mirata azione di investimento, l'acquisto di una serie di giochi che possano essere utilizzati anche dai bambini diversamente abili nei parchi gioco della nostra Città.

Lo spunto nasce dal fatto che nell'aprile 2014 è stata collocata nel parco giochi di Sant'Anna un'altalena idonea all'utilizzo anche dei bambini diversamente abili. Riteniamo che questo risultato non debba essere occasionale, ma al contrario, debba costituire l'inizio di un percorso di attenzione verso i bambini disabili in tutte le strutture ludiche cittadine. Valuteremo a tal fine, in sede di presentazione degli emendamenti al bilancio comunale, l'eventuale proposta di stanziamento di risorse specifiche per questa tipologia di interventi.
Fonte: http://www.verbanianotizie.it/

Claudia Protti & Raffaella Bedetti

venerdì 16 gennaio 2015

Santarcangelo di Romagna: arriva il gioco inclusivo

Legnolandia: cosa sono i parchi inclusivi?

Un interessante pagina con la definizione di "parco gioco inclusivo"
"Che cosa sono i parchi inclusivi? Sono aree attrezzate dove i bambini con disabilità fisiche o sensoriali o con problemi di movimento possono giocare e divertirsi in sicurezza, insieme a tutti gli altri. Per gioco inclusivo si intende un’attrezzatura che può essere utilizzata da una vasta gamma di utenti aventi diverse abilità, senza adattamenti particolari, senza progettazioni speciali. La differenza tra un gioco inclusivo ed un gioco per disabili parte quindi dalla progettazione, studiata per consentire ai bambini di divertirsi assieme, senza barriere e senza divisioni."Un interessante pagina dove trovate la spiegazione di "gioco inclusivo"
http://www.legnolandia.com/giochi-per-parchi/parchi-gioco-inclusivi

Claudia Protti & Raffaella Bedetti

CROWDFUNDING CIVICO PER MIGLIORIE AMBIENTALI

CROWDFUNDING CIVICO PER MIGLIORIE AMBIENTALI. Intervista ad Armando Mattei, (http://planbee.bz/). In tempi di crisi in cui Amministrazioni Comunali hanno sempre meno fondi da destinare alla realizzazione di opere pubbliche si moltiplicano le iniziative di partecipazione provenienti dal basso per cercare di porre un freno al degrado delle città e dell'ambiente. In Italia, come in tutto il mondo, si stanno diffondendo sempre più iniziative di crowdfunding ("finanziamento collettivo") per finanziare opere ad impatto ambientale e sociale.



Un'idea interessante che riguarda anche i parchi gioco, naturalmente INCLUSIVI! Prossimamente vi forniremo notizie più approfondite sul crowdfunding.

Claudia Protti & Raffaella Bedetti

Cattolica: altalena per carrozzine

Cattolica, (Rimini). Sabato 17/01/2015 alle ore 11 presso il Parco della pace di Cattolica verrà inaugurata una nuova altalena fruibile da persone diversamente abili.
Un momento importante al quale si è giunti grazie alla proposta e collaborazione attiva del Lions Club Valle del Conca che sosterrà parte dei costi.
Da Sabato la città sarà dotata di un'altalena che permette l'oscillazione di carrozzelle per diversamente abili grazie a cinghie di sicurezza per l'ancoraggio,complete di agganci di bloccaggio rapido. Con questo sistema sarà possibile salire sull'altalena senza bisogno di scendere dalla carrozina. Ai piedi della struttura è stato posizionato anche un tappeto che permetterà di far fronte a problemi di transito sulla pedana che potrebbero essere generati con il maltempo.
I cittadini sono invitati a partecipare.


Claudia Protti & Raffaella Bedetti

giovedì 15 gennaio 2015

Santarcangelo di Romagna: un gioco accessibile a tutti al Campo della Fiera

Un gioco accessibile a tutti al Campo della Fiera 

Documento di giovedì 15 gennaio 2015

A breve l’avvio dei lavori per l’installazione di un gioco inclusivo nel parco principale della Città. Il sindaco Alice Parma: “Avviamo un percorso per rendere Santarcangelo ancora più accogliente e solidale”

A pochi giorni dall’avvio dei lavori per l’installazione di un gioco inclusivo nel parco principale della città, il Campo della Fiera, il sindaco Alice Parma si dichiara soddisfatta. “Lo avevamo annunciato nelle scorse settimane, e anche se abbiamo accumulato qualche ritardo in parte dovuto alle condizioni climatiche, teniamo fede ad un importante impegno che ci eravamo dati come Giunta comunale per avviare un percorso che da qui ai prossimi anni renderà la nostra città ancora più accogliente”. 

I lavori sono stati affidati dalla Green Arreda Srl che avvierà l’intervento nei prossimi giorni con l’obiettivo di collocare il nuovo gioco del diametro di 2,70 metri di fronte all’area divertimento già esistente al Campo della Fiera, in prossimità della fontanella. L’intervento, dal costo complessivo di 20.000 euro finanziati da Amministrazione comunale, Pro Loco e da alcuni privati, si concluderà nell’arco di qualche settimana. 

“Presentando le Linee programmatiche di mandato amministrativo al Consiglio comunale – afferma il sindaco Parma – abbiamo sottolineato l’importanza, per la nostra Amministrazione e per la Città di Santarcangelo, del concetto di ‘inclusione’ che va di pari passo con quello di ‘partecipazione’. La domanda di benessere e di qualità della vita di ogni cittadino, con particolare riguardo per i più piccoli, comprende molteplici dimensioni e si estende a tutte le relazioni che le persone stabiliscono tra loro e con l’ambiente in cui vivono. La rimozione delle barriere che ostacolano il pieno godimento dei diritti e la partecipazione di tutti alla società sono dunque gli elementi fondanti le politiche inclusive, i cui principi ispiratori – radicati nella lotta alla discriminazione, alla diseguaglianza e all’esclusione, in particolare delle fasce più deboli – sono tesi ad orientare le politiche e le strategie socioculturali ed economiche per rendere reale la partecipazione dei cittadini. Favorire il processo inclusivo, ma soprattutto impegnarsi sul tema “più diritti per i bambini”, significa quindi prestare attenzione ai bisogni educativi e lavorativi, al bisogno di salute, di relazione e radicamento, oltre all’esigenza di poter acquisire abilità ed esprimerle all’interno della propria comunità”.

“Con la realizzazione di un gioco accessibile a tutti i bambini – conclude il sindaco Parma – ci impegniamo a migliorare e sviluppare le possibilità di partecipazione dei cittadini sul territorio, sviluppando spazi e momenti di aggregazione. D’altra parte, è proprio attraverso il gioco che diamo ai più piccoli l’opportunità di conoscersi, divertirsi e socializzare”.


Fonte: http://www.comune.santarcangelo.rn.it/Index.aspx?pag=0&type=cst&cat=14186

Siamo veramente felicissime di veder realizzare un piccolo sogno!
Claudia Protti & Raffaella Bedetti

Modica: lavori in corso al parco giochi

Modica, (Ragusa). Sopralluogo nel parco giochi “Nino Baglieri” a Modica Alta dove sono in fase di completamento i lavori di ripristino della bambinopoli.  L’intervento, ad opera dell’impresa Green s.r.l, prevede l’installazione di nuovi giochi, arredi urbani, cestini porta rifiuti.  “I lavori procedono celermente, ha dichiarato il Sindaco Abbate. All’ingresso del parco giochi saranno installate le transenne per evitare l’accesso dei ciclomotori e saranno sistemate le telecamere di videosorveglianza. La ditta sta provvedendo a ripristinare il tappetino e ad inserire un’altalena per i più piccoli e i bambini diversamente abili.
Per leggere la notizia clicca qui: http://www.radiortm.it/2015/01/14/

Claudia Protti & Raffaella Bedetti

mercoledì 14 gennaio 2015

Intervista Società per bambini

PARCHI GIOCHI ACCESSIBILI: INTERVISTA ALLE DUE AMICHE CHE VOGLIONO FAR GIOCARE TUTTI - 13 gennaio 2015 | Lucia Marani

Due amiche con un obiettivo: sensibilizzare i Comuni e diffondere informazioni sui parchi giochi accessibili a tutti i bambini, indipendentemente dalle loro abilità
Il progetto di Raffaella Bedetti e Claudia Protti: avere ovunque parchi giochi accessibili a tutti i bambini, indipendentemente dalle loro abilità
Raffaella Bedetti e Claudia Protti sono due mamme e due amiche. Dietro il progetto di parchi giochi accessibili a tutti i bambini, la mappatura dei parchi italiani, l’ideazione di una lettera facsimile di richiesta al Comune (scaricatela e inviatela anche al vostro!), ci sono loro. Mi hanno parlato di cosa significa, da genitore, entrare in un parco giochi accessibile con i propri bambini, e dei loro prossimi obiettivi.
Per leggere l'intervista clicca qui: http://societaperbambini.it/parchi-giochi-accessibili-intervista/

Claudia Protti & Raffaella Bedetti

Fabriano: richiesta altalene per carrozzine

Fabriano, (Ancona)
Fabriano, il presidente Pariano chiede altalene per disabili nei parchi pubblici
Il Presidente del Consiglio Comunale cittadino, Pino Pariano, ha protocollato un Ordine del giorno per chiedere all'amministrazione di installare all'interno dei parchi pubblici cittadini delle altalene per bambini diversamente abili.
«Occorre un impegno concreto, per permettere a tutti i bambini di giocare nello stesso modo. Sarebbe bello - continua Pariano - se anche i bambini diversamente abili avessero l'opportunità di divertirsi nei parchi pubblici cittadini. Per questo dotare i parchi di Fabriano, al pari di quanto fatto in altre Città d'Italia, di altalene per bambini diversamente abili, oltre a essere un gesto di attenzione verso di loro, sarebbe un passo in più verso la loro piena integrazione sociale. La particolarità di questo tipo di altalena è la sua capacità di ospitare il piccolo senza bisogno di farlo scendere dalla carrozzina, ma facendolo salire direttamente con la stessa a bordo della struttura. Dotare anche i parchi fabrianesi di queste altalene - conclude Pariano - servirebbe a favorire il gioco e promuovere la coesione fra bambini in un contesto spensierato e ludico».
Pino Pariano - Presidente Consiglio Comunale Città di Fabriano
Fonte originale: http://www.anconatoday.it/politica/pino-pariano

Noi ci domandiamo: al posto delle altalene per carrozzine, che possono essere utilizzate esclusivamente dai bambini e ragazzi che usano la carrozzina, non sarebbe meglio installare dei giochi inclusivi? Giochi con cui tutti i bambini si possano divertire insieme? Un'altalena per carrozzine, che può essere utilizzata da una minoranza di bambini con disabilità e da nessun bambino normodotato non è integrazione sociale...

Claudia Protti & Raffaella Bedetti

Rapallo: altalena per carrozzine

Rapallo (Genova) - Fine gennaio 2015 sarà installata un'altalena per carrozzine al Parco Biancaneve. Il Comune annuncia che «la giunta comunale - previo espletamento delle pratiche necessarie per concludere l'iter – ha dato il via libera questa mattina al posizionamento dell'altalena, precisando, che essa è stata donata al Comune di Rapallo dall'associazione “Aiutateci ad aiutare”, alla quale vengono indirizzati espliciti ringraziamenti.
Per leggere la notizia clicca qui: http://www.ilsecoloxix.it/p/levante/

A quanto anche i giochi inclusivi accanto all'altalena?
Claudia Protti & Raffaella Bedetti

martedì 13 gennaio 2015

Certaldo: mozione parchi inclusivi

Certaldo, (Firenze). “Presenterò, tra oggi e domani, una mozione ed un progetto di parco giochi inclusivi. I giochi inclusivi, ed i parchi ad essi affini, sono volti al dare la possibilità ad ogni bambino di partecipare all’attività ludica, senza incontrare ostacoli di alcun genere. Sappiamo tutti che i bambini con difficoltà psicomotorie rispetto ai propri pari, troppo spesso non hanno l’opportunità di poter condividere il momento del gioco assieme ai compagni. La realizzazione di un parco giochi inclusivo è volto, dunque, ad abbattere questo tipo di “barriera”, contribuendo a ribadire che siamo tutti uguali e proseguendo anche la battaglia social di Iacopo Melio, #vorreiprendereiltreno”.
Eliseo Palazzo
Per leggere la notizia clicca qui: http://www.gonews.it/2015/01/12/certaldo

Claudia Protti & Raffaella Bedetti

giovedì 8 gennaio 2015

Altalena per disabili a Rapallo

Rapallo, (Genova): l’altalena per disabili sarà inserita nel Parco Biancaneve

Verrà installata nei prossimi giorni all’interno del parco Biancaneve l’altalena per i bambini disabili, che avranno quindi la possibilità di usufruirne e divertirsi in sicurezza. « Il gioco verrà sistemato nell’area ludica entro fine mese – puntualizza il sindaco Carlo Bagnasco – Questo non perché siamo stati sollecitati da chi, in questo periodo, fa osservazioni ai fini della campagna elettorale, ma perché stiamo completando la procedura per l’installazione nel rispetto dei tempi tecnici».
Per leggere la notizia clicca qui: http://www.levantenews.it

Claudia Protti & Raffaella Bedetti

martedì 6 gennaio 2015

Buon 2015!

Il 2014 è terminato e pure le vacanze natalizie sono agli sgoccioli. È ora di riporre nelle scatole abeti finti, decorazioni e le statuine del presepe. Il 2014 è stato un anno di grandi soddisfazioni: tanta visibilità, interviste, articoli che hanno presentato i parchi giochi inclusivi sia online che su quotidiani e riviste cartacee. Grazie a tutti! Il 2015 è appena iniziato e ci piacerebbe che fosse ricco di inaugurazioni di parchi per tutti i bambini in tante città italiane! Non solo installazioni di altalene per carrozzine, (nel 2014 ne sono state effettuate tante), ma giochi per tutti! L'altalena per carrozzine può essere utilizzata esclusivamente da chi è seduto in carrozzina. Vengono esclusi i bambini normodotati, i bambini con disabilità di vario tipo e inoltre non c'è grande possibilità di interazione con altri bambini. Noi vorremmo tanti GIOCHI PER TUTTI, giochi che possano rendere un parco INCLUSIVO. Un luogo dove tutti possono giocare insieme, ognuno cercando di sfruttare al meglio le proprie abilità. Che il 2015 sia l'anno del boom dei parchi inclusivi!

Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi con giochi accessibili per tutti i bambini
N.B.: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perchè crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato

lunedì 5 gennaio 2015

Viareggio, inaugurata altalena per carrozzine

04/01/2014. Viareggio, Parco degli Angeli. cerimonia per l'inaugurazione di un'altalena per bambini diversamente abili avvenuta nel pomeriggio.
L'installazione dell'altalena è stata curata dal motogruppo tartarughe lente, del quale facevano parte due delle vittime dell'incidente ferroviario avvenuto il 29 giugno 2009.
Per leggere la notizia clicca qui: http://www.lanazione.it/viareggio

Claudia Protti & Raffaella Bedetti

venerdì 2 gennaio 2015

Suvereto, ristrutturazione parco giochi

Suvereto, (Livorno). SUVERETO. Arriva il nuovo parco giochi: sarà recuperato e attrezzato anche per i disabili.
I lavori prevedono una ristrutturazione completa.
«Per la sicurezza e la gioia dei bambini saranno sostituiti alcuni giochi ormai in pessimo stato, con un nuovo grande castello ponte, un gioco campana - commenta il capogruppo consiliare Marco Cecchi - e soprattutto, ci riempe d'orgoglio la possibilità di aggiungere un dondolo a norma per diversamente abili, rendendo così il parco giochi di Suvereto adatto a tutti».
Per leggere la notizia clicca qui: http://iltirreno.gelocal.it/piombino/cronaca
È bello leggere notizie di questo genere e sapere che i diritti dei bambini con disabilità vengono presi in considerazione. Però, come sempre, le nostre riflessioni: per dondolo per disabili si intende l'altalena per carrozzine? Questo tipo di altalena sta spuntando, come funghi quando c'è tanta umidità, ovunque. È giusto pensare anche ai bambini con disabilità motoria ma soprattutto è corretto tener conto di tutti i bambini con disabilità e soprattutto sarebbe bello che TUTTI i bambini potessero giocare insieme e per questo motivo esistono i giochi inclusivi ovvero giochi che possono essere utilizzati da tutti: bambini con disabilità e bambini normodotati. Esistono strutture gioco, (castelli, navi, ...), con le rampe al posto delle scale, esistono sabbiere o piste per biglie sopraelevate, pannelli sensoriali e/o tattili adatti a tutti i bimbi, altalene a cestone, giostrine girevoli su cui possono salire contemporaneamente bambini che usano la carrozzina e bambini che possono correre. Scegliendo giochi inclusivi si rende il parco adatto a tutti e si regala la possibilità di giocare insieme così che bambini possano conoscersi, interagire e fare amicizia. Soprattutto si regala a un bambino con disabilità fiducia e, una volta tanto, la dimostrazione che non sempre è necessario usare oggetti, giochi o attrezzi diversi perché con alcuni accorgimenti si può rendere un parco a misura di tutti abbattendo le barriere fisiche e mentali. Va bene anche l'altalena per carrozzine ma non solo quella! Scegliete giochi che possano essere usati da TUTTI.

Claudia Protti & Raffaella Bedetti