Questo blog nasce per sensibilizzare tutti sul diritto al gioco dei bambini con disabilità e per far conoscere i "parchi giochi inclusivi". Di cosa si tratta? Di parchi dove tutti i bambini possono giocare insieme. Parchi privi di barriere architettoniche, parchi dove sono installati giochi il più possibile accessibili e fruibili da parte di tutti i bambini. Bambini che possono correre, bambini che usano la carrozzina, bambini ipovedenti, bambini con disabilità motoria lieve e bambini che amano saltare come grilli. In questi parchi ci sono strutture gioco, (castelli, navi, torri...), con rampe al posto delle scale, i pannelli sensoriali sono posizionati ad altezza tale che possano essere utilizzati anche da chi sta seduto così come le sabbiere o le piste per biglie e/o automobiline. Parchi con tunnel giganti il cui accesso è possibile anche alle carrozzine, giostre girevoli che possono essere utilizzate da tutti. Questi sono i giochi che piacciono a noi. Per quanto riguarda l'altalena per carrozzine abbiamo scritto alcune riflessioni, (potete leggerle: qui e qui). Non siamo contrarie all'installazione di questo gioco nei parchi, (nei parchi gioco insieme ad altre strutture pensate per tutti i bambini), mentre abbiamo grossi dubbi sulla sua reale utilità quando viene installata in un prato, in un luogo isolato da qualsiasi altro gioco. Questa altalena ultimamente è diventata “simbolo” di una città sensibile ai bisogni dei bambini e ragazzi con disabilità. E le persone con disabilità motoria lieve? E gli ipovedenti o ciechi? Scegliere un gioco che può essere utilizzato solo da alcuni bambini con disabilità, ed escludere tutti gli altri, non è una scelta felice. Ci piacerebbe che i privati, le associazioni e le amministrazioni comunali puntassero più in alto ovvero scegliessero giochi per tutti, giochi che permettono ai bambini di socializzare e giocare insieme. Se volete vedere le immagini dell'area giochi inclusiva di Rimini le trovate qui: Tutti a bordo!

domenica 29 marzo 2015

Fano: raccolta fondi per altalena

Fano (PU) – Al via la raccolta fondi promossa dall’associazione Sandro Pertini per l’acquisto di un’altalena per bambini con disabilità da istallare nel parco giochi di 500mq dell’Unione Sportiva di Ponte Sasso.
Un'altra altalena per carrozzine. Con 4 mila euro non era meglio comprare qualche pannello-gioco o una casetta o banchetto utilizzabile anche da bambini in carrozzina ma non solo? Ovvero un gioco per tutti!
Per leggere la notizia clicca qui: http://www.fanoinforma.it/unaltalena-per-disabili
Intervista a Mirco Pagnetti, Franco Bartolini, Nevio Leonardi e Leonardo Caimmi: http://www.radiofano.com/2015/03/25032015-altalena-per-sognare/

Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi con giochi accessibili per tutti i bambini
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.

venerdì 27 marzo 2015

InValmarecchia - marzo 2015

InValmarecchia mensile di informazione - numero di marzo 2015


Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi con giochi accessibili per tutti i bambini
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.

giovedì 26 marzo 2015

Salerno: altalena per disabili

Altra altalena per carrozzine. “Quanto è stato realizzato vuole essere un modo per permettere a tutti, in questo caso bambini con “capacità speciali” di potersi finalmente divertire insieme ai loro coetanei senza dover essere più spettatori passivi.”
NON ERA MEGLIO UN GIOCO INCLUSIVO?

Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi con giochi accessibili per tutti i bambini
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.

Sciacca: fai più bella la tua città

Sciacca, (Agrigento). Fai più bella la tua città è una iniziativa di sensibilizzazione e coinvolgimento dei cittadini nella cura, abbellimento e mantenimento del decoro degli spazi pubblici. Si rivolge ad associazioni, ditte, aziende, organizzazioni, enti e altri soggetti privati o pubblici ed ha per oggetto l’affidamento di aree verdi, spazi pubblici, arredi urbani e attrezzature ad uso pubblico in genere, di proprietà del Comune di Sciacca.
L'affidamento è finalizzato a:

a)     interventi di manutenzione di aree pubbliche, quali aree verdi, aiuole, spazi pubblici, giardini etc. e/o attrezzature pubbliche quali parchi giochi, ...

b)    ....

http://lnx.comune.sciacca.ag.it/?p=3901 - http://lnx.comune.sciacca.ag.it/?page_id=3567

Claudia Protti & Raffaella Bedetti

venerdì 20 marzo 2015

NICHELINO: A CHE GIOCO GIOCHIAMO?

Domenica 29 marzo dalle ore 10.00 alle ore 19.00 presso Factory Nichelino, Via del Castello, 15 - 10042 Nichelino, (Torino)

A CHE GIOCO GIOCHIAMO?

Una giornata diversamente ludica con giochi che non ti aspetti, letture incantate e laboratori creativi per tutta la famiglia con lo scopo di sostenere il progetto "Parco gioco per tutti" dell'Associazione AltroDomani Onlus.
PROGRAMMA:
- h 10,30 Banda Musicale "Giacomo Puccini"
- h 11,15 Laboratorio creativo musicale
- mattinata di gioco libero
- h 15/18 Letture e laboratori a cura dei volontari dell'Associazione Culturale "Città Incantata" (Nichelino Città Incantata)
- h 15.30/18.30 Torneo di pallavolo misto Genitori VS Figli
- 16 Baby dance
- 16,30 Merenda offerta dalla Sezione Soci Coop di Nichelino

Durante tutta la giornata sarà possibile usufruire dei giochi in materiale riciclato ed in legno creati dai volontari delle associazioni aderenti al progetto A che gioco giochiamo? 

Progetto ideato da Patapumfete Gruppo realizzato con l'aiuto dalle Associazioni:
- Banca del Tempo NICHELINO
- Città Incantata
- G.S Sangone
- Scuola Materna San Matteo Nichelino
- Sezione Soci Coop di Nichelino
In collaborazione con:
- Factory Nichelino
- Biblioteca Giovanni Arpino

Claudia Protti & Raffaella Bedetti

La Legnano Ideale

Legnano, (Milano).
155 idee presentate, di cui 87 ritenute fattibili e 35 ammesse al voto. Sono incoraggianti i numeri de "La Legnano Ideale", percorso di partecipazione che offrirà ai legnanesi la possibilità di scegliere come impegnare una parte del bilancio comunale per realizzare i progetti più interessanti presentati dai cittadini stessi.

Le votazioni si svolgeranno domenica 12 aprile. In questa data tutti i residenti, dai 16 anni in su, potranno recarsi nelle sedi delle tre consulte cittadine con un valido documento d'identità per votare l'dea più bella tra quelle passate, in prima fase all'esame degli uffici tecnici e in seconda fase al giudizio di carattere sociale ed educativo della commissione composta dal sindaco, dall'assessore alla partecipazione e dai referenti delle tre consulte.

«Quello che è importante, al di là della realizzazione delle idee - il commento dell'assessore ai processi partecipativi, Umberto Silvestri -  è il percorso di partecipazione, una parola roboante, quest'ultima, che oggi assume caratteri più concreti».

I cittadini sono stati coinvolti in modo attivo e hanno partecipato a diversi momenti di confronto, a workshop, a incontri nelle scuole e persino ad una giornata di Civic Hackathon. Tutto questo ha prodotto 155 idee, «un buon numero - constata Silvestri - per essere la prima volta. Idee variegate nei contenuti ma legate al tessuto cittadino e, soprattutto, non mirate al giardino di che le ha proposte ma alla collettività».

Idee che vanno dalla creazione di una ludoteca e di aree per cani, alla realizzazione di nuovi parchi giochi,  piste ciclabili e strutture sportive, passando per progetti di carattere educativo e sociale, come quelle legate alla musica, o legate al contrasto delle nuove povertà o delle disabilità con l'stallazione di defibrillatori e il posizionamento di un distributore di latte crudo. Ci sono poi iniziative volte a migliorare l'ambiente, a diffondere una buona cultura alimentare e a favorire l'imprenditorialità e la creatività. Tutte proposte interessanti che il nostro giornale presentarà nel dettaglio a partire dai prossimi giorni.

Ogni cittadino potrà dare la propria preferenza ad una sola idea per ognuna delle 6 aree di intervento (arredo urbano, cultura Expo, nuove povertà e disabilità, scuola innovazione e tecnologia, sport e altro): passeranno quelle più votate fino ad esaurimento badget, che ricordiamo essere di 500mila euro.

Domenica 29 marzo e sabato 11 aprile i proponenti avranno la possibilità di allestire banchetti in città per promuore e sostenere il loro progetto come in una vera campagna elettorale.

Ricordiamo che tutti e 35 i progetti saranno disponibili sul portale www.cittàideale.it e potranno essere visionati anche senza registrazione.

Ecco le sedi dove votare: Consulta territoriale 1, Oltrestazione (via Venezia 109, angolo via Nazario Sauro); Consulta Territoriale 2, Centro (Palazzo da Perego via Gilardelli 10); Consulta Territoriale 3, Oltresempione, rione Canazza, via Colombes 69.

http://legnanoideale.it/bilancio/

Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi con giochi accessibili per tutti i bambini
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.

Monza: vota il progetto su BiPart

Monza BiPart http://monza.bipart.it/
BiPart è la piattaforma che collega i cittadini con il proprio Comune. Proponi, Segnala, Partecipa!
Per conoscere i dettagli dell'iniziativa clicca qui: cos'è BiPart Partecipa&Decidi.
Ciascuno dei 10 quartieri ha a disposizione 80.000 euro, di cui 20.000 di spese in parte corrente e 60.000 euro di spese in conto capitale.
Possono votare le proposte tutti i cittadini residenti sul territorio comunale che abbiano compiuto o debbano compiere 16 anni nel 2014.
Tra i progetti già pubblicati ce ne sono alcuni che prevedono la riqualificazione di parchi giochi e giardini in alcuni quartieri. Cittadini di Monza non perdete questa occasione: proponete e votate i progetti che vi sembrano più importanti!

Claudia Protti & Raffaella Bedetti

giovedì 19 marzo 2015

365 giorni

365 giorni di attività! Strano ma vero! Circa un anno fa io e la socia ci siamo guardate negli occhi e ci siamo dette: facciamo qualcosa per portare almeno un gioco inclusivo a Santarcangelo così che Samuele e Cristian possano andare al parco e divertirsi sugli stessi giochi insieme ad altri bambini. 
Il 19/03/2014, un anno fa, sul quotidiano La Voce di Romagna veniva pubblicato il primo articolo, scritto da me, sui parchi giochi inclusivi. All'inizio non sapevamo come muoverci, non conoscevamo le ditte che vendono giochi inclusivi, non sapevamo in quali città fossero presenti i giochi adatti a tutti i bambini... Oltre a occuparci di Santarcangelo, visto che l'argomento ci pareva potesse interessare anche altre persone, abbiamo deciso di aprire la pagina facebook e il blog per mettere a disposizione di tutti le notizie raccolte. 
Sin dall'inizio la gente si è dimostrata molto interessata, tanto che dopo un solo mese la pagina aveva già 3.500 followers, (oggi 6.800). Il 18/05/14 abbiamo sensibilizzato tanta gente grazie a un banchetto informativo presso Santarcangelo, in luglio abbiamo effettuato una gita in un parco inclusivo vicino Padova e Saverio ha realizzato un bellissimo video, (che tra YouTube e fanpage è stato visto da quasi 150.000 persone). Ci hanno aiutato tantissime persone e quindi diciamo grazie a tutti perché i risultati sono stati raggiunti anche grazie a tutti coloro che ci hanno dato una mano pubblicando articoli cartacei e online sui parchi giochi inclusivi regalandoci grande visibilità. Sono apparsi articoli, foto e interviste su quotidiani locali, qualche rivista, siti, blog, portali... La visibilità ha portato tante persone a scriverci messaggi su facebook e mail per chiedere informazioni riguardo a questi giochi che possono essere utilizzati proprio da tutti i bambini. Nel giugno di anno scorso Luciana Littizzetto ha parlato di noi durante la trasmissione La Bomba su Radio DeeJay e uno dei Camminatori Folli che era all'ascolto ha pensato che sarebbe stato bello poter realizzare un parco inclusivo anche a Livorno.
Cosa è cambiato in questi 365 giorni? A Santarcangelo è stata installata una giostra per tutti i bambini nel parco centrale della città, a Livorno entro l'estate sarà inaugurato il parco inclusivo e in tante altre città si sta lavorando per l'installazione di giochi nei parchi e giardini. Il blog in 365 si è arricchito di notizie, dalla mappa dei parchi inclusivi in Italia alle foto dei giochi installati, all'elenco delle ditte che vendono giochi per tutti. Ormai quasi ogni giorno arriva un messaggio o una mail a cui noi rispondiamo sempre con piacere. Anche a Rimini, sempre nella nostra Romagna, si sta lavorando al progetto del parco inclusivo e siamo state invitate a partecipare agli incontri insieme ai tecnici e ai rappresentanti delle altre associazioni presenti sul territorio.
In questo giorno, che per noi è il compleanno della pagina facebook e del blog, vogliamo dirvi 365 volte GRAZIE! A tutti coloro che sono impegnati in un progetto diciamo: continuate a inseguire il vostro sogno! Lo sappiamo che strada è lunga e costellata di ostacoli ma non ci si può arrendere perché l'obiettivo è importante, IL DIRITTO AL GIOCO DI TUTTI I BAMBINI
Oggi, nel giorno in cui festeggiamo 365 giorni di attività anche NewsRimini, (Rimini Social 2.0), ci ha fatto un regalo: PARCHI INCLUSIVI: QUALCOSA SI MUOVE?
E ricordatevi cosa recita l'Articolo 31 della Convenzione sui diritti dell'infanzia
Gli Stati parti riconoscono al fanciullo il diritto al riposo e al tempo libero, a dedicarsi al gioco e ad attività ricreative proprie della sua età e a partecipare liberamente alla vita culturale ed artistica.

Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi con giochi accessibili per tutti i bambini
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.

Parchi inclusivi in Romagna

Abbiamo già affrontato diverse volte l’argomento qui su Rimini Social perché crediamo fermamente nel diritto al gioco per tutti i bambini e vogliamo sostenerlo e promuoverlo, per questo torniamo molto volentieri a fare il punto sulla situazione a partire dal nostro territorio.
E lo facciamo con Claudia Protti, mamma che insieme a Raffaella Bedetti ha fondato il sito (e pagina Facebook): “Parchi per tutti” e che si sta attivamente impegnando per l’installazione di giochi inclusivi nei parchi romagnoli.
Continua a leggere qui: PARCHI INCLUSIVI: QUALCOSA SI MUOVE?

Claudia Protti & Raffaella Bedetti

Malnate parco per tutti

Malnate, (Varese) è pronta ad accogliere il suo primo “Parco per tutti”, un parco giochi inclusivo, ovvero che possa far giocare assieme bambini disabili e normodotati nella stessa struttura. Grazie all’idea di una mamma, subito accolta dall’amministrazione comunale e dalla palestra Gymnic Club, seguita a ruota dall’associazione LifeAbility, verrà fatta una raccolta fondi per realizzare il progetto che dovrebbe nascere in piazza delle Tessitrici.
Per leggere la notizia clicca qui: http://www3.varesenews.it/varese/malnate

Claudia Protti & Raffaella Bedetti

martedì 17 marzo 2015

Merenda per il parco inclusivo a Malnate, (Varese)

Malnate, (Varese). Se i veri amici si riconosco nel momento del bisogno ecco che i nostri si sono subito dati da fare!
Maristella Schiavulli e Salamino Galici hanno organizzato
"UNA MERENDA PER IL PARCO"
Tutti i dettagli nella locandina. Animazione di Salamino e una super merenda... Serve aggiungere altro? Il divertimento è garantito! Vi aspettiamo con i vostri bambini!!!

Claudia Protti & Raffaella Bedetti

lunedì 16 marzo 2015

Giochi inclusivi presso Centro Sportivo Novarello

Emanuela S, una gentilissima mamma che ci aveva già inviato alcune foto del parco giochi Andrea Bodo di Vercelli, oggi ci ha inviato le foto di alcuni giochi inclusivi presenti presso il centro sportivo Novarello. Altalena a cestone e altalena a orsetto contenitiva con cinture.


Emanuela, insieme ad altri amici, sta cercando di realizzare un piccolo sogno a Malnate, (Varese). Potete seguire gli aggiornamenti sulla pagina facebook: Un parco per TUTTI Malnate.

Claudia Protti & Raffaella Bedetti

venerdì 13 marzo 2015

Le famose altalene per disabili

Salgono indicativamente a 73, (dati aggiornati al 29/03/2015), le altalene dedicate esclusivamente al gioco di bambini/ragazzi che utilizzano la carrozzina in Italia. Avevamo già pubblicato le nostre riflessioni e perplessità su questo tipo di gioco, (potete leggere il post cliccando qui: L'altalena della discordia). Non abbiamo nulla contro questo tipo di altalene e questo non vuole essere assolutamente un attacco alle ditte che le vendono o a chi ha deciso di installare questa altalena in un parco. Vorremmo solo darvi qualche spunto per riflettere e per pensare ai pro e contro di questo gioco e sul perché tanti associano solo questo gioco ai bambini con disabilità. Questo tipo di altalena può andar bene per un parco o giardino di qualche struttura di riabilitazione, può essere installata anche in un parco in prossimità di giochi, (non in un giardino dove sia presente solo questa). Il nostro messaggio di oggi è rivolto alle Associazioni o gruppi di cittadini che danno vita a raccolte fondi per installare questo tipo di giochi nei parchi ma soprattutto ai Sindaci delle città che organizzano vistose inaugurazioni dopo aver installato un'altalena per bambini disabili. Persone che credono di aver fatto un grandissimo dono ai bambini che usano la carrozzina. A volte queste persone non conoscono i giochi inclusivi, credono che l'unico gioco adatto a un bimbo in carrozzina sia questo tipo di altalena e niente altro.
Vi chiediamo di mettervi nei panni di un genitore che ha un bimbo che usa la carrozzina. Vostro figlio non può andare al parco giochi perché spesso barriere architettoniche, (gradini, paletti, marciapiedi senza rampa), gli impediscono di entrare nell'area gioco. Se siete fortunati e riuscite ad accedere al parco vi accorgerete che non ci sono giochi che un bambino in carrozzina può utilizzare.
Per raggiungere lo scivolo bisogna salire sui gradini, alcuni giochi prevedono arrampicate su reti, l'altalena è una semplice tavoletta di legno su cui non è facile sedersi e dondolare se non si ha il controllo delle gambe e del busto, ...
Giochi accessibili e fruibili anche ai bambini con disabilità in Italia ce ne sono ancora pochi ma stanno spuntando con lentezza qua e là. In tutta Italia, da nord a sud, ci sono meno di trenta parchi giochi inclusivi. Parchi dove sono presenti uno o tanti giochi che possono essere utilizzati anche da bambini con disabilità.
Per quanto riguarda le altalene invece parliamo di 70 installazioni, (è probabile che il nostro elenco sia incompleto), e tutte abbastanza recenti, (ultimi 3/4 anni). Sicuramente è vero che è più veloce, semplice e poco costoso installare un'altalena del genere rispetto all'impegno necessario a realizzare un intero parco ma allora forse bisognerebbe evitare dichiarazioni tipo "la città di XXX pensa anche ai bambini disabili, da oggi anche loro potranno giocare al parco!"
Potranno giocare se il parco è accessibile perché non sono rare le immagini di queste altalene installate sulla ghiaia. Altre sono state posizionate su terreno erboso o senza erba che è sicuramente meglio della ghiaia ma non è il terreno ottimale su cui si sposta una carrozzina, (non basta installare l'altalena, bisogna pensare anche al percorso per raggiungerla). Non vi dimenticate che mentre tutti i bambini dei vostri amici sono al parco giochi a divertirsi insieme, voi siete relegati in un giardino dove c'è solo questa altalena che vostro figlio userà da solo. Vi farebbe piacere?
Forse è ora di pensare davvero al bene dei bambini con disabilità, pensarci con il cuore e non solo con la faccia. Non è sufficiente installare un'altalena per carrozzine per affermare di essere sensibili verso i diritti dei disabili. I bambini sono tutti uguali e hanno diritto a giocare  insieme, nello stesso luogo e nei limiti del possibile con le medesime strutture. Installate pure l'altalena per carrozzine ma in un parco dove sono presenti altri giochi e alcuni di essi devono essere accessibili e fruibili da parte di tutti. In caso contrario vostro figlio vi chiederà perché lui può usare solo l'altalena per carrozzina, (gioco su cui può salire solo lui perché l'utilizzo è consentito solo alle carrozzine), mentre tutti gli altri bambini possono utilizzare tutti i giochi del parco. Tra l'altro vengono esclusi dal gioco, dove viene installata solo questa altalena, bambini normodotati e bambini con disabilità diverse da quelle motorie gravi! A volte basta davvero poco perché i giochi inclusivi sono davvero tanti e non tutti sono costosi. Un'altalena a cestone, un gioco a molla con schienale e protezioni laterali, qualche pannello ludico, (tattile, sensoriale), una piccola gru che muove o solleva ghiaia o altro materiale. Questi giochi possono essere utilizzati da tutti i bambini. Quando scegliete di installare questa altalena pensate a vostro figlio in carrozzina e domandatevi cosa vorreste per lui. Chiudete gli occhi e immaginate il vostro bambino davanti a voi, domandate anche a lui: andiamo al parco, dove e come vorresti giocare?

Le altalene per carrozzine installate nei parchi e giardini italiani

ABRUZZO
Chieti, (Parco giochi della villa comunale)
Collecorvino, (Parco della Gioia)
Giulianova, (Parco degli Eucalipti)

CALABRIA
Locri, (sul lungomare)

CAMPANIA
Pomigliano, (Parco pubblico Giovanni Paolo II)
Salerno, (Parco Pinocchio)
Santa Maria Capua Vetere, (Parco dei Diritti dei Bambini)
Torre del Greco, (Parco Salvo D'acquisto, villa Macrina, villa comunale di corso Vittorio Emanuele e parco Loffredo-Bottazzi)

EMILIA ROMAGNA
Castelfranco Emilia, (Parco di Cà Ranuzza)
Cattolica, (Parco della Pace)
Ravenna, (Giardini pubblici)
San Giovanni in Marignano

FRIULI VENEZIA GIULIA
Pasian di Prato, (Centro di Riabilitazione "La Nostra Famiglia")
Pordenone, (Parco Galvani)
Pradamano, (Parco giochi di Lovaria)

LAZIO
Alatri
Aprilia, (Parco In Movimento, ex Manaresi)
Aprilia, (Parco di Via Francia)
Pomezia, (via Filippo Re)
San Donato Val di Comino, (Parco in Viale Tenente Maurizio Simone)
Roma, (Parco Virgiliano Nemorense)
Viterbo, (Parco di via Cattaneo).

LIGURIA
Borghetto Santo Spirito, (Parco Collodi)
Rapallo, (Parco Biancaneve)

LOMBARDIA
Arcene, (Parco giochi Via Papa Giovanni)
Bresso, (Parco Rivolta)
Curno
Inverigo, (Parco giochi comunale)
Lissone (Parco Giochi Liberi Tutti)
Milano, (Cascina Bellaria, zona Parco Trenno
Ranco (Parco giochi lungolago)

MARCHE
Montecosaro, (Parco dell’Annunziata)

PIEMONTE
Alba, (Parco Sobrino )
Candelo, (Parco dell'Albero d'Oro)
Verbania, (Parco giochi vicino scuola primaria di Sant’Anna)

PUGLIA
Barletta, (Giardini del Castello svevo)
Bari, (Parco San Pio)
Brindisi, (Parco giochi del Rione Casale)
Brindisi, (Parco Maniglio del Rione Bozzano)
Casarano, (Parco pubblico di piazza Petracca)
Latiano, (Giardini Pubblici di Via Roma)
Lecce, (Villa comunale)
Lecce, (Giardini pubblici vicini a Via Cavallotti)
Lucera, (Parco giochi Santa Maria Patrona)
Martina Franca, (Parco pubblico comunale)
Massafra, (Parco Giochi di Via Falcone)
Modugno, (Parco San Pio)
Molfetta, (Villa Comunale)
Orta Nova, (Villa Comunale)
Racale, (Giardini del Sole)
Taranto, (Villa Peripato)

SARDEGNA
Oristano, (Parco di viale Repubblica)

SICILIA
Acireale, (Palvolcan)
Campobello di Licata, (Villa Cammarata)
Castelvetrano, (Vicino alla Chiesa Madre)
Gravina di Catania, (Parco Borsellino)
Mazara del Vallo, (lungomare San Vito)
Messina, (Villa Mazzini)
Siracusa, (Piazza Eurialo e Piazza San Giovanni)

TOSCANA
Campi Bisenzio, (Giardino di piazza A.Moro)
Firenze, (Giardino in viale Guidoni)
Firenze, (Parco delle Cascine?)
Lido di Camaiore, (Parco della Fratellanza)
Marina di Massa, (Parco Magliano)
San Miniato Basso, (Parco giochi  in via Cavour)
Tavarnelle Val di Pesa, (Parco del Mocale)
Viareggio (Parco degli Angeli)

TRENTINO ALTO ADIGE
Lavarone, (Parco giochi Palù)
Predazzo, (Parco giochi di Loze)

UMBRIA
Città di Castello, (Giardini del Cassero)

VALLE D'AOSTA
Aosta, (Giardinetti di via Vuillerminaz)

VENETO
Ponte San Nicolò (Parco Vita, via Marconi)

Dati aggiornati al 13/03/2015: 72 altalene per utenti in carrozzina
Dati aggiornati al 17/05/2016: 163 altalene per utenti in carrozzina
Dati aggiornati al 13/03/2017: 246 altalene per utenti in carrozzina

Sul medesimo argomento leggi anche:
Ancora sulle altalene per carrozzine 19/06/2016
Altalene per disabili irraggiungibili 10/08/2014
L'altalena della discordia 28/07/2014

Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi con giochi accessibili per tutti i bambini
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.

giovedì 12 marzo 2015

Scivoli, scivoli, scivoli!

Il post dedicato alle altalene pare sia piaciuto molto, le visualizzazioni sono tante, anche quello sulle giostre girevoli è piaciuto e quindi abbiamo deciso di postare anche una carrellata di scivoli di diverso tipo. Purtroppo lo scivolo non può essere utilizzato da tutti i bambini con difficoltà motorie gravi ma ce ne sono alcuni che possono facilitare l'uso da parte di bimbi con capacità motorie ridotte come quelli il cui accesso è servito da una rampa e non da una scala o quelli con rulliere al posto del piano liscio o ancora quelli doppi che possono essere usati da bambino e un adulto o due bambini che si tengono per mano scivolando insieme. Sarebbe bello se in ogni parco giochi ci fosse anche uno scivolo accessibile.

GL Jones - FLINT UNIT

Green Arreda - SCIVOLO PENDIO

Lappset - ABC ANTON


Legnolandia - Tree Tower 80-2


Kompan - GSP1018

landscape structures - Rollerslides Model #123333



landscape structures - Roller table Model #176457

Gottardo - Catalogo Gottardo PLAYGO 2015 struttura Miami pag 144 


Serpente scivolo Tuiotù con rampa per carrozzine

Lo scivolo serpente Tuiotù, (nato dalla fantasia del designer Fabio Casadei), è dotato di una lunga rampa con pendenza molto dolce e piazzola di sosta pianeggiante a metà percorso che permette di raggiungere il punto di partenza dello scivolo anche a chi usa la carrozzina. 
I due corrimano, ad altezze diverse, sono un aiuto per persone che hanno problemi di deambulazione o disabilità visiva e anch'esse conducono alla sommità dello scivolo.
Una volta raggiunta la cima il bimbo si può trasferire da solo o con l'aiuto di adulto sulla piattaforma blu dotata anche di maniglioni. Ogni bimbo, in base alle proprie capacità, potrà scivolare da solo oppure in braccio a un adulto, affiancato da uno o due bambini...
La carrozzina vuota può essere trasportata fino a terra per una via breve così da raggiungere in fretta il punto di arrivo dello scivolo.

Altri giochi:

Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi con giochi accessibili per tutti i bambini
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.

mercoledì 11 marzo 2015

Parco sensoriale Terni

Si chiamerà parco ‘sensoriale’ e permetterà, quindi, di stimolare i cinque sensi. Ma sembra non essere proprio così. Gianfranco Colasanti, presidente Umbria Umnil e l’architetto Marco Turilli, presidente dell’associazione ‘Un volo per Anna’, mercoledì mattina, sono stati convocati a palazzo Spada dalla prima commissione consiliare permanente, presieduta da Faliero Chiappini, per discutere, appunto, della cosa.
Al parco ‘sensoriale’ si stanno ormai concludendo i lavori «e si possono ben notare, anche con occhi poco esperti – è intervenuto l’architetto Turilli – che ci sono seri problemi. Il parco dovrebbe essere aperto a tutti, ma con un fondo stradale composto da ghiaia, come si può pensare di farci muovere liberamente bambini non deambulanti?
Per leggere la notizia clicca qui: Parco ‘sensoriale': «Terni sta sbagliando»

Claudia Protti & Raffaella Bedetti

CASARANO: UN PARCO GIOCHI PER TUTTI I BAMBINI

Piazza Giovanni XXIII, la zona verde pubblica adiacente all’ospedale civile “Ferrari”, potrebbe diventare il primo parco giochi per bambini diversamente abili e bambini normodotati. E’ l’obiettivo dell’associazione-comitato “Un sorriso in più onlus”, presieduta da Barbara Micelli, che ha chiesto all'Amministrazione civica l’autorizzazione per realizzare in quell’area comunale «un parco ludico-ricreativo destinato all'utilizzo promiscuo da parte di bambini diversamente abili e normodotati». L'associazione si è impegnata a presentare a propria cura e spese il progetto per i lavori di sistemazione e riqualificazione di piazza Giovanni XXIII e che, a progetto ultimato, le opere realizzate e le attrezzature ludiche installate all’interno del parco saranno donate gratuitamente al Comune di Casarano.
Per leggere la notizia completa clicca qui: http://www.info-salento.it/Testo-ultime-notizie

Claudia Protti & Raffaella Bedetti

Fasano: Piovono Polpette per il parco inclusivo

Per gli amici di Fasano sabato 14/03/15 "Piovono Polpette della Solidarietà" presso Laboratorio Urbano Fasano - Corso Vittorio Emanuele n.76 - Fasano (BR). Iniziativa a favore del parco giochi inclusivo.
Per ulteriori informazioni su L'Halveare potete visitare questa pagina facebook: L'Halveare Puglia Capitale Sociale
Qualche altra informazione sull'evento qui: http://www.osservatoriooggi.it/notizie/

Claudia Protti & Raffaella Bedetti

Mantova: riqualificazione parco giochi

La Giunta ha approvato il progetto tecnico per la riqualificazione del parco giochi inclusivo di piazza Virgiliana. Il progetto, ha spiegato l'assessore ai Lavori Pubblici Marco Cavarocchi, prevede il rinnovo e l'abbattimento delle barriere architettoniche. L'area verrà anche implementata con nuovo gioco accessibile anche ai bambini disabili grazie al Lions Club Barbara Gonzaga, in collaborazione con l'associazione Rum, che stanno raccogliendo i fondi per acquistare tale giostrina "per tutti".
Il gioco verrà posato dal Comune di Mantova in piazza Virgiliana quando sarà disponibile. Successivamente, quando si sbloccheranno i finanziamenti, verrà realizzato il piano di riqualificazione dell'area che comporterà una spesa complessiva di 50mila euro.
Per leggere la notizia completa chicca qui: http://www.altramantova.it/it/cronaca

Claudia Protti & Raffaella Bedetti

L'Aquila, inaugurazione parco inclusivo maggio 2015

L'Aquila. L'Amministrazione Comunale è impegnata in questi mesi ad ultimare un’area giochi accessibile, che verrà inaugurata nel mese di maggio, realizzazione perfettamente in linea con il progetto nazionale FISH Giochiamo Tutti!, che ha già visto città come Genova e Milano allestire zone usufruibili da tutti i bambini, indipendentemente da come si muovono.
Per leggere la notizia completa clicca qui: http://news-town.it/cultura-e-societa/

Claudia Protti & Raffaella Bedetti

La Spezia approvata mozione parchi giochi inclusivi

La Spezia. "Durante la seduta del Consiglio Comunale del 9 marzo la nostra mozione che impegna il sindaco e la giunta a recepire il bisogno nella nostra di città di realizzare parchi inclusivi e di trasformare quelli già esistenti si è fatta mozione e di fatto è stata approvata".
Per leggere la notizia clicca qui: http://www.gazzettadellaspezia.it

Claudia Protti & Raffaella Bedetti

martedì 10 marzo 2015

Incontro per parco giochi inclusivo Rimini

Buongiorno a tutti! Questa mattina a Rimini si è svolto un incontro tra associazioni e Amministrazione Comunale durante il quale sono state gettate le basi del progetto del parco inclusivo di Rimini. Le associazioni presenti erano poche, un peccato perché l'Amministrazione era molto disponibile ad ascoltare pareri e suggerimenti da tutti sui giochi per parchi. L'area è già stata individuata e sono stati presentati ai partecipanti alcuni giochi inclusivi, mostrati i vari tipi di aree gioco che è possibile realizzare, spiegate le finalità di ogni tipo di gioco, (giochi di movimento, giochi creativi, giochi si socializzazione). Un bel gruppo di lavoro che ha interagito per cercare di realizzare un'area inclusiva che sarà accessibile e fruibile da parte di tutti i bimbi di Rimini e dintorni e dei turisti che in estate trascorrono le vacanze in Romagna.
Fabio Casadei, industrial designer, ha  spiegato a tutti i presenti, (Manuela Masini, Nicola Bastianelli, Sara Visintin e i rappresentanti di UILD Rimini, Crescere Insieme, Unione Ciechi Rimini, genitori di Rimini e Parchi per tutti), l'importanza del gioco per i bambini come forma di apprendimento e l'importanza della sfida. Un parco giochi deve cercare di massimizzare la sfida e ridurre i rischi.
Sono stati illustrati ai presenti alcuni tipi di giochi che possono essere installati in parco giochi inclusivo, sono stati analizzati i pro e contro di diverse installazione ed è stato anche spiegato che non si tratterà di un semplice gruppo di giochi posato su una pavimentazione antitrauma ma di una zona dove i bambini potranno vivere un'esperienza. Sarà un parco integrato nel paesaggio con giochi il più possibile accessibili e fruibili da parte di tutti i bambini, anche dei bambini con disabilità.
Noi non vediamo l'ora di visionare il progetto e soprattutto di vedere l'inizio dei lavori! Finalmente anche Rimini avrà un parco dove tutti i bambini potranno giocare insieme.

Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi con giochi accessibili per tutti i bambini
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.

lunedì 9 marzo 2015

Malnate, (VA): parco giochi inclusivo?

Anche a Comune di Malnate (VA)  un parco giochi inclusivo? :-) http://www.lifeability.it/lifeability/collaborazioni-e-progetti/parco/

Claudia Protti & Raffaella Bedetti

Lamezia: forse progetto parco giochi inclusivo

Lamezia, (Catanzaro). Sarà illustrato sabato 14 marzo alle ore 17:30, presso l’ufficio politico di Mimmo Gianturco (Via Marconi) il programma politico del movimento “Sovranità – Prima gli Italiani”. A renderlo noto è il leader lametino, Mimmo Gianturco tramite un comunicato stampa.
“Il nostro programma per Lamezia – spiega - è costituito da 6 capisaldi, 9 punti programmatici e 4 grandi progetti.

I capisaldi sono:
•    ....
•    ....
•    ....

I 9 punti programmatici sono:
•    ....
•    ....
•    ....

Infine, i quattro progetti per la città saranno:
•    ....
•    ....
•    Parco giochi inclusivo;


Per leggere la notizia completa clicca qui: http://www.lameziainstrada.it/in-citta/

Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi con giochi accessibili per tutti i bambini
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.

sabato 7 marzo 2015

La giostra girevole inclusiva, chi la vende?

07/03/2015 Santarcangelo di Romagna, parco Campo della Fiera. Giostra inclusiva, (Green Arreda). Dietro ai giochi il Caffè Clementino.
Panoramica del parco. Il Parco Campo della Fiera comprende un'enorme distesa di prato, alberi, il bar, piazzale per feste ed eventi, due fontane: il “Prato Sommerso”, (nato da un’idea di Tonino Guerra), e la “Via dell’Acqua”, un percorso che ricorda il suono dell’acqua che scorreva tanti anni fa nella Fossa dei Mulini.
Sullo sfondo il Campanone e più a destra la Chiesa Collegiata. I giochi davanti al Caffè Clementino sono della ditta KOMPAN mentre la giostra girevole, installata da poco, Green Arreda.
Questo tipo di giostra non è molto conosciuta, non ce ne sono tante in Italia, eppure è un gioco molto divertente che può essere usato da tutti i bambini. L'accesso è facile perché il gioco è posizionato a livello del terreno, ha posti in piedi, posti a sedere e posti per carrozzine.

Alcune di queste giostre vendute da diverse aziende:

SutcliffePlay - http://www.sutcliffeplay.co.uk/ Distributore in Italia: TLF Think play




Transalp - http://www.transalp.fr/ Distributore in Italia: arredi urbani e giochi


Maple Leaf Design - http://www.mapleleaf-designs.co.uk/ Distributore in Italia: Gottardo

Gradim giochi - http://www.gradimgiochi.it/

POZZA Playground Equipment - http://www.pozza.it/


Curriculum Based Play - http://www.cbp-play.com/

Safe And Sound Playgrounds - http://www.safeandsoundplaygrounds.co.uk/

Playdale Playgrounds - Rivenditore ufficiale in Italia: www.nonsoloarredo.com


Action Play & Leasure - http://www.actionplayandleisure.co.uk/

Wicksteed Playgrounds - http://www.wicksteed.co.uk/

Altri giochi:

Claudia Protti & Raffaella Bedetti
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.

Livorno: camminata Folle a 6 zampe

Amici di Livorno e dintorni: domenica 22 marzo i Camminatori Folli vi invitano nuovamente ad una folle passeggiata per passare una domenica diversa, insieme ai nostri amici a 4 zampe, unendo solidarietà e divertimento.
Costo 5 euro devoluto al progetto "Prossima Tappa Parco Inclusivo". Ritrovo ore 10:00 presso i Tre Ponti, (Gazebo Verde). Partenza ore 10:30 - Percorso Tre Ponti / Acquario di Livorno, (andata e ritorno). In caso di maltempo rinviata.

Claudia Protti & Raffaella Bedetti

venerdì 6 marzo 2015

Buon divertimento Ryan!

Taggia, (Imperia): nuovo parco gioco con strutture adatte anche a bambini con disabilità! Alessandro Eneide, padre del piccolo Ryan, il bimbo di quattro  anni  affetto da SMA, scrive una lettera per ringraziare tutti coloro che hanno permesso di realizzare questo spazio in cui anceh Ryan potrà divertirsi insieme ai suoi amici! Per leggere la lettera clicca qui: http://www.sanremonews.it/2015/03/05/leggi-notizia/
"Finalmente un nuovo parco, laboratorio esperienziale di diritto di cittadinanza ed inclusione sociale. Un regalo per tutti, perché i bambini imparano, fin da piccoli, giocando, il rispetto delle differenze, l’accoglienza dell’altro, il sentirsi cittadino di una comunità che include e non discrimina il più debole"
La lettera è stata pubblicata anche su Riviera24.it
Buona inaugurazione, prevista oggi, e buon divertimento a tutti i bambini!

Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi con giochi accessibili per tutti i bambini
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.

giovedì 5 marzo 2015

Bando Acea Roma per progetti inclusione sociale, riqualificazione spazi pubblici...

Acea per Roma, la Campagna di ascolto rivolta a tutti i cittadini romani che possono partecipare e proporre idee e progetti per migliorare il proprio territorio.
Dal 20 febbraio al 30 aprile 2015, i cittadini, in forma singola e associata, possono inviare le loro proposte.
I progetti devono riguardare ad esempio: formazione, cultura, inclusione sociale. Si possono presentare anche proposte sulla riqualificazione di spazi pubblici come biblioteche, centri anziani, attività sportive, attrezzature sportive, ludoteche.
Tutte le proposte ricevute saranno pubblicate, dopo il 30 aprile, su questo sito web nello spazio dedicato a I progetti dei cittadini, e saranno valutate da una commissione interna ad Acea.
La notizia completa qui: http://www.acea.it/section.aspx/it/acea_per_roma#.VPixOPmG-So
Acea, un bando da 450 mila euro per la 'qualità urbana' nei municipi
450 mila euro per progetti di piccola qualità urbana nei 15 municipi di Roma. È questa la cifra messa a disposizione da Acea per un bando al quale potranno partecipare, fino al 30 aprile, tutti i cittadini maggiorenni. Il bando consiste nell'inviare al portale della multiutility le proprie idee o proposte che possano favorire iniziative di tipo sociale, formativo, culturale e di inclusione per gli abitanti dei vari territori.  L'avvio di questa campagna di ascolto è stata presentata in Campidoglio dal presidente di Acea, Catia Tomasetti, e dal sindaco di Roma, Ignazio Marino.
Continua a leggere qui: ROMA TODAY - Acea, un bando da 450 mila euro per la 'qualità urbana' nei municipi

Claudia Protti & Raffaella Bedetti

Proposta del M5S di Perugia: Aree verdi attrezzate per i disabili

Perugia. Il M5S ha presentato al consiglio comunale due importanti ordini del giorno che indirizzano l'azione del Comune verso nuove pratiche di condivisione del verde pubblico: così il gruppo consiliare, sostenuto dal lavoro degli attivisti, conferma la progettualità politica sintetizzata dallo slogan "nessuno deve rimanere indietro".

Il primo, con oggetto "Realizzazione parchi giochi inclusivi nelle aree verdi del Comune di Perugia", impegna la Giunta Comunale a continuare un percorso partecipato con le associazioni dei disabili, sull'onda della battaglia sull'assistenza indiretta da poco vinta in Consiglio. Si tratta della creazione di un parco giochi inclusivo, affinché anche i bambini con varie disabilità possano fruire di giochi per loro accessibili, salvaguardando il sacrosanto diritto di avere uno spazio ludico pubblico da condividere con gli altri coetanei.
Per leggere la notizia clicca qui: http://www.beppegrillo.it/listeciviche/liste/perugia/

Claudia Protti & Raffaella Bedetti