Questo blog nasce per sensibilizzare tutti sul diritto al gioco dei bambini con disabilità e per far conoscere i "parchi giochi inclusivi". Di cosa si tratta? Di parchi dove tutti i bambini possono giocare insieme. Parchi privi di barriere architettoniche, parchi dove sono installati giochi il più possibile accessibili e fruibili da parte di tutti i bambini. Bambini che possono correre, bambini che usano la carrozzina, bambini ipovedenti, bambini con disabilità motoria lieve e bambini che amano saltare come grilli. In questi parchi ci sono strutture gioco, (castelli, navi, torri...), con rampe al posto delle scale, i pannelli sensoriali sono posizionati ad altezza tale che possano essere utilizzati anche da chi sta seduto così come le sabbiere o le piste per biglie e/o automobiline. Parchi con tunnel giganti il cui accesso è possibile anche alle carrozzine, giostre girevoli che possono essere utilizzate da tutti. Questi sono i giochi che piacciono a noi. Per quanto riguarda l'altalena per carrozzine abbiamo scritto alcune riflessioni, (potete leggerle: qui e qui). Non siamo contrarie all'installazione di questo gioco nei parchi, (nei parchi gioco insieme ad altre strutture pensate per tutti i bambini), mentre abbiamo grossi dubbi sulla sua reale utilità quando viene installata in un prato, in un luogo isolato da qualsiasi altro gioco. Questa altalena ultimamente è diventata “simbolo” di una città sensibile ai bisogni dei bambini e ragazzi con disabilità. E le persone con disabilità motoria lieve? E gli ipovedenti o ciechi? Scegliere un gioco che può essere utilizzato solo da alcuni bambini con disabilità, ed escludere tutti gli altri, non è una scelta felice. Ci piacerebbe che i privati, le associazioni e le amministrazioni comunali puntassero più in alto ovvero scegliessero giochi per tutti, giochi che permettono ai bambini di socializzare e giocare insieme. Se volete vedere le immagini dell'area giochi inclusiva di Rimini le trovate qui: Tutti a bordo!

venerdì 29 maggio 2015

Camminatori Folli inaugurazione parco inclusivo Livorno

Domenica 31 maggio, dalle 16, al parco Pertini (ex Parterre) si terrà l’inaugurazione del primo parco giochi inclusivo di Livorno, dove bambini disabili e non potranno giocare insieme. L’iniziativa è stata portata avanti dagli ormai noti Camminatori Folli, un gruppo livornese che gira il mondo a piedi senza nessuna particolare preparazione, con il contribuito di tutta la cittadinanza e del Comune di Livorno. La raccolta fondi, iniziata il 9 ottobre, si è conclusa il 1° maggio con il raggiungimento la cifra di 37.000
L’idea nasce dalla storia di due mamme di Santarcangelo di Romagna che per 3 anni hanno lottato per raccogliere fondi per riuscire a installare almeno un gioco inclusivo nei parchi. Oltre a lottare per il “loro parco” sono però riuscite a creare un movimento in Italia, tramite un blog, dove si danno indicazioni su come realizzare queste iniziative. I Camminatori Folli sono stati entusiasmati da questa idea e da lì è nato il viaggio Lapponia con raccolta di fondi per questo parco.
Continua a leggere qui: www.quilivorno.it/news/parco-inclusivo-domenica

Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi con giochi accessibili per tutti i bambini
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.

Lettera sul Giardino Volante a Pistoia

"Gentile Sig. Bertinelli, anche io come molti cittadini ho portato ieri i miei figli al parco di via degli Armeni inaugurato una settimana fa. Le pongo le mie riflessioni e le segnalo quanto segue.
L’impatto scenico è indubbiamente d’effetto, i giochi sono apprezzati dai bambini e si vede, ma ci sono alcune pecche che, visto l’investimento effettuato vanno a mio parere, assolutamente risolte.
Intanto la fruibilità per le persone disabili: io sono un istruttore tecnico alle persone minorate della vista e in generale conosco bene le esigenze delle persone con problematiche motorie e sensoriali.
Quindi mi ha lasciato piuttosto di stucco il percorso perimetrale pedonale rialzato dal piano d’erba...
La seconda osservazione in merito riguarda i giochi stessi, concepiti per bimbi normodotati e, se va da sé che su certe giostre era inevitabile, mi chiedo perché, almeno le casette in legno non sono state pensate per poter essere utilizzate anche da bimbi in carrozzella. Le entrate sono troppo strette..."
Massimo Scalas

Per leggere l'articolo completo clicca qui: “GIARDINO VOLANTE”: ecco cosa non va

Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi con giochi accessibili per tutti i bambini
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.

mercoledì 27 maggio 2015

Pieve a Nievole: arriva l'altalena per carrozzine

PIEVE A NIEVOLE. Per il gioco accessibile, contro le disuguaglianze e le discriminazioni, per la tutela dei diritti fondamentali.
Arriva in paese la prima altalena dedicata ai bambini disabili di tutta la provincia di Pistoia, e tra le poche in Italia, dove ne esistono in tutto una settantina. Sarà posizionata nel verde pubblico di via Empolese-Cantarelle (l'area Spazio Festa) accanto alle altre attrezzature per lo svago e il divertimento dei pargoli.
L'altalena, che è consigliata per i bambini dai 3 ai 12 anni, ha una struttura portante in legno e una pedana oscillante in alluminio capace di contenere una carrozzina. E farà la felicità di chi purtroppo non può muoversi con le proprie gambe.
Per leggere la notizia clicca qui: http://iltirreno.gelocal.it/montecatini/cronaca/

Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi con giochi accessibili per tutti i bambini
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.

martedì 26 maggio 2015

Bologna-Napoli in bici: mamma di due bimbi cerca fondi per parco inclusivo

Bologna-Napoli in bici: mamma di due bimbi autistici cerca fondi per parco giochi. Annamaria Cecaro ha deciso di pedalare per 700 km e raccontare l’avventura su Facebook. Obiettivo? Raccogliere fondi per realizzare un parco giochi accessibile a Bologna. Ad accompagnarla Pierre Cesaratto, 25enne che gira il mondo in bici. Nelle 7 tappe del viaggio, (partendo da Bologna piazza Maggiore il 15 giugno per arrivare il 22 a piazza del Plebiscito a Napoli), Pierre e Annamaria incontreranno anche altri ciclisti che si uniranno a loro per fare un pezzo di strada insieme. Prima tappa Santarcangelo di Romagna.
L’idea di realizzare questo viaggio con lo scopo di raccogliere fondi e comprare giochi inclusivi è venuta ad Annamaria, 46enne di origine napoletana e mamma single di 2 bambini autistici. Dopo aver letto un articolo sulla storia di Claudia Protti e Raffaella Bedetti, due mamme di Santarcangelo di Romagna che, grazie a una pagina Facebook e al blog Parchi per tutti, sono riuscite a ottenere un parco attrezzato con giochi adatti ai loro figli disabili, ha pensato di fare qualcosa anche nella sua città...
Per leggere la notizia clicca qui: http://www.redattoresociale.it/Notiziario/

Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi con giochi accessibili per tutti i bambini
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.

domenica 24 maggio 2015

Verdello, inaugurazione altalena

Verdello, (Bergamo). Il 31/05/15 durante la Festa al parco sarà inaugurata un'altalena, (seggiolino contenitivo). Appuntamento alle ore 12:00


Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi con giochi accessibili per tutti i bambini
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.

sabato 23 maggio 2015

ADA Standards

In questo post vi presentiamo alcune informazioni, tratte da siti americani riguardo le norme che regolamentano le strutture pubbliche degli USA. Anche in Italia esiste una legge che regolamenta l'accessibilità delle strutture, (Legge n. 13/1989, che stabilisce i termini e le modalità in cui deve essere garantita l'accessibilità ai vari ambienti, con particolare attenzione ai luoghi pubblici), ma viene spesso ignorata.
Le norme americane sono molto chiare e possono dare suggerimenti molto utili per chiunque abbia intenzione di progettare un'area gioco inclusiva e quindi ve ne presentiamo alcuni stralci tradotti.

LA LEGGE
L'Americans with Disabilities Act del 1990 (ADA) vieta la discriminazione e garantisce la parità di opportunità per le persone con disabilità nel mondo del lavoro e per quanto riguarda i servizi statali e pubblici, strutture commerciali, e trasporti. (http://www.ada.gov/2010_regs.htm)

ADA Standards
Tra le altre cose, l'Americans with Disabilities Act, (ADA), garantisce accesso all'ambiente per le persone con disabilità. Le norme ADA stabiliscono requisiti di progettazione per la costruzione e la modifica di impianti soggetti alla legge. Queste norme sono applicabili ai luoghi di pubblica accoglienza, strutture commerciali, statali e strutture del governo locale.
Queste linee guida sono utilizzate dal Dipartimento di Giustizia (DOJ) e il Dipartimento dei Trasporti (DOT) nella definizione di norme applicabili, che tutti devono rispettare. Le norme ADA sono appliacate anche alle strutture ricreative, tra cui aree giochi, piscine, impianti sportivi, moli di pesca, strutture canottaggio, campi da golf e giostre. (http://www.access-board.gov/guidelines-and-standards/buildings-and-sites/about-the-ada-standards)

AREE GIOCO
Nella sezione "Guida per aree gioco" del sito United States Access Board, (http://www.access-board.gov),vengono elencati i parametri da rispettare affinché un parco possa essere definito inclusivo secondo gli standards ADA.
Quanti tipi di gioco devono essere presenti su percorso accessibile, quanti giochi a livello terra e quanti su eventuale livello rialzato, la pendenza massima delle rampe di accesso alle strutture gioco non posizionate a livello del terreno... Regole sulla pavimentazione antitrauma e manutenzione della stessa. Nel caso di parchi con più di 20 componenti di gioco si specifica anche la percentuale di giochi che devono essere accessibili, al livello superiore, tramite rampe di accesso o di trasferimento.
Si tratta anche il tema dello spazio necessario per manovrare una carrozzina all'interno di una struttura gioco, la larghezza delle rampe e dei pianerottoli. Vengono indicati anche i requisiti dei punti di accesso dei giochi quando sono posizionati su percorso accessibile per facilitare il trasferimento dei bambini con disabilità. Non mancano suggerimenti sulle misure di posizionamento di giochi raggiungibili da bambini che utilizzano la carrozzina, (pannelli e tavoli con attività tattili/sensoriali), allungando o alzando il braccio devono essere in grado di giocare tutti anche da seduti.
(http://www.access-board.gov/guidelines-and-standards/recreation-facilities/guides/play-areas)


7 COSE DA SAPERE PER I PROPRIETARI DI PARCHI GIOCHI ACCESSIBILI
Negli Stati Uniti d'America si stima che ci siano circa 2,8 milioni di bambini in età scolare con disabilità, (dati del 2011). In italia gli studenti con disabilità, (anno scolastico 2011/2012), circa 215 mila. Per i bambini con e senza disabilità, il parco giochi è un ambiente positivo per l'attività fisica e l'inclusione. Quando il parco giochi ha barriere che vietano l'uso da parte di un bambino con una disabilità, la possibilità per il gioco e l'attività fisica si perde. Superfici inaccessibili possono costituire un ostacolo per i bambini con disabilità che utilizzano stampelle, deambulatori o carrozzine manuali od elettriche. La scelta di superfici di gioco che siano accessibili è una delle decisioni più importanti in fase di progettazione un parco giochi.
Indicazioni della larghezza dei percorsi accessibili che conducono alle strutture gioco, pendenza massima, misure consentite per eventuali piccole aperture della pavimentazione antitrauma. Verifica della corretta installazione della pavimentazione accessibile, manutenzione regolare.
(http://www.access-board.gov/guidelines-and-standards/recreation-facilities/guides/surfacing-the-accessible-playground)

In Italia
In Italia le leggi sono diverse, in realtà non esistono norme che regolamento la realizzazione dei parchi giochi e quindi, constatato che quasi nessuno si preoccupa dei bambini con disabilità, le aree gioco sono quasi sempre accessibili solo a bambini normodotati. Per fortuna in questi ultimi anni molte aziende hanno capito che è importante che tutti i bambini abbiano le stesse possibilità di gioco e si stanno impegnando per offrire giochi inclusivi. Noi di Parchi per Tutti speriamo che chiunque si occupa di attrezzature per aree gioco legga queste linee guida e prenda spunto. In Italia la situazione è diversa così come possono esserlo le esigenze ma tante di queste regole sono universali. Realizzare l'accessibilità al parco evitando gradini, terreno di ghiaia o altro materiale non facilmente percorribile da chi utilizza un bastone, stampelle, carrozzina... Questo è importantissimo e favorisce l'accesso al parco di bambini e anche adulti con disabilità. Predisporre cartelli e percorsi per ciechi ed ipovedenti. Installare anche giochi per bambini con disabilità motoria che non sono in grado di arrampicarsi o correre. Tenere in considerazione la suddivisione del parco giochi in aree per bambini piccoli o grandi o comunque per attività tranquille ed attività di movimento per evitare incidenti. Rispettare le misure di pendenza massima e larghezza minima di rampe di accesso e predisporre aree per le manovre.

Fonti:
ADA.gov United States Department of Justice Civil Rights Division. Information and Technical Assistance on the Americans with Disabilities Act - http://www.ada.gov/index.html
UNITED STATES ACCESS BOARD. Advancing Full Access and Inclusion for All - http://www.access-board.gov

Ad oggi l'unica azienda sul mercato italiano che segue le ADAAG, (Americans with Disabilities Act Accessibility Guidelines), nella realizzazione delle attrezzature e nella progettazione delle aree gioco è KOMPAN. Al momento l'unica di cui siamo a conoscenza, (notizie che ci sono state indicate da persone che non gestiscono questo blog). Sono graditi aggiornamenti da parte di chiunque sia a conoscenza di aziende che rispettano regole precise quando propongono progetti di aree gioco inclusive.

ALCUNE PARTI DELL'AMERICANS WITH DISABILITIES ACT TRADOTTE AUTOMATICAMENTE CON QUALCHE CORREZIONE DA PARTE DI ALESSIA FIORI E CLAUDIA PROTTI: ADAAG traduzione automatica inglese -> italiano
LA TRADUZIONE PUÒ CONTENERE ERRORI.

Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi con giochi accessibili per tutti i bambini
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.

Vigevano altalena per carrozzine

Vigevano, (Pavia). Il 31/05/15 alle ore 11:00 inaugurazione altalena presso Parco Regina Margherita, Viale V. Veneto

Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi con giochi accessibili per tutti i bambini
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.

giovedì 21 maggio 2015

C.L.E.B.A. - A Lodi un parco per tutti!

In Italia gli studenti disabili sono oltre 215 mila, molti dei quali vivono con grandi difficoltà la propria vita scolastica anche a causa delle barriere architettoniche che, secondo una stima, sono presenti in almeno un’aula su quattro. E fuori dalle aule scolastiche va anche peggio...
Anche nei parchi pubblici della città di LODI il gioco non è per tutti o, peggio, non è accessibile a tutti! In Italia i parchi giochi accessibili e inclusivi sono davvero troppo pochi!!!
PROPOSTA C.L.E:B.A. - Rendere accessibile e inclusivo almeno un Parco pubblico cittadino.
Per leggere la notizia clicca qui: A LODI UN PARCO PER TUTTI!

Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi con giochi accessibili per tutti i bambini
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.

Incontro per parco giochi inclusivo Rimini 2

Rimini, il 19/05/15 le Associazioni del territorio riminese sono state invitate a partecipare a un nuovo incontro sul progetto "area gioco inclusiva". Un grande grazie agli Arch. Bastianelli e Masini, al designer Casadei, all'Assessore Visintin e a tutti coloro che stanno lavorando a questo bellissimo e importante progetto. Un grazie particolare a mamma Elvira che lotta per questo progetto da anni. Probabilmente a breve potremmo vedere il risultato di un grande lavoro svolto da persone competenti che però hanno chiesto consiglio a chi la disabilità la vive tutti i giorni per poter realizzare un parco a misura di tutti i bambini. Un parco inclusivo bellissimo, accessibile, fruibile e divertente! Speriamo che tante altre amministrazioni prendano spunto

Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi con giochi accessibili per tutti i bambini
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.

mercoledì 20 maggio 2015

Altalena per carrozzine a San Vito dei Normanni

San Vito dei Normanni (Brindisi).
Si è svolta il 19/05/15 la cerimonia di consegna alla città della prima altalena per bambini diversamente abili all’interno del nuovo Parco Giochi della Villa Comunale.
Per leggere la notizia clicca qui: http://www.arcobaleno.br.it/dett_news.asp?id=4132

Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi con giochi accessibili per tutti i bambini
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.

Oltrecastello: altalena per carrozzine

Oltrecastello, (Trento). Il diritto alla scuola, alla salute e al gioco dovrebbe essere garantito a tutti bambini. Invece per i disabili è una battaglia quotidiana. Ti alzi e non sai cosa ti aspetta. A volte è davvero faticoso e non tanto per la disabilità del bambino, ma per la società che non è pronta e non si sa rapportare con il diverso.
Ora finalmente Bea, e tutti i bambini e ragazzi che usano la carrozzina e che vivono a Oltrecastello, potranno usufruire di questa altalena speciale che il Comune ha fatto istallare nel parco.
Per leggere la notizia clicca qui: http://www.ladige.it/news/cronaca/2015/05/19/unaltalena

Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi con giochi accessibili per tutti i bambini
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.

martedì 19 maggio 2015

Rieti: parco nella città amica dei bambini?

“SGUARDI DIVERSI”: IL LIBRO DEL REATINO CIANCARELLI SOSTIENE I MINORI IN DIFFICOLTÀ
(di Sabrina Vecchi) Cos’è uno sguardo diverso? Un modo alternativo di pensare e di vivere? Stefano Ciancarelli, 48 anni, reatino da lungo tempo attivo nell’ambito artistico, editoriale e sociale, ce lo chiede e se lo chiede nel suo libro “Sguardi diversi”. A giugno il volume verrà presentato a Sora. "Sguardi diversi” sostiene progetti volti a favore di minori in difficoltà a cui devolve gran parte parte dei proventi editoriali.
Stefano Ciancarelli auspicherebbe che il progetto, promosso a Sora dall’associazione “Proviamoci un po'”, e di prossima realizzazione in altri Comuni, venisse valutato anche a Rieti
L’idea è quella di un parco giochi per l’infanzia di tipo “inclusivo”, ovvero accessibile a tutti i bambini, inclusi quelli colpiti da disabilità.
Per leggere la notizia clicca qui: http://www.rietilife.it/2015/05/19/sguardi-diversi

Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi con giochi accessibili per tutti i bambini
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.

sabato 16 maggio 2015

Asti: altalena per carrozzine parco del Borbore

Asti. È pressoché ultimato il nuovo parco del Borbore di via Atleti Azzurri Astigiani. Si tratta, a tutti gli effetti, di un parco ex novo costruito grazie ai fondi del PISU. Già da settimane gli astigiani hanno iniziato a frequentarlo, sia perché attrezzato con giochi vari (tra cui un'altalena per disabili sebbene non ancora funzionante)...
Per leggere la notizia clicca qui: http://www.lanuovaprovincia.it/stories/la_lente

Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi con giochi accessibili per tutti i bambini
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.

Cosenza presto avrà un parco inclusivo

14/05/15 Inaugurazione altalena per carrozzine presso il Parco “Corrado Alvaro” di via Aldo Moro.
L’Altalena del Sorriso dà ufficialmente il via alla realizzazione di un progetto più ampio di ‘parchi inclusivi’, frutto di una solidale collaborazione tra l’Amministrazione comunale e M.E.D.A. Calabria (Movimento Europeo Diversabili Associati), affiancati da una rete di associazioni – da Amicib ad Amico Volontario, da CSV ad Anci Giovani, e ancora altre – tale da far comprendere che quando si lavora insieme si possono fare grandi cose.
Sui parchi giochi accessibili, il sindaco Occhiuto annuncia “questa di oggi è l’altalena più bella di tutti, ma altri giochi ancora saranno installati anche in altri parchi cittadini, ed un'intera area giochi per bambini diversamente abili, in collaborazione con un’altra associazione, “La Terra di Piero”, sorgerà a via Misasi, di fronte al parco Remì”.
Per leggere la notizia clicca qui: http://www.strill.it/citta/2015/05/cosenza-con-laltalena-del-sorriso-parte-il-progetto-di-parchi-inclusivi/

Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi con giochi accessibili per tutti i bambini
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.

giovedì 14 maggio 2015

San Benedetto del Tronto: arrivano i giochi per tutti

San Benedetto del Tronto, (Ascoli Piceno). Realizzazione dell’area verde nello spazio un tempo occupato dalla fornace Cerboni. Nei prossimi giorni verranno installati i giochi cosiddetti “inclusivi”, che potranno cioè essere utilizzati anche dai diversamente abili. I lavori saranno ultimati entro giugno.
Per leggere la notizia clicca qui: http://www.rivieraoggi.it/parco-di-area-cerboni

Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi con giochi accessibili per tutti i bambini
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.

Buccinasco: in arrivo giochi per tutti

Buccinasco, (Milano). Aree verdi: anche adulti e disabili potranno usufruire di attrezzature ad hoc per svolgere attività all’aria aperta: l’Amministrazione comunale pensa ai piccoli ma anche agli sportivi e ai ragazzi più grandi con strutture appropriate
L’Amministrazione comunale ha deciso di investire 100 mila euro per nuove attrezzature destinate alle aree verdi di Robarello e Grancino e alla nuova area di via Archimede/via Vivaldi. Entro un paio di mesi saranno effettuati nuovi interventi che prevedono naturalmente la massima attenzione ai piccoli ma non solo. I nuovi giochi, infatti, potranno essere utilizzati anche dagli adulti e soprattutto dai disabili che, grazie ai nuovi interventi, potranno frequentare i parchi e approfittarne per svagarsi in compagnia di altri ragazzi.
Per leggere la notizia clicca qui: http://www.ecosistema-magazine.it/buccinasco

Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi con giochi accessibili per tutti i bambini
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.

Catanzaro, altalena disabili

Il Parco della Biodiversità mediterranea di Catanzaro si arricchisce di strutture che lo rendono accogliente e fruibile a tutti. I 14/05/15, alle 11, nella sala Giunta di Palazzo di Vetro si terrà una conferenza stampa per presentare l’iniziativa dell’Unicef che comporta la donazione al Parco di un’altalena per disabili.
Per leggere la notizia clicca qui: http://www.catanzaroinforma.it/

Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi con giochi accessibili per tutti i bambini
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.

mercoledì 13 maggio 2015

Insegnare ai bambini...

Mazara, (Trapani).

...E alla fine, un giorno, arrivò lei, l'Altalena per i bimbi disabili, e fu festa.

Però la nostra regina altalena, proprio perché la più bella e preziosa, è ormai diventata la preferita da tutti i bambini, la più richiesta e ambita, e ora tutti vogliono salirci su. I bambini, si sa, son curiosi, e si lasciano sedurre dalle novità e dal gusto del proibito.

Si lasciano andare a facili entusiasmi, senza guardare in faccia nessuno, nemmeno i cartelli. I genitori invece dovrebbero leggerli, i cartelli. E dovrebbero spiegare ai loro figli che quella è un'altalena speciale per bambini speciali, e che salendoci sopra in tanti si rischia di danneggiarla irrimediabilmente.
Noi lo abbiamo spiegato ai nostri figli che si tratta di un bene prezioso di cui prendersi cura, che non va usata impropriamente e che bisogna tutelarla come ogni oggetto che appartiene alla collettività.

E se tutti i genitori lo spiegassero ai propri bambini, adottando l'altalena per i disabili come un bene prezioso da salvaguardare e proteggere? Se si facessero portavoce di un messaggio che aiuti i bambini a crescere e a responsabilizzarsi, imparando il rispetto per ciò che è pubblico e appartiene a tutti?
Per leggere il testo integrale dell'articolo clicca qui: http://www.primapaginamazara.it/index.php/attualita

Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi con giochi accessibili per tutti i bambini
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.

Rubata altalena...

Giallo nel parco di piazza S. Maria Liberatrice, in Municipio I: è sparita l’altalena che era stata donata dalla Fondazione Asilo Savoia. “Da alcuni giorni, ignoti, in maniera arbitraria e senza alcun tipo di autorizzazione, hanno rimosso l'altalena”, denuncia il consigliere I Municipio Mauro Cioffari.
Per leggere la notizia clicca qui: http://www.romait.it/cronaca/roma-centro/14642/sparisce-l-altalena

Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi con giochi accessibili per tutti i bambini
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.

Pontassieve, (Firenze): spettacolo raccolta fondi

Pontassieve, (Firenze). ''Spettacolo di VariEtà'' all'Otel per realizzare un parco giochi senza barriere a Pontassieve
Uno spettacolo di musica, danza, canto, magie e giochi il cui ricavato servirà per realizzare un parco giochi senza barriere a Pontassieve per tutti i ragazzi, anche con disabilità, dotato anche di una colonnina con un defibrillatore: è lo "Spettacolo di VariEtà" organizzato dal Lions Club Pontassieve Valle del Sieve che si terrà all’Otel Varieté il 17 maggio alle 20.30.
Per leggere la notizia clicca qui: http://portalegiovani.comune.fi.it/pogio/
Un altro articolo che parla dell'installazione di giochi inclusivi nel Parco Curiel di Pontassieve: http://www.sievenotizie.it/2015/05/13/pontassieve
E un altro articolo qui: http://www.orientepress.it/?p=9550

Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi con giochi accessibili per tutti i bambini
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.

Fucecchio: iniziati i lavori costruzione oratorio e parco inclusivo

Fucecchio, (Firenze). Sono partiti i lavori per la costruzione del nuovo oratorio parrocchiale in piazza D'Acquisto nel centro di Fucecchio. La costruzione si svilupperà su due piani ed avrà una superficie di settecento metri quadrati, e comprenderà, oltre all'oratorio della chiesa di Santa Maria delle Vedute, spazi per incontri, aule formative e didattiche, ed intorno il parco giochi inclusivo dove bambini abili e disabili potranno divertirsi insieme, giocando con gli stessi giochi.
Per leggere la notizia clicca qui: http://iltirreno.gelocal.it/empoli/cronaca

Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi con giochi accessibili per tutti i bambini
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.

martedì 12 maggio 2015

Cosenza: altalena per carrozzine

Cosenza, Villetta Corrado Alvaro: giovedì 14/05/15 inaugurazione altalena per carrozzine
Complimenti per l'iniziativa al Comune di Cosenza. Noi di "Parchi con giochi accessibili per tutti i bambini", (Claudia e Raffaella), speriamo che dopo l'altalena il Comune si impegni a installare anche giochi inclusivi. L'altalena purtroppo può essere utilizzata solamente da bambini che utilizzano la carrozzina. Non vi possono salire bambini con disabilità diverse come ciechi, bambini con disabilità motorie lievi e neppure bambini normodotati. I giochi inclusivi invece, cosa importante e bellissima, possono essere utilizzati da bambini normodotati e da bambini con disabilità di qualsiasi tipo e in questo modo viene garantito a TUTTI il DIRITTO AL GIOCO.

Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi con giochi accessibili per tutti i bambini
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.

domenica 10 maggio 2015

Scandiano: parco per tutti

Scandiano, (Reggio Emilia). Come era stato annunciato alla festosa e partecipata giornata inaugurale dello scorso 14 aprile, il nuovo percorso inclusivo realizzato nel parco giochi della scuola comunale dell’infanzia G.Rodari sarà accessibile a tutti i bambini anche in diverse giornate del periodo estivo.
Per leggere la notizia clicca qui: http://www.reggionline.com
Complimenti e grazie all'Associazione Il piccolo principe.

Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi con giochi accessibili per tutti i bambini
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.

Modena: 3 aree su 129 con giochi anche per bambini con disabilità

Modena. Delle 129 zone gioco per bambini in parchi e aree verdi solo tre offrono giochi specifici per bambini con disabilità. Una quarta, al parco Ferrari, sarà pronta in estate.
L’assessore Guerzoni ha risposto a un’interrogazione del M5S. Sono 811, suddivisi in 129 aree dedicate, i giochi per bambini nei parchi e nelle aree verdi Peep cittadine. Le aree gioco sono equamente distribuite in tutti i Quartieri e nelle frazioni. In tre di queste, nei parchi XXII Aprile e Sandro Pertini e al Peep Anesino, ci sono strutture con caratteristiche tecniche specifiche, adatte anche ai bambini con disabilità, mentre una quarta sarà realizzata entro la fine dell’estate al parco Ferrari grazie a una collaborazione tra il Comune e la società farmaceutica Genzyme-Sanofi.
“i numeri ci dicono che c’è ancora molto lavoro da fare per raggiungere l’obiettivo di una maggiore condivisione anche per i bambini con disabilità”.
Per leggere la notizia clicca qui: http://www.comune.modena.it/salastampa/ oppure qui: http://www.adnkronos.com/fatti/pa-informa/sociale

Per gli amici di Modena: se qualcuno passeggiando nei parchi XXII Aprile, Sandro Pertini e al Peep Anesino avesse voglia di scattare qualche foto dei giochi adatti anche a bambini con disabilità e inviarcela... Siamo curiose, vorremo capire quanto sono accessibili e fruibili questi giochi. Naturalmente pubblicheremo le foto che ci invierete sul blog e sulla pagina facebook e aggiungeremo i nomi dei parchi al nostro elenco di aree gioco inclusive. Grazie!

Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi con giochi accessibili per tutti i bambini
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.

sabato 9 maggio 2015

San Giovanni Lupatoto altalena per carrozzine

Un'altalena inclusiva capace di accogliere passeggini, sedie a rotelle, carrozzine e di abbattere le diversità: è quella che sarà inaugurata domani, alle 11 al parco ai Cotoni a San Giovanni Lupatoto, (Verona). Alla consegna saranno presenti la Onlus Amministratori per il bene comune, le associazioni che hanno contribuito alla raccolta fondi e i genitori che hanno proposto l'iniziativa. L'altalena, che sarà installata accanto alle giostre, è costata 7.500 euro, finanziati dalle associazioni.
Per leggere la notizia clicca qui: http://www.larena.it/stories/2586_san_giovanni_lupatoto

Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi con giochi accessibili per tutti i bambini
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.

lunedì 4 maggio 2015

Livorno, 31 Maggio 2015 inaugurazione parco giochi inclusivo

Bravi, bravi, bravi e ancora bravi! Mitici Camminatori Folli che sono riusciti a realizzare un progetto davvero importante, (e molto impegnativo), in meno di un anno. Una raccolta fondi iniziata il 9 ottobre 2014 con la proiezione del film Lapponia e che è proseguita per sei mesi circa. I Camminatori Folli hanno hanno fatto lavorare la fantasia e invitato i livornesi a partecipare a feste, passeggiate, pranzi, serate musicali...
Grazie ad ogni evento hanno messo da parte piccole somme di denaro, giorno dopo giorno, fino a raggiungere la cifra di 37 mila euro che servirà a realizzare un parco giochi inclusivo dove tutti i bambini di Livorno potranno giocare insieme. Bambini normodotati e bambini con disabilità, tutti insieme al parco per divertirsi e conoscersi.
Bambini che si scrutano, si guardano, si avvicinano, si parlano, si conoscono e fanno amicizia. La conoscenza e amicizia altro non sono che un lungo e bellissimo viaggio in compagnia. Un viaggio, come uno dei tanti che i Camminatori Folli intraprendono ogni anno, che sicuramente darà grandi frutti perché i bambini sono il nostro futuro ed è bello sapere che ci sono persone che pensano a loro, ai loro diritti e alla loro crescita nella consapevolezza che siamo tutti diversi ma tutti con gli stessi diritti e voglia di divertirsi in compagnia.
E un bambino che cresce nella consapevolezza che la diversità è arricchimento sarà sicuramente un adulto rispettoso verso le altre persone. Un progetto quindi non solo per i bambini ma per i futuri adulti di domani. Grazie a questi simpatici mattacchioni e ai tanti livornesi che hanno contribuito con le loro offerte alla realizzazione di questo progetto! Presso il parco S. Pertini, (ex Parterre), i lavori sono già in corso e il 31 maggio potremmo ammirare il risultato di tanto impegno.
Un ringraziamento anche all'Amministrazione comunale di Livorno che si è fatta carico degli oneri di urbanizzazione ovvero della realizzazione del viale piastrellato per raggiungere l'area giochi.
Per ulteriori informazioni potete visitare il sito: Camminatori Folli e la pagina facebook: CamminatoriFolli

Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi con giochi accessibili per tutti i bambini
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.

Casarano un sorriso in più

Casarano, (Lecce). L’Associazione ONLUS “un sorriso in più” ha presentato alle autorità comunali un progetto e una richiesta di autorizzazione alla realizzazione, in un’area comunale, di un parco ludico-creativo destinato all’utilizzo promiscuo da parte dei bambini diversamente abili e normodotati. L’idea è quella di riqualificare Piazza San Giovanni XXIII (nei pressi dell’Ospedale Civile “Francesco Ferrari”). L’intero progetto sarà a cura e spese dell’Associazione che si impegnerà ad adottare diverse campagne di sensibilizzazione per raccogliere i fondi necessari.
Per leggere la notizia clicca qui: http://www.ilgallo.it/dai-comuni/casarano/un-parco-inclusivo

Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi con giochi accessibili per tutti i bambini
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.