Questo blog nasce per sensibilizzare tutti sul diritto al gioco dei bambini con disabilità e per far conoscere i "parchi giochi inclusivi". Di cosa si tratta? Di parchi dove tutti i bambini possono giocare insieme. Parchi privi di barriere architettoniche, parchi dove sono installati giochi il più possibile accessibili e fruibili da parte di tutti i bambini. Bambini che possono correre, bambini che usano la carrozzina, bambini ipovedenti, bambini con disabilità motoria lieve e bambini che amano saltare come grilli. In questi parchi ci sono strutture gioco, (castelli, navi, torri...), con rampe al posto delle scale, i pannelli sensoriali sono posizionati ad altezza tale che possano essere utilizzati anche da chi sta seduto così come le sabbiere o le piste per biglie e/o automobiline. Parchi con tunnel giganti il cui accesso è possibile anche alle carrozzine, giostre girevoli che possono essere utilizzate da tutti. Questi sono i giochi che piacciono a noi. Per quanto riguarda l'altalena per carrozzine abbiamo scritto alcune riflessioni, (potete leggerle: qui e qui). Non siamo contrarie all'installazione di questo gioco nei parchi, (nei parchi gioco insieme ad altre strutture pensate per tutti i bambini), mentre abbiamo grossi dubbi sulla sua reale utilità quando viene installata in un prato, in un luogo isolato da qualsiasi altro gioco. Questa altalena ultimamente è diventata “simbolo” di una città sensibile ai bisogni dei bambini e ragazzi con disabilità. E le persone con disabilità motoria lieve? E gli ipovedenti o ciechi? Scegliere un gioco che può essere utilizzato solo da alcuni bambini con disabilità, ed escludere tutti gli altri, non è una scelta felice. Ci piacerebbe che i privati, le associazioni e le amministrazioni comunali puntassero più in alto ovvero scegliessero giochi per tutti, giochi che permettono ai bambini di socializzare e giocare insieme. Se volete vedere le immagini dell'area giochi inclusiva di Rimini le trovate qui: Tutti a bordo!

martedì 30 giugno 2015

Napoli: riqualificazione area

NAPOLI - Un parco in cui possano giocare anche bambini portatori di handicap. Un'area verde attrezzata con un campo polivalente recintato destinato alla pallacanestro e ad altre attività sportive. Oltre, naturalmente, uno spazio all'aperto destinato all'aggregazione sociale, specie di mamme e anziani. È il rivoluzionario progetto che la Terza Municipalità ha presentato, attraverso l'approvazione di una delibera di giunta lo scorso 22 giugno, all'assessore allo Sport e al Decoro urbano del Comune Ciro Borriello.
Per leggere la notizia clicca qui: http://www.tusciaup.com/rosella-chiusaroli

Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi con giochi accessibili per tutti i bambini
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.

Castrovillari: riqualificazione parco

Castrovillari, (Cosenza): Il Sindaco Domenico Lo Polito, rende noto che in data odierna sono stati avviati al Parco Giochi Comunali i lavori di sistemazione dell’area con la messa in sicurezza dei giochi, la revisione dell’impianto d’irrigazione ed altre azioni per una migliore fruibilità di grandi e piccini. Un occhio di riguardo verrà dato alle installazioni per i momenti ludici dei diversamente abili.
Per leggere la notizia clicca qui: http://www.strill.it/citta/2015/06/castrovillari

Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi con giochi accessibili per tutti i bambini
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.

Jesi: danneggiata altalena per carrozzine

JESI - Vandali hanno distrutto un'altalena per disabili inaugurata soltanto due giorni fa. E' accaduto nella notte al parco del Vallato di Jesi. I teppisti hanno distrutto l'altalena per disabili inaugurata sabato scorso, realizzata grazie alle donazioni di privati cittadini e degli ultras della Jesina Calcio.
Per leggere la notizia clicca qui: http://www.qdmnotizie.it/jesi, qui: http://www.corriereadriatico.it/ANCONA/ oppure qui: http://www.ilrestodelcarlino.it/ancona/

L'altalena è stata riparata! www.ansa.it/marche

Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi con giochi accessibili per tutti i bambini
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.

domenica 28 giugno 2015

Locri: danneggiata altalena per carrozzine

Nel Giugno 2013, poco dopo l’insediamento della nuova Giunta Calabrese, COSIMO ROMEO papà di Nicola, ragazzo di Locri in situazione di Handicap, insieme ad altri cittadini si dimostra collaborativo per il ripristino delle giostre del parco giochi del lungomare di Locri inoltre, donava al Comune di Locri una “GIOSTRA ACCESSIBILE PER PORTATORI DI HANDICAP”.
La giostra è stata danneggiata diverse volte e ripristinata ma ora è nuovamente fuori uso.
Per leggere la notizia clicca qui: http://www.telemia.it/news.php?news=10240

Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi con giochi accessibili per tutti i bambini
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.

venerdì 26 giugno 2015

Galatina: inaugurazione parco

Galatina, (Lecce)
Tutti dobbiamo sentirci coinvolti in una costruzione di Città inclusiva. Ecco perché si è accolta con grande piacere e spirito collaborativo la proposta dell’associazione Portatori Sani di Sorrisi di installare alcuni giochi inclusivi presso piazzetta Cesari e definire meglio uno spazio Parco Giochi che possa diventare per tutti. L’inaugurazione avverrà Domenica 28 giugno alle ore 10.00 in Piazzetta Cesari, Galatina.
Per leggere la notizia completa clicca qui: http://galatina.blogolandia.it/2015/06/25/

Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi con giochi accessibili per tutti i bambini
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.

giovedì 25 giugno 2015

Jesi: lavori installazione altalena carrozzine

Jesi, proseguono i lavori per l'installazione dell'altalena per carrozzine. Segui i lavori sulla pagina facebook Parco del Vallato
Per leggere la notizia clicca qui: http://www.viverejesi.it/index.php?

Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi con giochi accessibili per tutti i bambini
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.

mercoledì 24 giugno 2015

Avviso

Buon pomeriggio amici, vorremmo ricordarvi che la nostra pagina facebook "Parchi con giochi accessibili per tutti i bambini" e il relativo blog "Parchi per tutti" http://parchipertutti.blogspot.it/ non aderiscono né simpatizzano per alcun partito, gruppo politico o ideologia. Stessa cosa per quanto riguarda le ditte che producono e vendono giochi per parchi inclusivi. Sul blog trovate l'elenco di tutte le ditte che ci hanno contattato e mostrato il catalogo sul quale sono presenti giochi adatti anche a bambini con disabilità. Talvolta ci capita di pubblicare video o foto o link di giochi ma non abbiamo preferenze riguardo la ditta A o B. L'importante è che siano giochi per tutti! Anche per questo motivo, vogliamo cercare di essere il più imparziali possibili ma portare avanti la nostra campagna di sensibilizzazione riguardo il diritto al gioco di TUTTI i bambini, vi chiediamo di non utilizzare il nostro logo! Il logo rappresenta Claudia e Raffaella e la nostra voglia di far conoscere i giochi che fanno divertire insieme tutti i bambini. Non vogliamo sia pubblicato su siti o blog esterni che pubblicizzano raccolte fondi, eventi, parchi realizzati da associazioni... Rispondiamo e sosteniamo tutti indistintamente ma il logo solo sulla nostra pagina e sul nostro blog :-)

Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi con giochi accessibili per tutti i bambini
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.

martedì 23 giugno 2015

Raccolta fondi a Trani

Trani accogliamo tutti nei nostri parchi



Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi con giochi accessibili per tutti i bambini
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.

lunedì 22 giugno 2015

Linee guida PLAYCORE

Uno dei principi del gioco inclusivo secondo PLAYCORE è: essere equo. L'attrezzatura di gioco fornisce giustizia sociale essendo equa e utilizzabile da parte di bambini con diversi tipi di capacità cosicché essi possano esercitare il loro diritto di giocare.

Principles of Inclusive Play:
Principle 1: Be Fair
Principle 2: Be Included
Principle 3: Be Smart
Principle 4: Be Independent
Principle 5: Be Safe
Principle 6: Be Active
Principle 7: Be Comfortable

Per ulteriori informazioni, in lingua inglese:
http://www.playcore.com/inclusive-playgrounds.html
http://playandpark.com/products/inclusive-play/7-benefits-inclusive-design/

Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi con giochi accessibili per tutti i bambini
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.

Area gioco per disabili a Caneva di Tolmezzo

21/06/15. Da oggi area giochi per disabili alla Comunità Piergiorgio. Comunità Piergiorgio Onlus inaugura l’area giochi per disabili. La storica struttura friulana ha programmato a Caneva di Tolmezzo, dove è sorta 13 anni fa la sua sede secondaria, una grande festa per l’inaugurazione dello spazio dedicato allo svago dei suoi utenti. Il tutto grazie alla generosità dell’Inter Club di Lauzacco che, come peraltro capita ogni anno, ha deciso di destinare una cospicua elargizione in favore della Onlus che si prodiga in favore delle persone disabili e mette loro a disposizione una serie di servizi...
Per leggere la notizia clicca qui: http://messaggeroveneto.gelocal.it/udine

Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi con giochi accessibili per tutti i bambini
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.

sabato 20 giugno 2015

Morciano, inaugurata altalena per carrozzine

Morciano: donata una nuova area verde, con giochi anche per i bimbi con disabilità.
Per leggere la notizia clicca qui: http://www.altarimini.it/News78865-morciano

In Italia negli ultimi anni sono state installate quasi 100 altalene per carrozzine. Le chiamano “altalene per disabili” ma non lo sono perché le persone con disabilità, (e non "disabili"), sono anche coloro che camminano: persone cieche, persone con disabilità intellettive o disabilità motorie lievi che quindi non necessitano di una carrozzina per spostarsi. Cosa se ne fanno queste persone di un’altalena per carrozzine? Niente. Va bene anche quella, sì,  installiamola nei parchi ma non crediamo di avere la coscienza a posto per aver regalato un'altalena, soprattutto se la installiamo in un parco con barriere architettoniche. Pensiamo a tutti i bambini con disabilità di vario tipo. Pensiamo a realizzare un'area, anche piccola, con giochi inclusivi! Giochi che possono essere utilizzati da tutti i bambini, normodotati e con disabilità, insieme. Creiamo le basi per un futuro migliore, insegniamo ai nostri figli a giocare con tutti, a non aver paura del diverso. I parchi giochi inclusivi in Italia, veri e propri parchi che propongono tante attività diverse, sono davvero pochissimi, Tra i 20 e 30 circa. Anche il Comune di Rimini sta lavorando a un grande progetto per un bellissimo parco inclusivo. Altalene per carrozzine sì ma speriamo di darvi presto notizie di parchi per tutti ma proprio tutti i bambini!

Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi con giochi accessibili per tutti i bambini
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.

Palermo: evento per parco giochi

Palermo. Finale Miss Baarìa: con i proventi raccolti una giostra per bimbi disabili
Per leggere la notizia clicca qui: https://ilfattobagherese.wordpress.com/

Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi con giochi accessibili per tutti i bambini
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.

Rende: mozione parchi inclusivi

Rende, (Cosenza). Mozione per dotare il parco Robinson di giochi inclusivi
Per leggere la notizia clicca qui:  http://www.cn24tv.it/news/114298/giochi-inclusivi

Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi con giochi accessibili per tutti i bambini
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.

venerdì 19 giugno 2015

ADA Accessible Playground Guidelines - Video

ADA Accessible Playground Guidelines. Pubblicato il 27 ott 2012
This information is based on the US Access Board Summary of Accessibility Guidelines for Play Areas. The intended audience includes disability advocates, parents of children with disabilities, and others interested in altering and existing playgound or constructing and new play area.



Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi con giochi accessibili per tutti i bambini
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.

giovedì 18 giugno 2015

Nuova altalena a Pontesasso

Pontesasso, (Fano). Domenica 14 giugno è stata inaugurata l'altalena per carrozizne preso il Centro Sportivo e Sociale “Giancarlo Santinelli”. L'altalena è stata finanziata grazie ad una raccolta fondi promossa dall’Associazione Culturale Sandro Pertini di Fano. Il progetto “Un’altalena per sognare” è nato dalla necessità di garantire il più possibile pari opportunità a tutti i bambini. Lo svago è un diritto per tutti ma in pratica non lo è per tutti. Come associazione abbiamo lavorato per creare in modo concreto e non solo a parole le condizioni per far si che ogni bambino possa scegliere se andare in altalena o no . Un gioco tra i più umili al mondo ma che va sempre di moda . Anche nei paesi più poveri troviamo due corde appese ad un albero e come seggiolino un pezzo di gomma o una tavola... 



Per leggere la notizia completa clicca qui: http://www.occhioallanotizia.it/unaltalena

Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi con giochi accessibili per tutti i bambini
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.

mercoledì 17 giugno 2015

Ruffano, (Lecce). inaugurato parco giochi

Ruffano, (Lecce): inaugurato parco giochi inclusivo.
Livio Sossi, uno dei più importanti docenti italiani di letteratura per l’infanzia, che a Ruffano è quasi di casa avendo fatto parte negli anni scorsi del comitato tecnico scientifico della Fondazione Notte di San Rocco, nella sua bellissima antologia ‘Cieli Bambini’ scrive che le città che non si occupano dei bambini e non regalano ai cittadini più piccoli spazi verdi e attrezzati a loro dedicati, sono città senza futuro, sono città che non sono città.
Per leggere la notizia clicca qui: http://www.leccenews24.it/attualita/inaugurato

Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi con giochi accessibili per tutti i bambini
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.

Livorno, altalena per carrozzine

Tutto a posto al parco di Livorno dei Camminatori Folli, si trattava solo di una mattonella sconnessa che è già stata sistemata. Buon gioco a tutti i bambini e ai genitori: vigilate!
Per leggere la notizia clicca qui: http://iltirreno.gelocal.it/livorno/cronaca

Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi con giochi accessibili per tutti i bambini
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.

martedì 16 giugno 2015

Lucca, inaugurata altalena per carrozzine

Taglio del nastro questa mattina (16/06/15) al parco giochi di via Nottolini di San Concordio per la prima altalena per disabili in carrozzina del Comune di Lucca. Un altro passo verso quella "Lucca accessibile" che, anche grazie al contributo della Fondazione Banca del Monte di Lucca e del progetto Andare Oltre si può vuole fare diventare la città a misura di disabile.
Per leggere la notizia clicca qui: http://www.luccaindiretta.it/dalla-citta/item/

Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi con giochi accessibili per tutti i bambini
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.

lunedì 15 giugno 2015

Pontesasso (Pesaro) altalena per carrozzine

Pontesasso (Pesaro), 14 giugno 2015 - Grande festa questa mattina al Centro Sportivo e Sociale “Giancarlo Santinelli” di Pontesasso dove, in occasione della 20° edizione “Dell’incontro di condivisione” organizzato dall’Unione Sportiva, si è inaugurata l’altalena per i disabili.
Per leggere la notizia clicca qui: http://www.ilrestodelcarlino.it/fano/pontesasso

Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi con giochi accessibili per tutti i bambini
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.

domenica 14 giugno 2015

Critiche alla giostra di Santarcangelo

In merito alle critiche alla giostra inclusiva di Santarcangelo di Romagna espresse su una pagina facebook da cittadini santarcangiolesi 

Buongiorno a tutti. Sono Claudia e insieme a Raffaella ho partecipato a tutto il percorso, (durato un anno intero), che è stato necessario affinché nel parco in questione fosse installato un gioco inclusivo e quindi mi permetto di chiarire i vostri dubbi:

1. “diventato un gioco pericoloso per tutti i ragazzini che lo hanno da subito adoperato in modo pericoloso”: tutti i giochi possono diventare pericolosi se utilizzati in maniera impropria, purtroppo i genitori, nonni, zii, baby sitter e chiunque altro accompagna i bambini che utilizzano i giochi al parco non spende due parole per spiegare ai bambini come utilizzare i giochi in maniera corretta. Nessuno li riprende quando lo fanno in maniera scorretta e pericolosa. Questo gioco è pericoloso tanto quanto gli altri. Né più né meno. Bisogna insegnare ai bambini come usare i giochi e come averne cura visto che sono a disposizione di tutti e un gioco rotto non lo può usare più nessuno.

2. “poco o nulla per uso disabili purtroppo”: questo tipo di gioco è fruibile da parte di bambini normodotati, bambini con disabilità intellettiva, sensoriale e motoria. Un gioco che può ospitare ben due carrozzine manuali o elettriche. Più uso disabili di così…

3. “Quando si fanno le cose per pura propaganda elettorale questi sono i risultati!”: propaganda elettorale? Io e Raffaella abbiamo iniziato la “battaglia” per il gioco inclusivo a maggio 2013 quando ancora c’era il Sindaco Morri. Avevamo appuntamento con lui per parlare della questione ma purtroppo, il giorno prima della data fissata, lui si è dimesso. Avvilite dall’evento abbiamo lasciato perdere ma la primavera successiva, 2014, quando il Comune era sotto commissariato abbiamo chiesto un nuovo incontro e avevamo iniziato con il Sig. Di Nuzzo il percorso per rendere inclusivo il parco Campo della Fiera. Avevamo valutato l’area dove installare il gioco, ci stavamo informando sul tipo di gioco… Durante la campagna elettorale che si è svolta poco dopo quasi tutti i partiti hanno inserito nel loro programma i “giochi inclusivi”. Non proprio tutti, lo dico per correttezza, e sicuramente tutti spinti dal fatto che sui quotidiani locali erano apparsi tanti articoli che parlavano di due mamme che si stavano battendo per il diritto al gioco dei bambini con disabilità. Il percorso iniziato nel marzo 2014 è proseguito con il nuovo Sindaco Alice Parma ed ha visto la luce. Questo gioco non ha nulla a che fare con la propaganda elettorale.

4. “si è sbagliato il tipo di gioco… sfido un ragazzino in carrozzina andare li a chiedere di giocarci e mandare via un nugolo di coetanei che si divertono...sicuramente si poteva ragionare di più sulla scelta”: ogni volta che sono andata la parco con Raffaella, mio figlio e suo figlio, che usa la carrozzina, è bastata la frase “fermate la giostra, voglio salire anche io” a far rallentare i bambini che stavano giocando. Non solo! Solitamente i bambini che stavano giocando aprivano loro stessi i due cancellini per fare salire la carrozzina e poi ripartivano tutti insieme.

5. “è stato inaugurato alla presenza delle alte cariche comunali invitando bimbi diversamente abili purtroppo mai più visti”: come ha già scritto Raffaella i bambini con disabilità hanno tanti impegni e non sempre rimane tempo per andare al parco giochi. Durante l’inaugurazione sono stati invitate tutte le persone che hanno partecipato al progetto tra cui il Sindaco e alcuni Assessori così come accade per le inaugurazioni di altre installazioni, luoghi, mostre… Chi era all’inaugurazione sa che c’erano anche tanti bambini, quelli delle scuole, e anche alcuni bambini in carrozzina che sono stati invitati dall’Associazione UILDM Rimini che ha partecipato al progetto. Alcuni di questi bambini non abitano a Santarcangelo e quindi non vanno spesso al parco ma quel gioco è comunque a disposizione di tutti: bimbi disabili e non.

6. “Bellissimo pensiero messo in pratica molto male. Quando si pensa ad un gioco per bambini è indispensabile sapere che per un bambino è normale, nonostante gli insegnamenti, utilizzare in modo sbagliato gli oggetti magari facendosi male”: il gioco è stato scelto di comune accordo tra amministrazione, Raffaella, Claudia e UILDM Rimini quindi la colpa è da distribuire in parti uguali ma non sono assolutamente d’accordo con questa affermazione. Tutti i giochi, se utilizzati male, possono essere pericolosi. Questo non è più pericoloso di altri, anzi… Un bambino che cade dalla parte più alta del gioco per arrampicata posto vicino al bar Clementino forse si fa più male, (perché magari non si regge con le mani alla rete), di un bimbo che rotola fuori dalla giostra, (che gira troppo velocemente), a livello del terreno. Ne ho visti alcuni personalmente, perdere l’equilibrio e rotolare sulla pavimentazione antitrauma, i genitori erano lì accanto e non sono intervenuti per dire “rallentate, la giostra non deve girare così velocemente perché potreste farvi male”.

7. “buone le intenzioni sbagliato il tipo di gioco ..forse valeva la pena chiedere consiglio a chi li ha già installati ... magari sceglierne un altro tipo ... che faceva un'altra cosa ...è francamente difficile trattenere i ragazzini nello sfruttarlo in quel modo ...era diventato il più gettonato del parco ...e anche il più pericoloso”: ripeto che il gioco è stato scelto insieme dall’Amministrazione, Raffaella, Claudia e UILDM Rimini valutando tipo di giochi già installati nel parco, fruibilità da parte di tutti, spazio a disposizione... I giochi sono tutti pericolosi se usati male e sicuramente questo lo è anche meno rispetto ad altri. Li vedete i bambini al parco o al mare arrampicarsi sui tetti delle casette e poi saltare giù, salire sullo scivolo al contrario, ovvero sulla parte liscia inclinata e non dalle apposite scalette, dondolarsi a testa in giù appesi per le gambe, spingere l’altalena più in alto possibile, …

Criticare è facile, lo abbiamo scritto di recente nel blog “Parchi per tutti” mentre agire è molto più impegnativo. Io e Raffaella portiamo avanti una campagna di sensibilizzazione per rendere inclusivi i parchi in Italia. Una campagna che ci impegna molto, regaliamo il nostro tempo libero a persone che ci contattato per avere informazione, per partecipare a progetti come quello di Santarcangelo o di Rimini, per parlare con le ditte che vengono giochi inclusivi e capire insieme a loro cosa si può migliorare… Personalmente, queste critiche fatte senza conoscere tutto il percorso che è stato intrapreso, mi fanno male. Quello che potete fare, se posso permettermi di dare un consiglio, è insegnare il senso civico ai bambini e ragazzi. Ai vostri figli ma anche ai bambini che usano la giostra che speriamo sia resa nuovamente funzionante presto. Se vedete un gruppo di ragazzini che utilizzano il gioco in maniera sbagliata potete fermarvi e spiegare che usare un gioco in maniera impropria è pericoloso per se stessi e per il gioco. Si rischia di farsi male e di rompere un gioco che è di tutti. Se il gioco si rompe, come è successo, nessuno potrà più usarlo per divertirsi.


Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi con giochi accessibili per tutti i bambini
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.

Manomessa altalena per disabili a San Giovanni Lupatoto

San Giovanni Lupatoto, (Verona). Manomessa l'altalena per i disabili installata a maggio 2015. Ignoti ne hanno manomesso la funzionalità togliendo i dadi di fermo delle corsa e rimuovendo anche i due cartelli con le norme di utilizzo del gioco riservato ai bimbi con disabilità. L'altalena era destinata infatti ad accogliere passeggini, sedie a rotelle, carrozzine elettriche...
Per leggere la notizia clicca qui: http://www.larena.it/stories/2586_san_giovanni_lupatoto

Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi con giochi accessibili per tutti i bambini
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.

Rubata altalena a Siracusa

13/06/15 dalla pagina facebook di Giancarlo Garozzo, sindaco di Siracusa:

"Nel centralissimo parco giochi di piazza San Giovanni, hanno rubato l'altalena per i disabili."


Un serio invito a riflettere sull'educazione civica che diamo ai nostri figli. Mio, tuo, nostri. Chi ha rubato l'altalena è figlio un genitore o due genitori che non sono riusciti ad insegnare il valore dei beni pubblici. Beni pagati con i soldi di tutti e messi a disposizione perché tutti potessero usufruirne. Ora l'altalena è sparita e nessuna la userà più...

Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi con giochi accessibili per tutti i bambini
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.

venerdì 12 giugno 2015

Crotone: altalena per carrozzine

Venerdì 12 Giugno, alle ore 18.30, presso il Parco Giochi Baden Powell, verrà inaugurata l’altalena per bambini diversamente abili, in carrozzella, acquistata grazie alla donazione della Banca Popolare del Mezzogiorno. Alla cerimonia saranno presenti: Il Sindaco di Crotone Peppino Vallone, il Presidente  della Banca Popolare del Mezzogiorno Francesco Antonio Lucifero...
Per leggere la notizia clicca qui: http://www.strill.it/citta/2015/06/crotone

Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi con giochi accessibili per tutti i bambini
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.

giovedì 11 giugno 2015

Lucca: due nuove altalene

Lucca. Martedì 16 giugno alle 11.00 al parco giochi di San Concordio, (Via Nottolini), si inaugurerà la prima giostra inclusiva che "Andare oltre si può" e "Fondazione Banca del Monte di Lucca" donano alla città.
Pagina evento: https://www.facebook.com/events/427678337411356/
La seconda giostra, sempre donata da AOSP e Fondazione BdM Lucca, sarà inaugurata martedì 30 giugno.
Augurandoci che ciò sia solo l'inizio e che altri (pubblici o privati) aiutino nel rendere gli oltre 20 parchi della città davvero inclusivi (ad oggi non vi sono giostre "speciali")
Grazie alla collaborazione dell'Ass. Pierotti del Comune di Lucca e dei tecnici dell'Opera delle Mura parte il progetto "Parchi Gioco Inclusivi" affinché Lucca sia sempre più una città accessibile e vivibile davvero per tutti.
Questo è un altro frutto che vogliamo condividere con tutti gli artisti, i giurati, l'Associazione Down Lucca e gli amici che hanno contribuito al grande successo di "Andare oltre si può" 2014. Andiamo avanti ... sempre con il sorriso ;-)
#lepromessevannomantenute #gliimpegnisimantengono
Domenico Raimondi

Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi con giochi accessibili per tutti i bambini
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.

mercoledì 10 giugno 2015

Disegni parco giochi

Un augurio di buona serata a tutti accompagnato da un grande grazie per i tanti messaggi che ci inviate, per le condivisioni sui vostri profili privati e pagine, grazie per essere insieme a noi a "combattere" per i parchi giochi inclusivi! Continuate ad invitare amici a cliccare Mi Piace sulla pagina facebook, a condividere le notizie che pubblichiamo e se potete dite al Sindaco della vostra città che i prossimo parco deve essere essere INCLUSIVO :-)
Se volete potete inviarci i disegni dei parchi gioco realizzati dai vostri bambini a parchipertutti@gmail.com

Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi con giochi accessibili per tutti i bambini
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.

L’Aquila inaugurazione parco giochi inclusivo

L’inclusione passa anche attraverso i giochi dei bambini e il loro stare assieme senza pregiudizi né ostacoli. E proprio l’inclusione e i bambini sono i protagonisti di una festa aperta a tutti che contribuisce anche alla rinascita di una città come L’Aquila.
Accadrà nel pomeriggio di sabato 13 giugno 2015 presso il Parco Giochi di Viale Rendina, e anche i bambini con disabilità potranno partecipare e divertirsi insieme a tutti gli altri, in occasione dell’inaugurazione di una nuova area giochi progettata secondo i principi della piena inclusione e rispettando i criteri di accessibilità, fruizione universale e sicurezza.
Sarà infatti proprio a L’Aquila la nuova tappa del progetto nazionale Giochiamo Tutti! promosso dalla FISH.
Esprime “una gioia infinita”, il sindaco dell’Aquila Massimo Cialente e parla di “un regalo meraviglioso”, sottolineando che “all’Aquila sta per nascere non un semplice parco giochi, ma un luogo di aggregazione e integrazione...”.
“Per la FISH – commenta dal canto suo il presidente Vincenzo Falabella – è motivo di grande soddisfazione collaborare alla rinascita dell’Aquila, portando il nostro messaggio inclusivo. I bambini, le generazioni di domani sono il veicolo più sicuro di una comunità diversa e a misura di tutti. Giocare tutti! è un impegno molto serio”.
Per leggere la notizia completa clicca qui: http://www.fishonlus.it/2015/06/09/laquila

Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi con giochi accessibili per tutti i bambini
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.

martedì 9 giugno 2015

Conselve: parco giochi inclusivo purtroppo senza ombra

8 giugno 2015 al parco inclusivo del Palù a Conselve, 34 gradi, la desolazione è sempre più evidente. Indubbiamente è un parco di giochi accattivante se non altro per i giochi e i colori, ma che purtroppo si tramuta in incubo se si considerano le temperature alle quali l'area ludica è soggetta nella bella stagione.
Per leggere la notizia completa clicca qui: http://www.padovaoggi.it/…/segnala…/parco-palu-conselve.html
Noi speriamo si possa rimediare, basterebbe piantare alcuni alberi o prevedere qualche vaporizzare di acqua, tendoni... Effettivamente troppi parchi vengono realizzati senza tener conto che in estate occorrono ampie zona d'ombra :-(

Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi con giochi accessibili per tutti i bambini
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.

Siena inaugurazione altalena disabili

Siena. Appuntamento alle ore 11 a San Miniato in passaggio Calamandrei all’altezza dell’incrocio con Via Buozzi. Sabato 13 e Domenica 14 previsti altri eventi.
“Sabato 13 Giugno alle ore 11 sarà inaugurata l’altalena accessibile certificata, che sarà installata in passaggio Calamandrei, nel quartiere di San Miniato, all’altezza dell’incrocio con Via Buozzi, il prossimo Sabato 13 Giugno alle ore 11.
All’inaugurazione dell’altalena, la prima di questo tipo della nostra provincia, sarà presente l’Amministrazione Comunale di Siena e le Associazioni che hanno contribuito all’acquisto della stessa”.
http://www.i-siena.it/2015/06/san-miniato

Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi con giochi accessibili per tutti i bambini
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.

Buccinasco riqualificazione parchi

Buccinasco. Nuovi giochi che assicurano divertimento e aggregazione con attrezzature destinate agli sportivi. L’Amministrazione comunale ha deciso di investire 100mila euro per nuove attrezzature destinate alle aree verdi di Robarello Grancino e alla nuova area di via Archimede/via Vivaldi . Entro un paio di mesi saranno effettuati nuovi interventi. I nuovi giochi potranno essere utilizzati anche dagli adulti e soprattutto dai disabili che, grazie ai nuovi interventi, potranno frequentare i parchi. Via i vecchi giochi a Grancino, dove è prevista l’installazione di un’altalena, a integrazione del castelletto... In più, per la prima volta, viene data la giusta importanza anche alle necessità dei disabili, grazie all’installazione di un particolare tappeto elastico che potrà essere utilizzato non solo dai bambini ma anche dai disabili su sedia a rotelle.
Per leggere la notizia clicca qui: http://sionomagazine.netweek.it/notizie/cronaca

Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi con giochi accessibili per tutti i bambini
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.

Roverello Porro inaugurata altalena disabili

Roverello Porro, (Como). 08/06/15
È stata inaugura la scorsa settimana l'altalena per bambini disabili del parco giochi di via Bernardino Luini all'interno del Parco Lura. L'attrezzo consente un utilizzo del tutto simile a quello di una comune altalena, permettendo l’accesso del ragazzo direttamente con la carrozzina in un apposito abitacolo protetto.
Per leggere la notizia clicca qui: http://www.comune.rovelloporro.co.it/

Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi con giochi accessibili per tutti i bambini
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.

Matera: in arrivo l'altalena per carrozzine

MATERA. L'associazione materana di volontariato per la disabilità, Genitori H24, informa la stampa e la cittadinanza che, come promesso l'altalena per carrozzine è stata acquistata e sarà installata entro il mese di giugno nel Parco dei Quattro Evangelisti a Matera
Per leggere la notizia clicca qui: http://www.sassiland.com/notizie

Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi con giochi accessibili per tutti i bambini
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.

Vigevano altalena per disabili

Vigevano, inaugurata altalena per disabili. Grazie all’associazione Casa di mago Merlino, è stata installata un’altalena per carrozzine.
Per leggere la notizia clicca qui: http://laprovinciapavese.gelocal.it/pavia

Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi con giochi accessibili per tutti i bambini
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.

Pieve a Nievole altalena disabili

Pieve, la prima altalena per disabili. Inaugurata nel giardino di via Empolese-Cantarelle.
per leggere la notizia clicca qui: http://iltirreno.gelocal.it/montecatini/cronaca/

Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi con giochi accessibili per tutti i bambini
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.

lunedì 8 giugno 2015

I nostri consigli riguardo i parchi e i giochi inclusivi

Chi siamo
Claudia Protti e Raffaella Bedetti. Le due mamme che gestiscono il blog "Parchi per tutti". Il blog, è la corrispondente pagina facebook Parchi per tutti, sono online da marzo 2014 e se all'inizio ci siamo limitate a rilanciare le notizie che avevano come argomento i parchi giochi inclusivi e le altalene per carrozzine da molti mesi ci siamo accorte che questo non ci basta. Il nostro obiettivo, come abbiamo ribadito spesso sul blog, sulla pagina facebook e nelle interviste rilasciate, è far conoscere i parchi inclusivi e spingere privati, associazioni e soprattutto le Amministrazioni Comunali a scegliere giochi per tutti i bambini in fase di progettazione di aree gioco e non solo per bambini normodotati. Mettere a disposizione di tutti gli utenti notizie, elenco delle ditte che producono e/o vendono giochi adatti anche a bambini con disabilità, mappa dei siti italiani dove sono presenti giochi inclusivi e rispondere alle tante mail e telefonate di richiesta informazioni non basta.
Siamo solo due mamme ma siamo anche un po' pazze e vogliamo puntare più in alto.

Storia ed obiettivi
Da marzo 2014, quando è nato il blog, abbiamo letto, condiviso, appreso, studiato, provato. Non siamo esperte di giochi, non lo saremo mai, se volete conoscere le norme di sicurezza a cui devono sottostare le strutture gioco in Italia o notizie su certificazioni dovete rivolgervi ad esperti del settore. Noi invece, dopo aver visitato alcuni parchi giochi inclusivi, parlato con altre mamme di bambini con disabilità motorie, con i rappresentanti di ditte che vendono giochi vogliamo darvi qualche piccolo consiglio sui giochi da installare, come sceglierli e ricordarvi l'importanza dell'accessibilità del parco e dei giochi. Negli anni antecedenti al 2014 digitare "parco giochi inclusivo" su un motore di ricerca significava vedersi restituiti una decina di risultati e non tutti attinenti al 100% all'argomento. Poche ditte pubblicizzavano sui loro siti i giochi anche per bambini con disabilità, (alcune propongono un catalogo di giochi inclusivi da una decina di anni ma tante sono apparse sul mercato con questo tipo di prodotti da poco). Quasi nessuno conosceva il significato di "parco giochi inclusivo". In realtà una definizione ufficiale non l'abbiamo trovata neppure oggi su siti italiani ma vogliamo credere che tante persone oggi sappiano cos'è e come è fatto un parco giochi inclusivo. Oggi le notizie che appaiono sui motori di ricerca sono sicuramente più di 100 e quasi tutte le aziende hanno una pagina sul loro sito dedicata ai giochi inclusivi.

Normativa, Linee Guida suggerimenti
Purtroppo in Italia non si parla molto di parchi inclusivi e non esistono leggi che regolamentano la realizzazione di parchi inclusivi o stabiliscono quali giochi possono essere considerati inclusivi e quali no. Esistono delle Linee Guida, stilate e messe a disposizione dal Comune di Jesolo: Stessi Giochi Stessi Sorrisi.
Naturalmente si tratta solamente di linee guida e quindi nessuno è tenuto a rispettarle ma invitiamo tutti a leggerle perché contengono ottimi suggerimenti utili per superare le difficoltà che i bambini con disabilità motorie riscontrano nelle aree gioco. La disabilità motoria è quella che anche noi conosciamo meglio, e di cui parliamo più spesso. Non ce ne vogliano i genitori di bambini con disabilità intellettive o sensoriali ma non siamo in grado di spiegare e capire le difficoltà che incontra un bambino cieco al parco giochi. Certo, possiamo immaginare non sia facile orientarsi in uno spazio privo di riferimenti, di mappa in Braille... Ma non è giusto affrontare un argomento che non si conosce bene e sicuramente ci sono persone molto più informate di noi che potranno dare suggerimenti utili sulla disabilità sensoriale o intellettiva.
Noi ci limiteremo a suggerire accorgimenti sui parchi inclusivi nell'ambito della disabilità motoria. Ci piacerebbe che questo post informativo fosse letto sia da coloro che hanno intenzione di installare dei giochi in un parco della propria città ma anche dalle ditte che questi giochi li vendono.
Considerate questi suggerimenti come personali, rappresentativi della nostra esperienza e della nostra idea di area gioco inclusiva. Negli Stati Uniti d'America esistono delle linee guida stilate in base alla legge che regolamenta le agevolazioni che devono essere prese in considerazione quando si intende realizzare una struttura ricreativa, (non solo parchi gioco), ma in Italia nessuno impedisce alle ditte di dichiarare "inclusivo" un gioco. Per ulteriori informazioni: ADA Standards.
I nostri suggerimenti sono rivolti a parchi per bambini dai 5/6 anni in su. I bambini più piccoli solitamente si fanno aiutare dai genitori quando non riescono a scalare un castello, salire sullo scivolo o sedersi su un gioco a molla ma ad una certa età subentra la voglia di "fare da solo". I bambini iniziano a giocare in autonomia e non vogliono che il genitore, (nonno, zia o baby sitter), li aiuti, preferiscono imitare i compagni e stare insieme agli altri bambini senza la presenza di un adulto. Per questo motivo è importante che i giochi siano il più possibile fruibili in autonomia senza l'aiuto di un adulto. Altrettanto importante, ma questo ormai per noi è scontato, che non si tratti di giochi riservati a bambini disabili ma di giochi che possano essere utilizzati sia da bambini con disabilità che da bambini normodotati e naturalmente devono essere divertenti!
Lo scriviamo sinceramente, con la speranza di riuscire a collaborare in maniera ancora più attiva con le aziende che producono giochi inclusivi, il simbolo del bambino stilizzato in carrozzina o della sola carrozzina che viene impresso accanto al gioco dichiarato "inclusivo" secondo noi a volte è un po' abusato. Il simbolo del bambino in carrozzina o la sola carrozzina per disabili solitamente nei cataloghi indica che il gioco è "anche per disabili". Con disabili si intendono bambini con disabilità intellettive, sensoriali e motorie. Però, se ci pensate bene, forse chi ha più difficoltà a utilizzare i giochi, sono proprio i bambini con disabilità motoria. I giochi nei parchi prevedono tutti un movimento: salire, scendere, dondolare, oscillare, girare, ... Azioni che possono risultare difficoltose per un bambino che fatica a camminare o a sollevare le braccia.

Simbolo "gioco accessibile"
Ci piacerebbe, per cominciare, che fossero utilizzati diversi simboli, e non solo uno. Utilizzare un solo simbolo a volte confonde chi sfoglia il catalogo. Confonde tutte le persone che non conoscono la disabilità motoria e le difficoltà che deve affrontare un bambino al parco.
Le differenze tra un bambino con disabilità motoria lieve e uno con disabilità motoria grave sono troppe e un gioco che può essere utilizzato con facilità dal primo bambino non lo è altrettanto dal secondo. Per un bambino con disabilità motoria lieve può essere di grande aiuto una piattaforma di trasferimento per salire al piano rialzato di una struttura gioco per gattonare o camminare fino allo scivolo sul quale scendere dopo essersi seduto. Un bambino che utilizza la carrozzina non potrà farlo, nella maggior parte dei casi non potrà utilizzare lo scivolo perché spesso dotato di scala a pioli o altro accesso impossibile da percorrere da solo. In alcuni casi un genitore potrà portarlo in braccio fino allo scivolo ma non si tratta di operazione facile, spesso l'accesso al piano superiore del gioco è una parete con appigli per arrampicarsi o una scala di corda. Uno scivolo posizionato su una dolce collinetta ad esempio consente di ovviare al problema arrampicata e uno scivolo doppio permette ad un bambino di scivolare tenendo la mano ad un altro bambino o a un genitore.
Ma torniamo ai simboli: nelle linee guida Stessi Giochi Stessi Sorrisi vengono utilizzati due diversi simboli:
- simbolo carrozzina con una persona stilizzata ripresa nell'atto di alzarsi dalla carrozzina stessa
- simbolo carrozzina con persona stilizzata seduta
Questi simboli sono molto chiari e potrebbero distinguere in maniera molto chiara le strutture gioco adatte a bambini che possono alzarsi dalla carrozzina, stare in piedi e in alcuni casi camminare per brevi tratti, (con o senza l'aiuto di un deambulatore).
La maggior parte delle aziende però, sui loro cataloghi, utilizza un solo simbolo o non lo utilizza affatto. Lanciamo la sfida: scegliete più di un simbolo per descrivere l'accessibilità e fruibilità dei giochi sui vostri cataloghi.
E se pensate possa essere utile potete utilizzare altri simboli per indicare che un gioco è particolarmente adatto per bambini con disabilità sensoriale o intellettiva.
Non sempre chi acquista i giochi inclusivi si rivolge a persone che sono in grado di realizzare un progetto inclusivo in cui siano presenti giochi per tutti, qualche gioco per bambini con disabilità motoria, accortezze per bambini ipovedenti... L'uso di simboli diversi potrebbe facilitare la scelta.

Giochi dichiarati inclusivi
Esistono i giochi inclusivi? Forse sì o forse no. In realtà ciò che deve essere inclusivo è il parco giochi perché le singole strutture possono essere più o meno inclusive a seconda del tipo di disabilità presa in esame. Per un bambino con disabilità motoria molto lieve è facile accedere a quasi tutti i giochi classici installati nella maggior parte delle aree gioco di ogni città per questo motivo chiediamo alle ditte di prestare attenzione quando appongono i simbolo "gioco adatto anche a bambini con disabilità" sul catalogo. Apporre il simbolo "gioco accessibile" sul 90% dei giochi presenti nel catalogo da l'impressione, al compratore, che sia sufficiente scegliere a caso qualche gioco, magari secondo il proprio gusto personale, installarlo in un parco e aver realizzato un parco giochi inclusivo! Purtroppo non è così. Un parco inclusivo deve avere determinate caratteristiche, che gli americani hanno messo per iscritto nelle ADAAG a cui accennavamo più sopra.
Una giostrina girevole con sedili e posto per carrozzine, su cui possono salire contemporaneamente bambini normodotati, bambini con disabilità motoria lieve o grave e bambini con disabilità sensoriali e intellettive può essere considerata un gioco inclusivo però... Però bisogna prestare grande attenzione al luogo dove viene installata e come, ovvero deve essere garantita l'accessibilità!
Un'altalena per carrozzine non è un gioco inclusivo perché l'accesso e l'uso è consentito alle sole carrozzine mentre vengono esclusi dal gioco di dondolare tutti i bambini con disabilità sensoriali, intellettive e anche tutti i bambini con disabilità motorie lievi che non hanno bisogno di una carrozzina. Questo non significa che non deve essere installata in un parco ma, come abbiamo ripetuto all'infinito, non pensate di aver regalato un gioco ai bambini disabili se decidete di scegliere questo tipo di gioco, avete installato un gioco solo per alcuni bambini con disabilità e sopratutto ricordate di renderla accessibile predisponendo un vialetto privo di barriere, possibilmente in piano e liscio, (meglio evitare terreni con fondo erboso, terra battuta o ghiaia).

Accessibilità parco e giochi
Un parco inclusivo, cosa significa realizzare un parco giochi inclusivo? Prima di tutto significa che, se vogliamo tener conto delle necessità di chi fatica di più per utilizzare i giochi, deve essere facilmente raggiungibile, accessibile e privo di barriere. Il fondo del parco deve essere composto da materiali percorribili in maniera agevole e possibilmente in autonomia quindi viali pianeggianti e lisci e sufficientemente larghi da permettere alle carrozzine di transitare, manovrare ed eventualmente incrociare un'altra carrozzina.
Un fondo di ghiaia non è facilmente percorribile, un terreno coperto d'erba non è facilmente percorribile, una rampa con pendenza superiore all'8% non è percorribile in maniera agevole, un vialetto troppo stretto non permette il transito affiancato di due carrozzine. In un  parco giochi inclusivo un bambino in carrozzina deve riuscire a muoversi con facilità e in autonomia.
Un terreno naturale, (sabbia, ghiaia, terra,...), è soggetto a cambiamenti dovuti all'alternarsi di temperatura calda e fredda, alla pioggia, e al numero di volte che viene calpestato... Questo tipo di terreno non è la soluzione ottimale per un parco giochi inclusivo...
Sarebbe corretto anche dare alcuni riferimenti per orientarsi a bambini ipovedenti o ciechi.
Farete un grande favore garantirete il diritto alla fruizione di uno spazio pubblico anche ad eventuali genitori in carrozzina o persone anziane che utilizzano un bastone o carrellino per camminare e che vogliono portare al parco il figlio o nipote.

Fruibilità giochi bambini con disabilità
Se è vero che non tutti i giochi sono inclusivi allo stesso modo, (e che in realtà ad essere inclusivo è il parco), cosa scegliere per un parco al fine di dichiararlo inclusivo? Naturalmente non devono essere banditi giochi come scivoli, altalena a tavoletta, pareti da arrampicata e bilici. I giochi devono essere per tutti, devono essere divertenti, mettere alla prova le abilità del bambino, stimolare la fantasia e permettergli di socializzare con i compagni di gioco. Questo non impedisce di avere un'occhio di riguardo per chi sull'altalena a tavoletta non ci può salire, per chi non riesce a salire le scale e può raggiungere solo giochi rimanendo seduto su una carrozzina. Questi giochi esistono e forse sarebbe equo installare un gioco tradizionale e uno adatto anche a bambini con disabilità. Non vogliamo dare i numeri, non siamo in grado e non ci piacciono, preferiamo il buonsenso, (ma se volete leggere i numeri potete far riferimento alle ADAAG: How Many Play Components Must Be on an Accessible Route?)
Il nostro consiglio è: sì allo scivolo ma se possibile prevedete due accessi: uno avventuroso e uno con piattaforma di trasferimento. Sì all'altalena: una con sedile a tavoletta, una con sedile a gabbia per bambini piccoli e, se possibile, un sedile con schienale, (eventuali protezioni laterali) e cinghie o barra di contenimento. L'altalena a cestone è un buon compromesso e può essere utilizzata da tanti bambini, anche da molti con disabilità motorie, (ma non tutti). Sì ai giochi a molla ma prevedetene almeno uno con schienale e protezioni laterali di contenimento, (non un piccolo schienale di 15 cm. x 15 cm ma uno schienale che possa sostenere un bambino che non ha il controllo del busto).
Insomma parliamo proprio di buonsenso e parità di diritti, quel famoso diritto al gioco sancito dalla Convenzione ONU: no a un parco inclusivo con 2 giochi accessibili e fruibili anche da parte di bambini in carrozzina e 10 giochi irraggiungibili. A tutti piace giocare, non è bello stare solo a guardare o limitarsi a poter usare un solo gioco.

Rampe
Alcune strutture gioco per poter essere accessibili alle carrozzine necessitano di rampe. Ricordate che la pendenza massima consentita è l'8%, (meglio ancora se inferiore),  e che ogni 10 m. di lunghezza deve essere previsto un ripiano orizzontale. Non siate avari neppure con la larghezza, deve essere consentito il passaggio alle carrozzine, (minimo 90 cm.), ma possibilmente anche a un bambino e una carrozzina affiancati. Ricordate che i giochi devono poter essere utilizzati in autonomia, non devono essere i genitori a spingere il bimbo sulla rampa per raggiungere i giochi.

Ombra
Altra cosa per nulla scontata che riguarda tutti i tipi di parchi. Abbiamo visitato tanti parchi e, ove erano presenti precedentemente all'installazione dei giochi sono presenti anche alberi ma nei parchi realizzati su distese piatte di terreno raramente vengono previsti alberi o altre soluzioni atte a creare una zona d'ombra. In Italia in inverno sono pochi i bambini che frequentano i parchi mentre in primavera, estate e autunno si riempiono di bambini, In estate fa caldo, in alcune regioni molto caldo e il tasso di umidità è altissimo: vogliamo prevedere qualche albero a grande chioma che possa fare ombra?

Suggerimenti per i progettisti
Più che un suggerimento, un sfida! Ci sono bambini con disabilità motorie così gravi che a malapena possono muovere le mani ma sono anche loro bambini. Non hanno il controllo delle gambe, braccia, tronco, collo... Ma anche loro vogliono giocare! Purtroppo sul mercato esistono pochissimi giochi adatti a loro: l'altalena per carrozzina, la giostra girevole, la gondola. Giochi passivi su cui si può salire e dondolare, girare o oscillare. Non sarebbe bello riuscire a proporre loro qualche attività meno passiva? Esistono anche vialetti sonori, con suoni/note musicali che si attivano al passaggio di una persona. Chissà che a qualche progettista non venga in mente una bella idea per realizzare un gioco semplice e facilmente installabile nei parchi

Sicurezza
Linee guida, accessibilità, fruibilità da parte di tutti, rampe... Tutto importante ma la cosa più importante che va sempre messa davanti a tutti è la sicurezza. Non dimenticate mai che in Italia esiste una norma che regolamenta la sicurezza dei giochi, la EN 1176.
La normativa definisce i parametri che devono rispettare le attrezzature di gioco e le pavimentazioni. Ogni attrezzatura gioco deve disporre di un certificato rilasciato da un Istituto autorizzato, i produttori devono consegnare agli acquirenti un manuale di installazione e dichiarare le dimensioni dello spazio di sicurezza e la misura dell'altezza massima di caduta di ogni singolo gioco. Si tratta di una norma importantissima perché evita che i bambini, che sono i fruitori dei giochi, si feriscano. Non dimentichiamoci mai di rispettare la norma EN 1176 per il bene di tutti.


Vi abbiamo presentato le linee guida "Parchi per tutti" scritte da Claudia e Raffaella. Semplici suggerimenti e riflessioni dettate dalla nostra esperienza. Per ogni domanda, dubbio, suggerimento scriveteci a questo indirizzo: parchipertutti@gmail.com
Claudia Protti & Raffaella Bedetti, 08/06/2015.
Post in costante aggiornamento. Data inserimento ultime informazioni: 02/06/2015

PICCOLO DIZIONARIO
Accessibile: di facile accesso. Raggiungibile, agibile.
Fruibile: di cui si può fruire. Utilizzabile, godibile.
Giocare insieme: dare la possibilità ai bambini di interagire senza barriere o discriminazioni.
Inclusivo: che comprende, include. Estende a quanti più soggetti possibili il godimento di un diritto o la partecipazione a un sistema o a un’attività
Includere: comprendere o far entrare in un gruppo, in una totalità e simili.
Linee guida: un insieme di raccomandazioni sviluppate sistematicamente, sulla base di conoscenze continuamente aggiornate e valide, redatte allo scopo di rendere appropriato, e con un elevato standard di qualità, un comportamento desiderato. Tali norme sono una base di partenza per l'impostazione di comportamenti e modus operandi condivisi in organizzazioni di ogni genere nel campo sociale, politico, economico, aziendale... Prevalentemente non si tratta di procedure obbligatorie, (Wikipedia)
Parco giochi inclusivo: un parco che garantisce l'inclusione ovvero  permette di giocare a tutti i bambini insieme utilizzando le medesimi strutture gioco indifferentemente che essi siano normodotati o disabili.

Se ti interessa l'argomento LINEE GUIDA REALIZZAZIONE AREA GIOCHI leggi anche:
- Parco inclusivo? http://parchipertutti.blogspot.it/2016/04/parco-inclusivo.html
- Caratteristiche di un'area giochi inclusiva: accessibilità http://parchipertutti.blogspot.it/2016/04/caratteristiche-di-unarea-giochi.html
- Linee guida Stessi Giochi Stessi Sorrisi - Comune di Jesolo http://www.youblisher.com/p/216768-Linee-Guida-SGSS/
- ADAAG AMERICANS WITH DISABILITIES ACT https://www.access-board.gov/guidelines-and-standards/recreation-facilities/guides/play-areas
- Comune di Parma: linee guida per la progettazione delle aree verdi pubbliche http://edilizia.comune.parma.it/fileUpload/Cms/files/sw4ARedQPk_319.pdf


Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi con giochi accessibili per tutti i bambini
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.

Danneggiata giostra a Santarcangelo





Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi con giochi accessibili per tutti i bambini
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.