Questo blog nasce per sensibilizzare tutti sul diritto al gioco dei bambini con disabilità e per far conoscere i "parchi giochi inclusivi". Di cosa si tratta? Di parchi dove tutti i bambini possono giocare insieme. Parchi privi di barriere architettoniche, parchi dove sono installati giochi il più possibile accessibili e fruibili da parte di tutti i bambini. Bambini che possono correre, bambini che usano la carrozzina, bambini ipovedenti, bambini con disabilità motoria lieve e bambini che amano saltare come grilli. In questi parchi ci sono strutture gioco, (castelli, navi, torri...), con rampe al posto delle scale, i pannelli sensoriali sono posizionati ad altezza tale che possano essere utilizzati anche da chi sta seduto così come le sabbiere o le piste per biglie e/o automobiline. Parchi con tunnel giganti il cui accesso è possibile anche alle carrozzine, giostre girevoli che possono essere utilizzate da tutti. Questi sono i giochi che piacciono a noi. Per quanto riguarda l'altalena per carrozzine abbiamo scritto alcune riflessioni, (potete leggerle: qui e qui). Non siamo contrarie all'installazione di questo gioco nei parchi, (nei parchi gioco insieme ad altre strutture pensate per tutti i bambini), mentre abbiamo grossi dubbi sulla sua reale utilità quando viene installata in un prato, in un luogo isolato da qualsiasi altro gioco. Questa altalena ultimamente è diventata “simbolo” di una città sensibile ai bisogni dei bambini e ragazzi con disabilità. E le persone con disabilità motoria lieve? E gli ipovedenti o ciechi? Scegliere un gioco che può essere utilizzato solo da alcuni bambini con disabilità, ed escludere tutti gli altri, non è una scelta felice. Ci piacerebbe che i privati, le associazioni e le amministrazioni comunali puntassero più in alto ovvero scegliessero giochi per tutti, giochi che permettono ai bambini di socializzare e giocare insieme. Se volete vedere le immagini dell'area giochi inclusiva di Rimini le trovate qui: Tutti a bordo!

mercoledì 31 agosto 2016

Taurianova TUTTINGIOCO

Taurianova, (Reggio Calabria). Con il Progetto TUTTINGIOCO sono stati raccolti 5.141 euro. Questa cifra ci permetterà di acquistare la nostra giostra inclusiva "percorso per un sorriso",  il pavimento all'entrata ed all' scita della giostra e qualche altro giochino inclusivo. La notizia è stata comunicata da Filippo Andreacchio (presidente della Consulta delle Associazioni di Taurianova) e da Teodoro Panza di Liberi nella sclerosi multipla durante la festa cittadina. La raccolta è stata possibile grazie alla sinergia fra decine di Associazione ed all impegno  dell' intera comunità.
Tuttingioco, il progetto che prevede la raccolta fondi per l' acquisto di una giostrina inclusiva, ha donato anche 200 euro a Save the Children per sostenere il progetto "Spazio a misura di bambino" all'interno della tendopoli di Amatrice.

Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi per tutti
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.

Bologna: progetto da 200mila euro per un parco giochi ma i disabili restano fuori

25/08/16. Bologna. Un innovativo parco giochi tutto dedicato ai bambini più piccoli. Lo realizzerà in soli due mesi nel Parco dei Cedri, (a fianco di via Cracovia), il Laboratorio 0246, associazione no profit che fa capo ai Benetton: Parco Primo Sport, questo il nome, verrà inaugurato a fine ottobre. 200 mila euro d’investimento iniziale e altri 25 mila di gestione annuale a carico del Lab, mentre il comune donerà l’area e provvederà all’illuminazione e alla sorveglianza. 
Notizia integrale qui: http://corrieredibologna.corriere.it/fotogallery/2016/8/parcocedri/parco-che-educa-bimbi-aria-aperta-240833267912.shtml

Questo dimostra che talvolta i soldi per realizzare un parco ci sono, e allora perché non scegliere di realizzare un parco giochi inclusivo, dove tutti i bambini possono giocare? Anche i bambini con disabilità hanno diritto a giocare, anche loro amano muoversi e fare sport!

Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi per tutti
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.

Giochi senza barriere a Terranuova Bracciolini

Nasce un nuovo progetto a Terranuova Bracciolini da un’idea di VOCI DIVERSE abbracciata dal Comune per la realizzazione di un Parco Inclusivo presso la Scuola statale dell’Infanzia Italo Calvino.
Un parco inclusivo è un luogo in cui tutti i bambini abili e meno abili possono giocare insieme, liberi di esplorare in sicurezza e fare esperienze fondamentali per crescere e accrescere la propria autostima.
Allo stato attuale il giardino della Scuola dell’Infanzia non è accessibile ai bambini con ridotte capacità motorie che si trovano costretti a restare all’interno della struttura oppure ad accedere con un insegnante di sostegno.
Francesco, nato 3 anni fa in una città toscana e, in seguito all’abbandono a causa della sua grave condizione congenita, adottato da una famiglia associata che risiede nell’area del Valdarno aretino, è solo uno dei bambini con disabilità che frequentano attualmente la scuola.
Francesco è un bambino solare, intelligente e con tantissima voglia di vivere, ama stare con i compagni e giocare con loro ma con la sua sedia a rotelle pediatrica non ha la possibilità di accedere a gran parte dell’area esterna a causa dell’assenza di pavimentazione adeguata e di giochi accessibili.

Da qui nasce il progetto di VOCI DIVERSE "Giochi senza Barriere" pensato per permettere a Francesco e a tutti i bambini che già frequentano e frequenteranno in futuro, di vivere un percorso tanto importante come quello della scuola dell’infanzia con le stesse possibilità degli altri.
Per ulteriori dettagli: presentazione progetto, relazione, preventivo e rendering, clicca qui:: http://www.vocidiverse.org/index.php/progetti/giochi-senza-barriere

Lo scivolo a pendio ci ricorda tantissimo il nostro Tuiotù del parco di Rimini Tutti a bordo!
Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi per tutti
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.

Bolzano, inaugurazione parco

Bolzano. I lavori di realizzazione di un nuovo campo giochi "inclusivo" a parco Petrarca, ovvero con giochi e attrezzature accessibili a tutti, anche a bambini con diverse abilità, sono terminati da qualche settimana. Ora l'amministrazione comunale intende ufficialmente presentare e inaugurare questa nuova struttura che viene messa a disposizione della comunità cittadina.

La pavimentazione dell'area è in colato di gomma di diversi colori per potervi accedere facilmente anche con carrozzine e sedie a rotelle. È stato realizzato anche un percorso di riabilitazione motoria con corrimano in acciaio di altezza e dimensioni adatte ai più piccoli, il tutto concordato con esperti dei centri di riabilitazione che potranno utilizzare la struttura per fare esercizi con i bambini anche all'aperto.

Alla presenza del Sindaco Renzo Caramaschi e dell'Assessore all'Ambiente Maria Laura Lorenzini, il nuovo parco vicino all'area ex "Orso Pippo", sistemato ed ampliato dal Servizio Giardineria del Comune, sarà presentato e inaugurato venerdì 2 settembre ore 11:30
Notizia integrale qui: http://www.comune.bolzano.it/stampa_context.jsp?ID_LINK=426&area=295&id_context=29501&COL0008=35&COL0008=38

Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi per tutti
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.

giovedì 25 agosto 2016

Sedico: riqualificazione parco

Sedico, (Belluno). Presto il parco di Bribano avrà un’area giochi inclusiva. Il progetto definitivo ed esecutivo consentirà di realizzare un’opera dal valore complessivo di 50mila euro.
Nel corso della prima verranno sistemati alcuni dei giochi già esistenti con opere di manutenzione. Nella seconda parte dei lavori, invece, saranno installati dei nuovi attrezzi che potranno essere utilizzati anche da bambini con disabilità. Saranno installati un gioco polifunzionale, uno a molla e di un altro a scopo didattico.
Notizia integrale qui: http://corrierealpi.gelocal.it/belluno/cronaca/2016/08/28/news/il-parco-sara-a-misura-di-disabile-1.14029522

Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi per tutti
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.

Capri Leone altalena e inclusione

24/08/16 Capri Leone (Messina). Presso il Parco Urbano di Rocca inaugurazione altalena per carrozzine. L’iniziativa è partita da un’idea di Davide Calà Scaglitta, padre della piccola Federica, una bimba affetta da una rara patologia neurodegenerativa.
L'inaugurazione dell'altalena è avvenuta in occasione dell'evento "Dammi la mano ti porterò lontano", un evento dedicato all’”Inclusione” sociale dei diversamente abili.
Notizia integrale qui: http://www.tempostretto.it/news/spettacolo-inaugurazione-altalena-disabili-parco-rocca-caprileone.html

In Sicilia sono presenti 18 altalene per carrozzine e solamente 4 parchi in cui sono installati un paio di giochi accessibili, (ad esempio giostrina girevole con posti per carrozzine). In tutta la Sicilia. Diritto al gioco garantito per i bambini con disabilità? Pare di no. Noi siamo felici per Federica, che ora potrà godere di qualche momento di spensieratezza in altalena ma non pensiamo si possa parlare di inclusione. Inclusione è quando tutti i bambini possono giocare insieme in un parco, (magari quello sotto casa o a pochi chilometri di distanza da dove vivono), e con le medesime strutture gioco. Un parco accessibile e privo di qualsiasi barriera dove tutti possono muoversi in autonomia. Questa è la vera inclusione, non una sola altalena. Lavoriamo tutti per garantire questo importante diritto al gioco!

Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi per tutti
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.

mercoledì 24 agosto 2016

Cava de’ Tirreni: primo parco gioco per bambini con disabilità

Cava de’ Tirreni, il parco giochi destinato ai bambini con qualsiasi forma di disabilità, con giostrine specifiche, sorgerà accanto alla scuola materna di Santa Lucia. Si prevede la consegna dell’importante opera alla frazione e alla città per fine anno.
‘L’idea di realizzare un parco giochi per bambini con difficoltà motorie è stato vedere con i miei occhi la difficoltà di tantissimi bambini che non hanno l’opportunità di giocare in modo normale come ogni bambino merita. – Spiega il vicesindaco Nunzio Senatore – Così ho deciso, insieme alla partecipazione attiva del resto dell’amministrazione, di aprire un bando per la costruzione del primo parco giochi per disabili.‘.

Notizia integrale qui: http://www.zerottonove.it/cava-de-tirreni-primo-parco-gioco/

http://www.pressreader.com/

Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi per tutti
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.

Altalena a Gioia Tauro

Inaugurata a Gioia Tauro l’altalena per ragazzi diversamente abili, donata al Comune dall’associazione “Regalami un sorriso onlus”. Jolanda Meduri, presidente del sodalizio gioiese, ha sottolineato l’importanza del progetto, denominato “Dondolare senza barriere”, simbolo dell’inclusione sociale, dell’integrazione dei bambini disabili.
Il sindaco Giuseppe Pedà, dopo aver ringraziato tutti i presenti, si è soffermato sull’importanza delle associazioni che operano attivamente sul territorio e che sono una grande ricchezza.
Notizia integrale qui: http://approdonews.it/giornale/?p=231834


Continuano a salire quindi le altalena per carrozzine mentre crescono molto più lentamente i parchi inclusivi...
Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi per tutti
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.

martedì 23 agosto 2016

Nuova altalena a Villa d'Almè (Bergamo)

Ringraziamo tutti gli amici che periodicamente ci inviano segnalazioni di giochi accessibili installati nelle loro città. Oggi vi presentiamo la nuova altalena del parco “Isaia Locatelli” località Ghiaie a Villa d'Almè, (http://www.comune.villadalme.bg.it/news.aspx?id=246).

Grazie a Loris e Lucrezia per la foto!
Presso il parco presso il Parco Comunale "Isaia Locatelli" di via Ghiaie il giorno 27/08/16 si svolgerà la festa Happy Gere, qui sotto la locandina con il programma, (http://www.comune.villadalme.bg.it/eventi.aspx?id=399). 

Naturalmente ringraziamo di cuore per la notizia e speriamo che in questo parco in futuro possano essere installati tanti altri giochi accessibili e fruibili da parte di tutti i bambini per consentire a questo bel bambino che dondola sull'altalena, di provare altri gioco, come lo scivolo, la casetta o un gioco d'acqua e soprattutto possa giocare insieme ai suoi amici :-)

Alcune foto dell'altalena qui: https://www.facebook.com/conlagente2.0/posts/1825771020990702

Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi per tutti
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.

Montesilvano 10mila euro per i giochi

Montesilvano (Pescara). Diecimila euro destinati all'acquisto di nuovi giochi da indirizzare nei parchi pubblici con particolare attenzione ai diversamente abili: è quanto previsto da una delibera di giunta che vede come promotori Ernesto de Vincentiis e Fabio Vaccaro, assessori al Verde l'uno e alle Politiche per la disabilità l'altro

Notizia integrale qui: http://ilcentro.gelocal.it/pescara/cronaca/2016/08/19/news/altalene-anche-per-disabili-1.13985561

Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi per tutti
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.

domenica 21 agosto 2016

Inaugurazione Parcobaleno a Scoppito

20/08/16. Scoppito, inaugurazione del Parcobaleno, il parco giochi inclusivo per bambini normodotati e non, che è stato realizzato a Scoppito dalla onlus 'Una storia felice'. Coi contributi raccolti dalla onlus e donati da una serie di soggetti, tra cui i Red Blue Eagles, c'è stato finalmente il giorno del taglio del nastro, alla presenza di un autentico bagno di folla.
Notizia integrale qui: http://www.atuttocalcio.tv/index.php?section=news&id=11872-scoppito-inaugurato-il-parcobaleno-vedi-la-galleria-fotografica

Nel parco sono presenti: struttura gioco con rampa, (pannelli ludici, tavolino, scivolo), giostra girevole con posto per carrozzina, altalena per carrozzine, altalena orsetto, altalena cestone, giostrina girevole con animaletti, piccolo tunnel-tubo, capanna, gioco molla.

Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi per tutti
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.

sabato 20 agosto 2016

Varese, nuovo gioco al museo del tessile

Busto Arsizio, (Varese), il 22 agosto 2016 inizieranno i lavori di sistemazione dell’area giochi del museo del tessile con il posizionamento di un’altra struttura ludica inclusiva ed accessibile, e altri giochi per ampliare lo spazio a disposizione di tutti i bambini.
I giochi saranno forniti dalla ditta GIOCHISPORT.
Notizia integrale qui: http://www.varesenews.it/2016/08/i-giochi-inclusivi-arrivano-al-parco-del-tessile/545020/

Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi per tutti
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.

giovedì 18 agosto 2016

CosmoBike Mobility | Programma mercoledì 14 settembre

La seconda edizione CosmoBike Mobility vuole cercare di rappresentare la città dei bambini, un luogo ideale in cui infrastrutture e programmi di mobilità vengono pensati e progettati tenendo in prima considerazione le esigenze dei più deboli e fragili della nostra società. Se una città è ospitale per un bambino, lo sarà per tutti. Se una città è ospitale per un bambino, lo sarà per tutti.

Mercoledì 14/09/2016
h 12.30 – 13.30 Lo spazio del gioco e l’accessibilità

Lo spazio pubblico urbano, sia esso costruito o verde, è ciò che fa la qualità delle nostre città. Il suo essere sicuro, inclusivo e accessibile per tutte le persone è ciò che rende la città sostenibile.

Le aree gioco e i parchi devono pertanto essere anch’esse accessibili a persone di ogni età e con qualsiasi livello di abilità fisica. Il diritto dei bambini al riposo e al tempo libero, al gioco e alle attività ricreative è sancito dalla Convenzione sui Diritti dell’Infanzia dell’ONU. E i bambini con disabilità fisiche o mentali hanno il diritto di partecipare attivamente alla vita della comunità.

Speaker:
Pierre Serne, President Club des villes et territoires cyclables, France
Paola Stolfa, Assessore alla Mobilità del Comune di Fano
Pinar Pinzuti, Bisikletizm, Izmir, Turchia
Claudia Protti, Cerpa / Criba, Vivere il parco giochi

Notizia integrale qui: http://www.cosmobikemobility.com/cosmobike-mobility-programma-mercoledi-14-settembre/

Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi per tutti
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.

martedì 16 agosto 2016

Ventimiglia parchi per tutti?

Ventimiglia. Non sarà semplice, poter dotare un parco di giochi adatti a bambini diversamente abili: molto dipende, infatti, dalla peculiarità di ogni singola patologia. Ma l’amministrazione ci vuole provare e, anche per toccare con mano quelle che sono le difficoltà quotidiane di chi si prende cura di persone disabili, il presidente del consiglio comunale Domenico De Leo ha invitato a palazzo i signori Abate.
Il parco “Il corsaro nero” ospiterà un’area appositamente dedicata ai bimbi speciali. È grazie alla generosità del benefattore Livio Casertelli e di chi amministra la sua fondazione, dunque, che Ventimiglia non solo avrà un nuovo parco giochi, ma un luogo fruibile da (quasi) tutti.

Notizia integrale qui: http://www.riviera24.it/2016/08/a-ventimiglia-unarea-gioco-per-bimbi-diversamente-abili-al-parco-il-corsaro-nero-232450/

Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi per tutti
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.

domenica 14 agosto 2016

Niente giochi per bambini disabili nel parco di Ventimiglia

Ventimiglia, (Imperia). Due gemellini di quasi cinque anni vanno ai giardinetti con i genitori e i fratelli più grandi.
È la storia di Antonio e Alessio, figli di Samantha Muscas e Francesco Abate.
“Quando portiamo i nostri quattro figli al parco”, racconta papà Francesco, “I nostri gemellini non possono far altro che guardare i fratelli e gli altri bambini divertirsi mentre loro sono costretti a stare nei loro passeggini anche se vorrebbero giocare. E invece sono emarginati perché disabili e per loro di giochi non ce ne sono”.

Notizia integrale qui: http://www.riviera24.it/2016/08/niente-giochi-per-bambini-disabili-nel-parco-di-ventimiglia-i-genitori-fa-male-vederli-esclusi-232308/

Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi per tutti
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.

venerdì 12 agosto 2016

Fondi per riqualificare spazi gioco Umbria

05/08/2016 La Regione Umbria ha indetto un bando per destinare un finanziamento per progetti di riqualificazione e decoro urbano di spazi pubblici dedicati ai bambini. Il bando è riservato ai 36 Comuni umbri. I progetti dovranno riguardare “la riqualificazione e il decoro urbano, mediante recupero o nuova realizzazione di piccoli spazi di aggregazione e socializzazione in ambito urbano, e in particolare la realizzazione, adeguamento funzionale, miglioramento dell’accessibilità per soggetti portatori di disabilità, di aree verdi attrezzate all’aria aperta ovvero di spazi pubblici all’aperto, destinati al gioco dei bambini”.
Ai Comuni interessati con popolazione fino a 10.000 abitanti sono destinati 27.000 euro ciascuno. I progetti dovranno pervenire alla Regione Umbria, entro e non oltre il 26 settembre 2016, mentre gli interventi proposto dovranno essere ultimati entro il 31 dicembre 2017.
Notizia integrale qui: https://bastardodentro.wordpress.com/2016/08/05/fondi-per-riqualificare-spazi-gioco-per-bambini-proviamo-a-prenderci-questi-soldi/
Ulteriori informazioni qui: http://www.umbriaon.it/2015/umbria-parchi-gioco-un-milione-in-arrivo/

Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi per tutti
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.

mercoledì 10 agosto 2016

Parchi e giardini più accessibili in Puglia

Puglia: via libera del Governo: 150 mila euro per l'istituzione di un fondo che permetterà di rendere più accessibili i parchi e giardini della regione e di dotarli di giochi fruibili anche da parte di bambini con disabilità.
Noi speriamo vivamente che con questi soldi si provveda all'installazione di GIOCHI PER TUTTI visto che non sarà certo possibile realizzare parchi inclusivi, ma almeno giochi fruibili contemporaneamente da tutti i bambini e non la solita altalena per carrozzine visto che in Puglia ce ne sono già almeno 37.

Notizia integrale qui: http://www.corrieresalentino.it/2016/08/casili-parchi-e-giardini-piu-accessibili-per-i-bimbi-disabili-grazie-ai-150mila-euro-da-un-mio-emendamento/

Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi per tutti
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.

martedì 9 agosto 2016

Primo parco inclusivo in Valle d'Aosta

Valle d'Aosta: solamente tre post sul nostro blog riferiti a questa piccola regione a statuto speciale dell'Italia nord-occidentale, che conta 127.329 abitanti, (al 01/01/2016).
Ve lo avevamo accennato qualche mese fa, (Primo parco inclusivo in Valle d'Aosta), ed ora è realtà: ecco il primo parco giochi dove tutti i bambini possono giocare insieme!
Il parco si trova a Parco giochi di Antey-Saint-André. Il territorio comunale, posto a una altitudine media di 900 m. può vantare un'ampia zona completamente pianeggiante e fruibile, percorribile a piedi, in bici o in carrozzina.

Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi per tutti
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.

Imperia raccolta fondi per giochi

È ufficialmente iniziata la raccolta fondi da parte di A.g.@.Imperia al fine di contribuire all'acquisto di uno o più giochi pubblici accessibili anche ai bambini disabili da posizionare in un'area gioco di Imperia. Un sogno che sembra si stia concretizzando, grazie alla tenacia dell'associazione genitori attivi, che tra i suoi tesserati conta anche l'attivissima Michela Aloigi, mamma di Matteo, un ragazzino disabile simbolo di questo progetto.
L'Ag@ è un'associazione che si occupa di creare rete, sostegno e comunità tra le famiglie, con iniziative sia ludiche che di sensibilizzazione su temi sociali.

Notizia integrale qui: http://www.sanremonews.it/2016/08/08/sommario/insider/leggi-notizia/argomenti/altre-notizie/articolo/imperia-partita-la-raccolta-di-fondi-dellag-per-lacquisto-di-giochi-accessibili-ai-bambini-disab-1.html

Per informazioni: Associazione Genitori @ttivi Imperia https://agaimperia.wordpress.com/
Sulla pagina facebook sono segnalati i luoghi dove sono presenti i salvadanai per la raccolta fondi: https://www.facebook.com/a.g.a.imperia/

Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi per tutti
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.

domenica 7 agosto 2016

Bareggio nuovi giochi nei parchi

Bareggio (Milano). Installazione di nuovi giochi e pavimentazioni anti trauma al parco "8 Marzo" e al parco "Borsellino", le cui caratteristiche costruttive "inclusive" aumenteranno le possibilità’ di utilizzo e accesso anche ai bambini disabili.



Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi per tutti
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.

Scoppito giochi per tutti

Scoppito (L'Aquila). Lunedì 8 Agosto alle ore 20,30 presso il tendone coperto del Campo Sportivo di Scoppito si terrà la nona edizione di Scoppito sotto le stelle. Lo scopo è quello di raccogliere fondi per la costruzione della sede istituzionale Grisù e per acquistare un gioco del “Parco Giochi inclusivo di Scoppito”, che verrà inaugurato il 20 Agosto.
Notizia integrale qui: http://www.aqbox.tv/notizie.php?view=8038
Per informazioni sul progetto: http://www.unastoriafelice.it/wp1/il-parco-giochi-di-scoppito/

Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi per tutti
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.

sabato 6 agosto 2016

Seregno nuovi giochi nel parco

Seregno. Dopo l’incendio che lo scorso novembre aveva completamente distrutto l’area giochi del Parco Caduti di Nassiriya, Gelsia, su invito dell’Amministrazione Comunale di Seregno, ha stanziato circa 35.000 euro per rimettere a nuovo l’intera struttura.
La nuova area gioco è completamente costruita in legno e la pavimentazione è realizzata con materiale antitrauma.
Immagine Edoardo Mazza Sindaco di Seregno
Varie sono le attività che possono essere svolte dai bambini: rampa di risalita con fune, scivolo, ponte oscillante con travetti in legno, specchio deformante, cubi girevoli per giocare a tris, pannello per il gioco dei numeri. La struttura è stata dotata di pedane collegate tra loro, pensate per consentire anche ai bambini diversamente abili l’accesso ai vari giochi.
Notizia integrale qui: http://www.mbnews.it/2016/08/seregno-larea-giochi-al-parco-caduti-di-nassiriya-torna-a-splendere-grazie-a-gelsia/

Complimenti a Gelsia e all'Amministrazione Comunale di Seregno però vorremmo segnalare che un gioco dotato di rampa per carrozzine deve essere raggiungibile, prima di tutto. Posare della ghiaia nel punto di partenza della rampa non va bene! I giochi accessibili a bimbi con disabilità motorie devono essere facilmente raggiungibili tramite vialetti lisci e pianeggianti: no ghiaia, no terra, no erba...

Il Sindaco ha risposto al nostro commento: "A settembre sono già previsti i prolungamenti di entrambe le rampe fino ai camminamenti."
https://www.facebook.com/edoardomazzasindaco/posts/1657441357902680

Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi per tutti
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.

Parco inclusivo a Grosseto

GROSSETO – Aperta la 28esima edizione di Festambiente, il festival internazionale dell’ecologia che anche quest’anno viene ospitato in Maremma nel centro per le energie rinnovabili di Rispescia. Tra le novità il parco giochi, accessibile a tutti i bambini, normodotati e con disabilità. Il parco, che sarà aperto per tutta la durata della festa, rimarrà comunque in “dote” al centro di Rispescia. È stato realizzato utilizzando interamente materiale riciclato e in particolare pneumatici usati. 
Immagine http://www.ilgiunco.net
Parco TuttinGioco: si potrà passeggiare sul Viale sonoro a piedi o utilizzando le speciali macchinine, provare lo Xilofono, entrare nel box del Sussurro, giocare alla Pallavolo four, provare l’Albero mangia palla, le poltrone Mollydolly e confrontarsi con i Fiori appiccicosi.




Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi per tutti
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.

Monticello Brianza riqualificazione parco

Monticello Brianza (Lecco). Un restyling del parco giochi di Villa Bocconi, finalizzato a renderlo completamente accessibile ai diversamente abili. E' il progetto al quale stanno lavorando l'amministrazione comunale di Monticello, il locale Gruppo Alpini e altre quattro associazioni che operano in paese. 
L'opera prevede la sostituzione dell'arredo urbano presente e il rifacimento della pavimentazione antitrauma, per renderla accessibile anche alle persone con difficoltà motorie. Saranno installati nuovi giochi ed attrazioni pienamente fruibili alle esigenze degli utilizzatori, creando maggiori opportunità di gioco anche per i diversamente abili. 
L'Associazione Amas finanzierà l'acquisto di un gioco per bambini diversamente abili 

Notizia integrale qui: http://www.casateonline.it/articolo.php?idd=98012&origine=1&t=Monticello%3A+il+parco+di+V.Bocconi+fruibile+ai+disabili.+E%27+il+progetto+di+Comune+e+sodalizi

Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi per tutti
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.

venerdì 5 agosto 2016

45 straordinari parchi gioco nel mondo; e in Italia?

Si può pianificare un viaggio e scegliere una meta solo perché ispirati da un parco giochi? Io penso di sì. In fondo, i parchi gioco dovrebbero essere l’emblema dell’avventura. Dovrebbero incoraggiare i bambini a sperimentare, ad interagire con gli altri, a superare i propri limiti in maniera responsabile, a correre qualche rischio ma a fermarsi quando ce n’è bisogno. Insomma… proprio come il viaggio. E allora perché non rincorrere i parchi gioco più belli del mondo, e costruirci intorno l’itinerario del nostro prossimo viaggio con bambini?
Continua a leggere qui: http://thefamilycompany.it/2015/02/23/straordinari-parchi-gioco-nel-mondo/


Un post che fa brillare gli occhi a grandi e piccini, 45 splendidi parchi gioco in giro per il mondo partendo dalla Spagna e passando per Francia, Gran Bretagna, Paesi Bassi, Germania, Polonia, Ungheria... E poi ancora Stati Uniti, Australia, Giappone, ... E in Italia? In Italia esistono parchi che offrono qualcosa in più rispetto ai soliti altalena + torretta con scivolo + gioco a molla? Personalmente non ho viaggiato moltissimo e di parchi con una marcia in più non ne ho visti. Sicuramente in Italia ce ne sono alcuni davvero belli, (potete fare una ricerca su Playground Around The Corner per scoprire i più originali), ma in linea di massima in Italia il gioco, al parco giochi, non viene data molto importanza da parte dei nostri amministratori infatti solitamente quando vengono stanziati fondi per realizzare una nuova area giochi in città ci si affida ad un catalogo o al consiglio di un'azienda che vende e/o produce giochi per parchi pubblici. Il risultato? Un parco anonimo, tanti parchi identici nella stessa città dove sono installate le stesse strutture gioco. Eppure, a parità di costo, o spendendo un pochino in più, si potrebbe realizzare qualcosa di speciale, qualcosa che faccia dire "Ohhh" ai bambini e anche ai genitori. Quando inizieremo a capire che per un bambino il gioco è tutto, che attraverso il gioco il bambino vive esperienze utili alla sua sua crescita, che giocare non è solo "giocare" ma per il bimbo è un vero e proprio corso di preparazione alla vita di adulto, allora forse inizieremo a pensare che i parchi sono importanti e che dovremmo realizzarli non scegliendo i giochi da un catalogo ma affidandoci a persone esperte in grado di redarre un vero progetto, perché solamente chi ha esperienza di progettazione, chi conosce le attrezzature ludiche, chi ha nozioni di pedagogia e chi conosce lo sviluppo del bambino può ideare uno spazio dove i bambini possono non solo dondolare, scivolare e oscillare ma vivere un'esperienza di gioco importante! Al parco i bambini sfidano i proprio limiti, interagiscono con altri bambini di diverse età, sono stimolati a camminare, correre, parlare, ...
Non dimentichiamocene, il gioco è importantissimo per i bambini, a nessun bambino dovrebbe essere negato questo diritto e soprattutto dovremmo prestare più attenzione alla realizzazione di aree dedicate al gioco perché sono luoghi dove i nostri bambini potranno imparare; facciamo finta che il parco giochi sia una scuola e un'ora al parco sia una lezione di una materia importante :-)

Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi per tutti
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.

giovedì 4 agosto 2016

Parchi per tutti: l’accessibilità a misura di bambino

Scommettiamo che se vi chiediamo se giocare è un diritto di tutti, non ci penserete nemmeno un attimo a rispondere prontamente: “Sì!”
Ma siamo proprio sicuri che questo diritto sia garantito a tutti i bambini, senza distinzione?
Purtroppo la risposta è no. Basta andare in un qualunque parco giochi “classico” all’interno di qualsiasi area verde di una città a caso per capirlo immediatamente: altalene senza schienali e appoggi, scivoli raggiungibili mediante scalette, percorsi in quota da scalare, selciati in ghiaia. Basta muoversi con una carrozzina e si rimane a terra, a guardare gli altri che se la spassano.
Claudia e Raffaella sono rimaste particolarmente colpite da questa discriminazione e hanno creato Parchi per Tutti, un blog in cui quotidianamente danno informazioni sui parchi accessibili presenti in Italia e su tutto quello che c’è da sapere per garantire a tutti i bambini di giocare senza barriere.
Abbiamo voluto conoscerle per sapere di più su di loro e sulla bella iniziativa che da qualche anno portano avanti con passione e determinazione.
Continua a leggere qui: http://easy-way.it/parchi-tutti-laccessibilita-misura-bambino/

Grazie a Easy Way, (Servizi per l'accessibilità e l'abbattimento delle barriere architettoniche, comunicative e relazionali), per questa intervista!

Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi per tutti
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.

mercoledì 3 agosto 2016

Raccolta fondi per parco ad Avezzano

Avezzano. Parte una raccolta fondi per la realizzazione di un parco giochi che sia fruibile anche per i bambini diversamente abili. Promotore dell’iniziativa sono l’associazione “Niki Aprile Gatti” e il Borgo Pineta Pepper Festival.
Sono pochissimi in Italia i parchi giochi accessibili ai bambini con disabilità sia nelle aree verdi pubbliche sia nelle scuole, commenta Ornella Gemini, portavoce dell’associazione che porta il nome del figlio prematuramente scomparso nel 2008 così ci è venuta l’idea di crearne uno ad Avezzano. Per questo progetto abbiamo bisogno della collaborazione di tutti. Abbiamo individuato l’area che è quella del parco adiacente la chiesa Madonna del Passo e abbiamo già avuto l’ok del Comune. L’amministrazione si impegnerà al montaggio!

Al momento le donazioni si possono fare tramite bonifico: IT12F0538740443000002166748 Intestato a Associazione Niki Aprile Gatti Onlus
Causale: Giochi per Disabili

Notizia integrale qui: http://www.terremarsicane.it/parte-la-raccolta-fondi-per-un-parco-giochi-per-i-bimbi-disabili/

Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi per tutti
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.

Grosseto altalena disabili

Grosseto, 2 agosto 2016 - “Giochiamo tutti insieme” è un'iniziativa promossa dal Comune di Grosseto per dare ai bambini la possibilità di utilizzare i giochi negli spazi pubblici, senza barriere.

Le altalene per bambini che usano la carrozzina in Italia sono ormai 200! Vi invitiamo a riflettere seriamente su questo tipo di gioco. Se vostro figlio dovesse utilizzare la carrozzina per muoversi a causa di un problema motorio, cosa vorreste per lui? Un gioco simile riservato solamente a lui, spesso installato su prato o terra, (terreni che tutti sanno essere non proprio facilmente percorribili dalle carrozzine), o un'area giochi inclusiva dove sono installate strutture che tutti i bambini possono utilizzare insieme? Noi continuiamo a non capire, siamo strane :-P, perché si continuano a spendere soldi per un gioco che di fatto relega un bambino su un solo gioco impedendogli di interagire con altri bambini, un gioco che tra l'altro è molto pericoloso, quando invece potremmo investire in strutture che sono utilizzabili da tutti i bambini! Perché dividere i bambini in gruppi? Quelli che possono utilizzare i giochi "normali" e quelli che devono andare su un'"altalena speciale"? Inclusivo significa "che comprende in sé", e questo gioco non può essere considerato inclusivo né rende inclusivo un parco in quanto è un gioco che viene affiancato ad altri giochi classici e di fatto "divide" i bambini in "normodotati" e "disabili". I primi sui giochi classici, tutti insieme, i secondi, da soli, sull'altalena. Posizionare un gioco a 3 o 10 metri da altri giochi classici non è includere... Si include quando si realizza un unico grande insieme, una zona unica fruibile da parte di tutti. A questo dovremmo aspirare se vogliamo una futura società inclusiva, che include tutti e garantisce a tutti gli stessi diritti.

Notizia integrale qui: http://www.lanazione.it/grosseto/parco-via-canda-giochi-1.2397604

Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi per tutti
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.

martedì 2 agosto 2016

Un Parco per Tutti...a Castiglione del Lago!!

In Italia esistono molti parchi giochi, inclusivi sia in parte che totalmente. A Castiglione del Lago, le mamme del rione Soccorso si sono poste un grande obiettivo comune: creare nella nuova zona residenziale in via dei Fiordalisi, un’area gioco per bambini, interamente inclusiva! Da qualche anno infatti, a Castiglione del Lago, esiste l’associazione “Passaparola”, una Onlus di mamme che ha come obiettivo la promozione nel territorio del cambiamento culturale rispetto alle diversità. Il lavoro di tutte queste mamme ha ottenuto la donazione, nel maggio scorso, dell’area verde in località Soccorso...da qui il progetto ha spiccato il volo!
Il primo parco TOTALMENTE inclusivo dell’Umbria avrà un costo totale di realizzazione pari a circa 50mila euro: sarà dotato di una base gommata come pavimentazione, per permettere a qualsiasi carrozzina di muoversi liberamente; per i bambini ipovedenti verranno installati dei pannelli sensoriali con cui poter giocare; a disposizione di tutti i bimbi verrà creata una sabbiera, un campetto da calcio ed un bocciodromo, oltre ad altalene e scivoli, tutti ovviamente al 100% inclusivi.

Per leggere l'articolo puoi visionare la rivista L'Atipico di luglio/agosto 2016 qui: https://stesio54.files.wordpress.com/2016/07/luglio_agosto_2016.pdf

Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi per tutti
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.

lunedì 1 agosto 2016

Aumentano i parchi inclusivi per il diritto al gioco di tutti

Giocare è un diritto di tutti i bambini, un’attività spontanea necessaria alla crescita, un bisogno rispetto al quale non devono essere opposte barriere. Il numero dei parchi giochi accessibili ai bimbi con disabilità è, però, ancora molto ridotto in Italia.
Spesso l’inserimento di giochi accessibili e fruibili da parte di tutti nei parchi è figlio dell’impegno appassionato dei genitori dei bimbi disabili che soffrono di fronte alla discriminazione cui sono sottoposti i loro figli e si ribellano, iniziando campagne di sensibilizzazione e di raccolta fondi.
Un bel progetto in questo senso è quello messo in campo da due mamme romagnole - Claudia Protti e Raffaella Bedetti - che da due anni hanno messo in piedi un blog «Parchi per tutti», presente anche su facebook per unire le forze di tutte le famiglie interessate. «Vogliamo che il maggior numero di persone possibili si renda conto che in fase di progettazione di un parco è possibile fare delle scelte che diano la possibilità a tutti di godere di qualche ora di divertimento. Perché realizzare un parco solo per una parte di bambini e non per tutti?» si legge sul loro blog. Le due mamme hanno iniziato da Santarcangelo di Romagna dove presso il parco Campo della Fiera è stato inaugurato un gioco inclusivo, una giostra utilizzabile sia da bambini normodotati che da bimbi con disabilità motoria che utilizzano la carrozzina manuale o elettrica.

Notizia integrale qui: http://www.ilgiornale.it/news/cronache/aumentano-i-parchi-inclusiviper-diritto-gioco-tutti-i-1291668.html

Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi per tutti
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.